Domini internazionalizzati e con caratteri accentati: informazioni utili

Domini internazionalizzati e con caratteri accentati: informazioni utili

Tra i numerosi nomi di dominio che è possibile registrare, una discussione a parte meritano la classe dei dominio cosiddetti IDN (Internationalized domain name), ovvero i nomi di dominio internazionalizzati. Si tratta nello specifico di un nome di dominio che contiene in generale caratteri non ASCII, ad esempio – ed è un caso significativo per l’Italia – lettere accentate come à, è o ì.

Domini internazionalizzati

Esempi di questa particolare classe di domini internet sono quelli che contengono caratteri diversi dalle lettere italiane e dai numeri arabi, e che possono essere molti utili per i nomi internazionali non italiani e per alcuni tipi di domain hack. Più in generale, i domini internazionalizzati o IDN sono quelli che contengono nel nome caratteri di un alfabeto specifico come ad esempio arabo, cinese, cirillico, tamil, ebreo o latino (con presenza di diacritici, ad esempio).

Ecco alcuni esempi di domini internazionalizzati o IDN.

http://κυπρος.icom.museum

http://مصر.icom.museum

http://räksmörgås.josefsson.org (http://xn--rksmrgs-5wao1o.josefsson.org)

http://納豆.w3.mag.keio.ac.jp (http://xn--99zt52a.w3.mag.keio.ac.jp)

http://россия.иком.museum (Russia)

http://இலங்கை.icom.museum (Sri Lanka)

Domini con caratteri accentati

Si tratta di una classe di dominio che appartiene al caso precedente, e di cui fanno parte i domini con parole accentate, ovvero contenenti le lettere accentate à, è, é, ì, ò, ù. Ragionando in modo più estensivo è possibile, mediante IDN, creare domini come coppedè.it o perchè.it, che saranno poi rappresentati internamente da una codifica detta punycode, che è caratterizzata da un prefisso xn-- e da una sequenza di lettere e numeri. Per esempio chi registrasse perchè.it andrebbe a registrare anche la sua codifica punycode, nello specifico:

xn--perch-8ra.it

Questo vale ad esempio anche per i caratteri cinesi: se prendiamo come ulteriore esempio 短.co verrà codificato come:

xn--s7y.co

Questa codifica è necessaria per mantenere retrocompatibilità con il funzionamento del DNS, in modo da non doverlo stravolgere o riprogrammare da zero.Quando si registra un dominio con caratteri non ASCII (cioè diversi da lettere italiane senza accento e numeri) è indispensabile tenere conto di questa doppia codifica, perchè al momento della registrazione potrebbe apparire, è normale che ci sia e non deve confonderci. I domini internazionalizzati permettono pertanto il massimo supporto per la registrazione di domini in lingue di tutto il mondo, e sono supportati dalla maggiorparte degli hosting in circolazione.


Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Domini internazionalizzati e con caratteri accentati: informazioni utili

Tra i numerosi nomi di dominio che è possibile registrare, …
Votato 10 / 10, campione di 1 utenti

Ti potrebbero interessare (Hosting e domini):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.