Domini .xxx: come e dove registrarne uno Registrare un dominio con estensione .XXX: come e perchè farlo

<span class="entry-title-primary">Domini .xxx: come e dove registrarne uno</span> <span class="entry-subtitle">Registrare un dominio con estensione .XXX: come e perchè farlo</span>

Cosa sono. I domini con estensione .xxx fanno parte delle nuove estensioni di dominio per internet, e sono stati introdotti ormai da qualche anno sul mercato mondiale. Essi rientrano nella categoria dei siti per adulti, per cui sono particolarmente adatti per coloro i quali registrino il proprio sito erotico o porno e vogliano renderlo univocamente distinguibile come tale. L’introduzione dei domini .XXX è avvenuta nel settembre 2011, fino ad arrivare alla disponibilità in commercio attivata il 6 dicembre dello stesso anno. In genere, quindi, si riesce a registrare un nuovo dominio .XXX a 100 euro /anno (su V-Hosting, ad esempio). Come vincolo per chi registra, è previsto il fatto che il sito – prima di diventare effettivamente un .XXX – venga revisionato dal registrar in modo da accertarsi che appartenga effettivamente al settore adult, e non è ovviamente permesso ai minorenni di registrarne uno. Sono in genere ammissibili, inoltre, richieste di registrazione di domini .XXX da 3 fino a 63 caratteri (lettere, numeri, caratteri accentati e speciali).

L’estensione di dominio .XXX è una delle più promettenti per il marketing online: sono infatti molto utili perchè permettono di identificare in modo semplice ed intuitivo siti per adulti di ogni tipo. I domini “dot triple X“, come vengono a volte chiamati, sono tuttavia considerati una sorta di opzione volontaria per i siti adult: questo perchè vale il principio secondo cui essa viene “intesa come opzione facoltativa per i siti porno su internet“, facoltativa, appunto, non certo obbligatoria. In realtà l’ICANN non pone limitazioni o vincoli di questo genere per questa categoria di TLD, così come non obbliga le registrazioni .org alle organizzazioni non profit o i .com per le aziende o i siti commerciali oppure, ancora, i .tk per l’Isola di Tokelau.

Nonostante un qualsiasi tuonome.xxx possa sembrare decisamente intrigante, non è ancora troppo utilizzato e, anzi, è stato limitato: fin dalla sua comparsa, l’ICANN ha dato opzione ai detentori di marchi registrati di bloccare la registrabilità di domini .XXX specifici. Questo per impedire abusi o utilizzi illeciti o non autorizzati dei brand che, a volte per circostanze serie altre per altre a mio avviso meno gravi, si sono verificate negli ultimi tempi. Al momento dell’apertura della disponibilità del dominio, infatti, l’ICM Registry ha dichiarato di aver ricevuto oltre 900.000 richieste di interessamento a domini di questo tipo, che poi si sono concretizzate solo in alcuni casi come visto in precedenza.

Di certo l’utilizzo di questa estensione serve a categorizzare il web in modo più uniforme, oltre a permettere  (almeno in teoria) un maggiore controllo sui siti porno all’interno di scuole o uffici (basta bloccare via firewall l’estensione suddetta tra gli indirizzi digitabili). Di fatto, comunque, pare che non tutti i siti adult abbiano estensione .XXX, e soprattutto che quelli che ce l’hanno tendano comunque ad avere anche altre estensioni alternative. Per verificare se un nome di dominio .xxx è disponibile per la registrazione, consultate questa pagina.

Photo by topgold

Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Domini .xxx: come e dove registrarne uno

Cosa sono. I domini con estensione .xxx fanno parte delle …
Votato 10 / 10, campione di 1 utenti

Ti potrebbero interessare (Estensioni di dominio (TLD)):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.