Aprire un sito o un blog WordPress con hosting TopHost Ecco una procedura passo-passo per tutti coloro che non sanno precisamente come fare

<span class="entry-title-primary">Aprire un sito o un blog WordPress con hosting TopHost</span> <span class="entry-subtitle">Ecco una procedura passo-passo per tutti coloro che non sanno precisamente come fare</span>

Passo 4: come intestarsi un hosting TopHost

Finalmente è arrivato il momento di scegliere il vostro nome di dominio! Tutto quello che dovrete fare è inserirlo all’interno della casella apposito, nella pagina che dovreste vedere sullo schermo arrivati a questo punto della procedura.

Server dedicato

Ecco qui la schermata in questione.

Pubblicità:

schermata-2016-11-06-alle-15-07-16

Attenzione che, nella prima casella, dovrete inserire solo il nome del dominio, mentre l’estensione andrà selezionata a parte dalla lista di estensioni disponibili direttamente dal sito. Solo le estensioni mostrate nel sito in questa lista sono effettivamente registrabili.

Facciamo un esempio pratico: per registrare ilmionomepreferito.eu, prima inserite solo ilmionomepreferito nella prima casella, e poi selezionate a parte l’estensione .eu, come esemplificato di seguito.

Pubblicità:

View post on imgur.com

Tenete conto che non tutti i nomi che vorreste sono effettivamente liberi, in quanto potrebbero già essere stati presi da altre persone o aziende; nel momento in cui scegliete nome + estensione, fate click su Controlla (o attendete qualche istante) e dovreste vedere qualcosa del genere.

schermata-2016-11-06-alle-15-09-47

Se questa scritta non appare, provate a fare delle modifiche minime al nome, finchè non ne troverete uno libero tutto per voi. Le estensioni disponibili al momento su TopHost, per la cronaca, sono i domini .info, .eu, .com, .biz, .net, .org e .it in tutte le sue numerose varianti regionali e provinciali.

Cliccando su Nuovo profilo, andrete a specificare i dati del registrante del dominio: come avrete intuito, essi non corrispondono per forza con quelli dell’intestatario dell’hosting, per quanto spesso essi coincidano vanno qui ripetuti una seconda volta. Nel prossimo passo vedremo dettagliatamente come fare.


Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Ingegnere informatico, consulente SEO, copywriter ed ideatore di trovalost.it. Di solito, passo inosservato: e non ne approfitto neanche un po'.
Ti piace questo articolo?

2 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Aprire un sito o un blog WordPress con hosting TopHost

Votato 10 / 10, da 2 utenti