Come aggiornare un tema WordPress senza perdere modifiche

Come aggiornare un tema WordPress senza perdere modifiche

In molti casi potrebbe capitare di aver fatto delle modifiche ad un tema di WordPress che corrispondono a personalizzazioni specifiche del sito: se uno conosce CSS e PHP, del resto, è comprensibile che voglio personalizzare la grafica del proprio sito e aggiungere funzionalità specifiche. Quando però il tema viene aggiornato perché ad esempio i creatori hanno previsto un update, può diventare un problema: se avete fatto delle modifiche direttamente sul tema con l’aggiornamento saranno perse per sempre.

Come fare allora? È tutta una questione di tecnica utilizzata: non bisogna infatti fare le modifiche direttamente sul tema originale, ma bisogna crearsi una copia che sia collegata allo stesso, e poi fare tutte le modifiche lì. Per collegare i temi e poterli modificare liberamente a prescindere che aggiornamenti fatti sarà necessario utilizzare i theme child.

Vedremo ora nel dettaglio come sia possibile farlo.

Come usare i theme child per non perdere le modifiche

Questa tecnica può essere utilizzata se avete già fatto delle modifiche al tema originale e non volete perderle; in pratica si tratta di crearsi una copia della cartella del tema modificarla locale caricarla con nome diverso E poi selezionare quest’ultimo tema child che ci siamo costruiti.

Pubblicità:

Attenzione: tutti i seguenti passi devono essere fatti prima di aggiornare il theme, altrimenti sono inutili.

  1. Come prima cosa, dovete connettervi al vostro sito via FTP (leggi qui per sapere di che si tratta);
  2. Una volta entrati e listati i file del vostro sito, se necessario entrate nella cartella WWW oppure in quella htdocs; su alcuni hosting, ad ogni modo, vedrete direttamente le tre cartelle wp-admin, wp-content, wp-theme in automatico. Queste tre cartelle servono a capire che vi trovate nella posizione di partenza della directory corretta.
  3. A questo punto entrate, mediante doppio click, su wp-content;
  4. cliccate ora su themes;
  5. individuate il nome della cartella del vostro sito, ad esempio twentyseventeen, e scaricatela in locale nel vostro computer
  6. adesso dovrete rinominare la cartella in locale in vecchionome-child, quindi rinominando ed aggiungendo un -child finale – ad esempio, in locale, da twentyseventeen a twentyseventeen-child. AL momento il sito in remoto non deve essere toccato.
  7. entrate nella cartella rinominata, sempre in locale, ed editate il file styles.css presente in tutti i theme;
  8. andate nella riga che corrisponde a Theme Name: e, subito dopo lo spazio, scegliete un nome diverso (ad esempio mio theme child 2018. Ad esempio se avete la riga Theme Name: Twenty Seventeen dovrà diventare Theme Name: mio theme child 2018.
  9. salvate il file in locale, per non perdere le modifiche fatte.
  10. tornate indietro di un livello nella cartella, cliccando .. sempre dal client FTP (ad esempio FileZilla), e caricate la cartella nella destinazione /wp-content/themes/. Attendete la fine del caricamento dei file, ovviamente, prima di procedere oltre.
  11. lato FTP abbiamo finito! Andiamo ora lato amministratore nel sito, con il vostro browser, e facciamo login.
  12. Click su Aspetto, e poi su Temi.
  13. Dovreste vedere il theme child con il nome che gli avete dato (nell’esempio mio theme child 2018).
  14. Selezionatelo passandoci sopra col mouse e cliccando su Attiva.
  15. Attendete il caricamento della pagina: il sito non sarà cambiato di una virgola, ovviamente, rispetto a come l’avevate lasciato. Lasciate il theme child selezionate e, solo adesso, potete aggiornare il theme in modo sicuro. Tutte le modifiche non saranno perse poichè si troverano all’interno del theme child.
  16. Problema risolto :-)

Per saperne di più, tecnicamente, sui temi child, clicca qui per leggere la documentazione ufficiale.

Pubblicità:

Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Consulente SEO, ingegnere informatico e fondatore di Trovalost.it, Pagare.online, Lipercubo.it e tanti altri. Di solito passo inosservato e non ne approfitto.
Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Come aggiornare un tema WordPress senza perdere modifiche

Votato 10 / 10, da 1 utenti