Cos’è il peer-to-peer

Cos’è il peer-to-peer

Il peer-to-peer (detto anche P2P) è una tecnologia informatica di rete nella quale i vari nodi, o client della rete, si scambiano informazioni in modo paritario (detti peer, in inglese), cioè possono fare indifferentemente da client o da server (vedi la differenza qui). Esiste la possibilità che i nodi possano scambiarsi sia informazioni che meta-informazioni sulla connettività, sui dati e sul formato degli stessi. Al di là di questo, in alcuni casi il peer-to-peer è diventato un paradigma generale, al di là della sua implementazione, che rappresenta una visione egualitaria di internet in generale.

Il P2P viene molto utilizzato per il file sharing, cioè per la condivisione di file (ad esempio BitTorrent), ma non è l’unica applicazione disponibile: ad esempio, serve attivamente per fare funzionare tecnologie come il bitcoin. Al di là dell’esempio abusato del file sharing, spesso al centro di pesanti polemiche sulla pirateria e sul suo uso a tale scopo, il peer to peer si adatta a numerose architetture applicative, come ad esempio:

  • applicazioni di streaming proprietario come Spotify;
  • web cache per reti LAN come Dalesa;
  • applicazioni di calcolo distribuito;
  • condivisione di file tra gruppi di utenti (università, ad esempio);
  • mercati digitali online come TradePal;
  • sistemi di anonimizzazione degli utenti in rete come I2P.

Photo by Txopi

Tophost
Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Ti potrebbero interessare (Guide informatica e varie):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.