Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Come convertire un video per Android con VLC


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)

Oggi vedremo come convertire un video m4V o WMV in modo che sia compatibile con il player di un telefono Android.

Per quanto riguarda i formati video di Android, la documentazione appare piuttosto chiara: si scrive che è meglio utilizzare formati “device agnostic“, ovvero che non tengano conto di specificità  implementate in un sistema operativo specifico piuttosto che un in altro (WMV, ad esempio). VLC riesce ad aggirare parte di queste limitazioni, e permette anche con un comodo convertitore video integrato di rendere un video qualsiasi Android-friendly: per farlo, bisogna anzitutto scaricare l’ultima versione e poi seguire le istruzioni riportate di seguito.


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)

Ammesso che il video da convertire sia input-test-video.m4v, ci accorgiamo che su Android non viene aperto; di solito la notifica è di questo tipo, “this video cannot be played”. M4V non è supportato da Android, quindi dovremo convertirlo prima in un formato video supportato (ad esempio AVI).

A questo punto apriamo VLC e clicchiamo dal men๠principale su “File”->”Converti/Trasmetti”.

Clicchiamo su “Apri media” ed andiamo a caricare il nostro video che non apre su Android, input-test-video.m4v.

Dopo aver confermato il file clicchiamo su “Personalizza” ed andiamo a fare un po’ di scelte:

  1. da Incapsulamento scegliamo MP4/MOV;
  2. da Codifica Video scegliamo MPEG4, con bitrate specificato e non troppo alto (500/600 dovrebbe andare bene);
  3. ora scegliamo dalla stessa schermata anche larghezza (width = 480 ad es.), altezza (height = 320 ad es.) e scale (deve essere 1, altrimenti il video sarà  deformato), in corrispondenza alla risoluzione del telefono desiderata (480 x 320 dovrebbe andare bene ovunque);
  4. da Codifica Audio scegliamo MPEG4 AUDIO (AAC), 128 bitrate, 2 canali, 44100 come frequenza;
  5. clicchiamo su “Applica” per confermare le nostre scelte.
Ti potrebbe interessare:  Matrici in C++ (guida totale)

Adesso scegliamo la cartella di destinazione e salviamo infine il file convertito con un nome a nostra scelta, possibilmente facile da riconoscere (input-test-video-ANDROID.MP4). Dopo qualche istante, a seconda della lunghezza del video, avremo il nostro file video convertito per Android e potremo trasmetterlo al telefono via USB o bluetooth.

Photo by Mr.TinDC

Da non perdere 👇👇👇



Trovalost.it esiste da 4411 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 3951 articoli (circa 3.160.800 parole in tutto) e 12 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)

Vuoi pubblicare il tuo articolo su questo portale? Cercaci su Rankister (clicca qui) .


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo.it - Pagare.online - Trovalost.it.