Come scegliere il CMS per il tuo sito web Che sia un blog, un CMS aziendale o un ecommerce, alcune semplici indicazioni per scegliere facilmente il CMS (WordPress, Joomla!, Magento...) più semplice ed indicato per te

<span class="entry-title-primary">Come scegliere il CMS per il tuo sito web</span> <span class="entry-subtitle">Che sia un blog, un CMS aziendale o un ecommerce, alcune semplici indicazioni per scegliere facilmente il CMS (WordPress, Joomla!, Magento...) più semplice ed indicato per te</span>

Come cegliere il miglior CMS per il tuo sito e le tue specifiche necessità? Andiamo per ordine, e riuscirai a capirlo anche tu. Cominciamo!

Cos’è un CMS, anzitutto? Si tratta di un acronimo che sta per Content Management System (che significa Sistema per la gestione dei contenuti), e che non è altro che un software (dotato di interfaccia utente molto intuitiva) che permette, senza dover mettere mano al codice oppure al database, di gestire i contenuti del proprio sito.

In pratica è “l’editor esteso” che vi permette di stabilire cosa pubblicare su ogni pagina, dove far apparire un certo widget, come fare funzionare la ricerca, quali plugin abilitare e così via. Di fatto esso serve a facilitare la gestione dei siti web evitando di dover editare manualmente milioni di pagine HTML autonome.

Esempi di CMS? Eccone alcuni:

  • il backend amministrativo (e nel suo insieme, il pacchetto) Joomla! che vi permette di stabilire cosa pubblicare, quando farlo e chi abbia i permessi per farlo ecc.;
  • il backend (e, anche qui, l’intero pacchetto software) di WordPress, ovvero il suo editor, le opzioni e via dicendo;
  • qualsiasi altra interfaccia amministrativa che permetta, come dice il nome, di gestire i contenuti del sito web: Drupal, Magento ecc.

Chiarito questo, la scelta del CMS presenta numerosi aspetti legati a considerazioni di carattere tecnico, che trovo interessanti solo per gli addetti ai lavori e che, a mio avviso, non dovrebbero essere affrontate in questa sede. Molto più interessante, a mio avviso, capire che ogni CMS ha un suo “approccio” specifico alla gestione dei contenuti. Più o meno insomma sono tutti equivalenti, e quello che cambia è legato essenzialmente a scelte di gestione e manutenzione del sistema, visto che il risultato (il sito e le sue pagine pubbliche e/o private) sono, al netto della grafica, quasi del tutto equivalenti tra di loro.

Da un lato ci sono i CMS orientati ai blog, quindi adatti a chi abbia bisogno di aprire e gestire facilmente un blog aziendale o personale. Senza troppi mezzi termini, la scelta può ricadere quasi indifferentemente su WordPress, su Joomla! e su Drupal: la scelta dipende molto dalle vostre preferenze.

Dall’altro ci sono i CMS orientati invece ai siti ancora più essenziali, i cosiddetti “siti vetrina” aziendali – che nulla vieta di fare anche in WordPress – ma che, di fatto, vengono decisamente più facili da realizzare grazie a Joomla!.

Leggermente diverso, poi, il discorso da fare nel caso vogliate creare un e-commerce: come ho già spiegato nella guida alla scelta dell’hosting, per quanto riguarda i negozi online (e gli annessi CMS che li gestiscono) le varianti sono davvero tantissime, per quanto le più comuni siano, in effetti, queste tre:

  1. utilizzare WordPress con il plugin gratuito WooCommerce;
  2. sfruttare CMS ad hoc come ad esempio Magento o Prestashop (o anche altri CMS di ecommerce) su hosting adatti;
  3. sfruttare una soluzione “fai da te” più semplice, e che sta prendendo da poco piede in Italia, quale Shopify (che ti permette di creare il tuo ecommerce con un’interfaccia semplice ed intuitiva).

Per quanto riguarda i portali multi-funzionali, il discorso diventa più intricato visto che:

  • ci sono casi in cui sono CMS proprietari che vanno acquistati a parte;
  • ci sono altri casi in cui, invece, si tratta di basi in WordPress estese via plugin vari, che permettono di rendere il sito esattamente quello che il webmaster desidera.

In questa sezione potrebbero ricadere Drupal, DotClear, CMSimple, Habari, Mambo (per citare per semplicità solo quelli open source con licenze permissive). Se invece volete aprire un forum sulla vostra passione, per esempio, il CMS più adatto in questo caso potrebbe essere PHPbb oppure FluxBB.

Ecco infine i link alle versioni ufficiali dei vari CMS per il download (in italiano, se disponibili): fate attenzione a scaricare sempre le versioni classificate come stable.

  1. PHPbb http://www.phpbbitalia.net/forum/downloads.php
  2. WordPress (… alla fine sceglierete questo, credo :-D ) https://it.wordpress.org/txt-install/
  3. Drupal http://www.drupalitalia.org/download
  4. FluxBB http://fluxbb.org/
  5. Joomla!: http://www.joomla.it/download.html

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Ti potrebbero interessare (Guide per webmaster):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.