Se il tuo sito non usa HTTPS, Google Chrome lo etichetta come “insicuro”

Se il tuo sito non usa HTTPS, Google Chrome lo etichetta come “insicuro”

Stando ad un post pubblicato sul blog ufficiale di Google Webmaster, a partire da fine gennaio 2017 tutti i siti web che memorizzino password o numeri di carte di credito (pagine di pagamento con inserzione manuale di numero, scadenza e CVC della carta) e non usino HTTPS saranno genericamente etichettati come “insicuri” dal browser Google Chrome (dalla versione 56 in poi, in pratica).

Google afferma a riguardo che abilitare HTTPS su tutto il sito sarebbe fondamentale per la sua sicurezza, e diventa un fattore critico nel caso in cui sia richiesto accesso ad informazioni riservate o pagine di login. HTTPS, infatti, riduce le possibilità di subire spoofing o che diversamente i dati in transito sul sito possano essere intercettati da terzi. Al tempo stesso, il certificato permette di stabilire una garanzia “firmata” per i visitatori che il sito è realmente quello che dice di essere, e non un sito truffa o un caso di phishing.

Quanto riportato fa riferimento, in sostanza, ad un passaggio di considerazione di HTTP in chiaro in qualche modo epocale: da fine mese HTTPS (ovvero HTTP criptato e con certificato SSL) sarà considerato in modo preferenziale rispetto ad HTTP in chiaro, in qualche modo “demonizzato” come insicuro. La maggiorparte degli hosting web moderni dispone, per la cronaca, di certificati SSL attivabili su richiesta: a fine mese, per molti siti potrebbe essere opportuno valutare di acquistarli (ad esempio Keliweb e GoDaddy).

Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Se il tuo sito non usa HTTPS, Google Chrome lo etichetta come “insicuro”

Stando ad un post pubblicato sul blog ufficiale di Google …
Votato 10 / 10, campione di 1 utenti

Ti potrebbero interessare (Hosting e domini):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.