Caso di CSRF sul plugin Google Analyticator di WordPress

Caso di CSRF sul plugin Google Analyticator di WordPress

Il plugin Google Analyticator è affetto da un problema di CSRF che consente l’esecuzione subdola di comandi mentre un utente è loggato sul proprio sito in WordPress; per risolvere il problema è necessario che tutti gli utenti aggiornino all’ultima versione il plugin in questione. La notizia è stata riportata su seclist da Nikin Venketesh, che ha informato preventivamente gli autori del software i quali, molto rapidamente, hanno provveduto a risolvere il problema.

Un CSRF o  Request Forgery è un particolare tipo di attacco informatico nel quale un URL inviato via IM, email, browser o altro causa l’esecuzione, sul sito in cui l’utente è loggato, di un’operazione malevola a totale insaputa dell’utente stesso.

Pubblicità:

Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Ingegnere informatico, consulente SEO, copywriter ed ideatore di trovalost.it. Di solito, passo inosservato: e non ne approfitto neanche un po'.
Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.