Come scoprire se un hosting supporta suPHP

Come scoprire se un hosting supporta suPHP

In linea di massima, da un punto di vista di sicurezza informatica, applicazioni web come wordpress è più opportuno che si facciano funzionare mediante una username personalizzata (a livello di sistema, non come username di WP) e non, come spesso accade (soprattutto sulle configurazioni non recentissime) con una username di default condivisa. Il modo più comune per abilitare tale modalità più sicura consiste nell’installare sul server il modulo suPHP, il cui check di presenza può essere eseguito come segue.

suPHP è installato o no?

Il modo più facile per capire se suPHP sia installato sul server (a parte installarlo voi, naturalmente, cosa che è fattibile solo avendo accesso ad SSH o stando su un dedicato oppure un VPS) è quello di sfruttare la funzione phpinfo().

Richiamandolo in un file come ad esempio http://miosito.com/phpinfo.php

dopo aver copia-incollato questo frammento di codice in esso:


<?php
// Visualizza tutte le informazioni, default: INFO_ALL
phpinfo();
?>

bisogna aprire la pagina suddetta nel proprio browser ed andare a vedere ciò che c’è scritto in corrispondenza di Server API. I casi sono due, a questo punto:

  1. se viene indicato CGI, suPHP è installato;
  2. se viene indicato Apache, suPHP non è installato.

Nella seconda circostanza, per potenziare la sicurezza del vostro sito in PHP potrete pensare di richiedere al vostro hosting di attivarlo per voi, oppure passare ad un piano differente.

Di seguito mostro un esempio di phpInfo in esecuzione su un PHP 5.3.2 dove suPHP è abilitato.

server-api


Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Ti potrebbero interessare (FAQ Hosting & Dintorni):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.