Hosting italiani? Eccone alcuni con ottime prestazioni (aggiornato)

Quali hosting scegliere e perchè?

Se fossi ancora indeciso sulla scelta, ti presento una piccola digressione sull’argomento: i servizi di hosting italiani, a meno che non sfruttino apposite cloud che distribuiscano il carico di traffico – cosa che, per la verità, si sta diffondendo anche da noi, per quanto a costi superiori – sono consigliabili per via della vicinanza geografica, ovviamente nell’ipotesi che abbiate quasi esclusivamente visitatori italiani (e basterebbe guardare le statistiche di Google Analytics per capirlo). Al tempo stesso bisogna considerare che le connessioni internet nostrane sono ancora lontane dagli standard iper-veloci degli altri paesi, ragion per cui potrebbe in certi casi diventare preferibile scegliere un hosting altrove (ad esempio in Germania o in Francia).

Certe considerazioni non sono agevoli da fare in un blog, ma riguardano un’analisi dei costi e delle necessità dell’app o del sito che state preventivando. La lista di hosting che ho preparato in questa pagina cerca di mediare al meglio tra qualità e prezzo, evitando soluzioni che rischierebbero solo (a causa soprattutto di ridimensionamenti di sorta) di svuotare le tasche del cliente.

Cosa bisogna saper fare per usare gli hosting al meglio?

Ricordo infine che è consigliabile, prima di acquistare un hosting qualsiasi ed al fine di farne uso nel migliore dei modi:

  1. conoscere e saper utilizzare PHPMyAdmin;
  2. essere consapevoli del fatto che tutte le form del sito sono potenzialmente soggette ad SQL poisoning e code injection, le quali possono compromettere anche in modo irreversibile il funzionamento del vostro portale. Per queste ragioni fate sempre controllare il vostro sito da un esperto di sicurezza prima di metterlo online;
  3. avere una buona pratica con client FTP come FileZilla, ed essere consapevoli che un sito non è altro che una directoryroot in remoto in cui vengono caricati i file che fanno funzionare il CMS; è ovvio che se qualche file è corrotto si possano verificare malfunzionamenti.
  4. Ricordatevi infine, ultimo ma non ultimo come importanza, di disporre sempre di backup aggiornati del vostro sito da tenere a portata di mano, su un cloud di storage remoto oppure su un vostro supporto hard disk.

Sei arrivato alla fine di questo articolo: adesso potresti consultare la classifica generale dei servizi di hosting.

Immagine:  © lassedesignen – Fotolia.com

Ti piace questo articolo?

8 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Hosting italiani? Eccone alcuni con ottime prestazioni (aggiornato)

Indice1 Quali hosting scegliere e perchè?2 Cosa bisogna saper fare …
Votato 9.75 / 10, campione di 8 utenti

Ti potrebbero interessare (Hosting e domini):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.