AMP, le pagine leggere e veloci per il mobile (per WordPress e non solo)

AMP, le pagine leggere e veloci per il mobile (per WordPress e non solo)

Cos’è AMP (Accelerated Mobile Pages)

AMP viene incontro ad un problema molto diffuso quando si utilizza internet su connessioni di qualità scadente: le pagine non riescono ad aprirsi perchè sono troppo pesanti, e questo fa perdere potenziali visite al sito stesso. Per risolvere questo problema, AMP crea in automatico una versione alleggerita di ogni articolo del blog, in modo da “passarlo” in automatico al dispositivo che ne faccia richiesta in condizioni di scarsa connettività. Si tratta di un software open source teso a migliorare la visualizzazione di determinate pagine web in condizioni di scarsa connettività; per garantire che le pagine web più pesanti siano comunque visualizzabili in condizioni di scarsità di connettività o banda (ad esempio se lo smartphone non prende bene), viene proposta una versione alleggerita della pagina stessa, richiamabile con il semplice suffisso /amp (oppure aggiungendo il suffisso ?amp=1 a fine pagina).

Ad esempio, la versione AMP di questa pagina è:

https://trovalost.it/amp-wordpress/amp

La storia della sua nascita e prima diffusione promossa da Google è qui.

Vantaggi di AMP

AMP è una tecnologia che si attiva in automatico in condizioni di scarsa connettività del client, per cui chi apre la pagina non dovrà preoccuparsi di nulla perchè vedrà in automatico la pagina in formato “leggero” (AMP) oppure ordinario. Se necessario, AMP riduce il tempo di caricamento delle pagine, e questo si traduce in maggiori possibilità di trattenere l’utente sulla pagina stessa (che diversamente non caricherebbe affatto o caricherebbe in modo molto lento). Se ricevete molte visite da mobile AMP è altamente consigliato, per quanto abbia una considerevole controindicazione: le pubblicità, i banner e tutti gli elementi non essenziali per la lettura sono eliminati o filtrati da AMP, per cui le pagine AMP tendono a fare guadagnare di meno o per nulla rispetto alle loro versioni normali.

Al tempo stesso, i link testuali vengono mantenuti per cui si può optare per questo formato per evitare di limitare eccessivamente gli introiti (ovviamente nei casi in cui ciò sia possibile). Inoltre, il supporto di AMP è garantito solo sui blog e non sempre è attivabile su qualsiasi tipo di pagina (ad esempio quelle prodotti di Woocommerce); in questi casi l’unica è testare sui singoli blog caso per caso e ricorrere a soluzioni manuali o plugin personalizzati, seguendo il basic markup riportato nel sito ufficiale.

AMP per WordPress

Per WordPress è disponibile il plugin di Automattic che è in grado di attivare AMP sul vostro blog in automatico.

Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

AMP, le pagine leggere e veloci per il mobile (per WordPress e non solo)

Votato 10 / 10, da 1 utenti