Youtube, guida alle API: parametri, playlist, conversioni audio/video

Youtube, guida alle API: parametri, playlist, conversioni audio/video

In questo articolo andremo a vedere un pratico vademecum delle operazioni più importanti utili quando ci troviamo a lavorare con i video di Youtube. Premettiamo al discorso, anzitutto, i vari tipi di player che sono disponibili su Youtube.

  • AS2 si tratta del player ActionScript 2.0, ufficialmente deprecato (non più supportato nè consigliato da Google) già a partire dal 14 ottobre 2009.
  • AS3 si tratta del player ActionScript 3.0, ufficialmente supportato da Google al momento in cui scrivo.
  • HTML5 sono i nuovi player implementati mediante il nuovo tag <video>

Come embeddare un video

L’operazione di embed corrisponde con un markup HTML che si potrà includere nel nostro sito allo scopo di poter essere condiviso direttamente dove desideriamo: per ottenere questo “codice” (solitamente un markup con iframe) andremo a cliccare sul video che vogliamo, poi clicchiamo sotto al video su “Condividi” e poi su “Codice da incorporare“. In basso ho riportato una screenshot tratta da un video di esempio: il markup può essere copiato ed incollato dove desideriamo, all’interno di un post di wordpress così come dentro un widget del nostro sito.

Schermata 2013-12-26 alle 18.03.56

Caricare una playlist

Per caricare una playlist anzichè un video si imposta il parametro listType a playlist e si passa al secondo parametro list l’ID della playlist che desideriamo caricare.

http://www.youtube.com/embed?listType=playlist&list=ID_MIA_PLAYLIST

Forzare un video in modalità HD

Ammess che il video sia disponibile in HD, è possibile farlo aprire a chiunque in questa modalità utilizzando il parametro hd=1. Attenzione che, al momento in cui scrivo, questo parametro è nella lista dei deprecati, e potrebbe non funzionare in futuro.

Ad esempio potremmo scrivere:

http://www.youtube.com/watch?v=XXX&hd=1

dove XXX è l’identificatore del video in questione. I valori di hd possono essere 1 (per attivare la modalità, ammesso che sia disponibile) oppure 0 (per disattivarla), e la cosa non ha effetto, a quanto si legge nella documentazione, sul player di Chrome e se, chiaramente, non fosse disponibile alcuna versione HD del video in questione. Ricordiamo che abilitare questa opzione di default può rallentare la visione del video stesso per i visitatori con connessione ad internet lenta.

Per fare la stessa cosa con un embed andremo a scrivere il formato dell’url precedente direttamente nel campo src:

<iframe id="ytplayer" type="text/html" width="640" height="390"
src="http://www.youtube.com/embed/XXX?autoplay=1&hd=1"
frameborder="0"/>

tenendo conto che, specialmente per i video vecchi, l’ opzione HD potrebbe non funzionare o non essere disponible. In questo esempio abbiamo abilitato nell’iframe un video 640 x 390 con autoplay in HD, inserendo l’identificatore del video direttamente dopo la stringa http://www.youtube.com/embed/.

Trovare l’id di una playlist

Cerchiamo ad esempio l’indirizzo di una playlist qualsiasi, ed avendo cura di rimanere per adesso loggati in Google clicchiamoci sopra: dopo aver fatto click ci comparirà nella barra degli indirizzi del browser qualcosa di questo tipo:

http://www.youtube.com/playlist?list=ID_MIA_PLAYLIST&feature=mh_lolz

dove PLa8RMC_ENtJISH3E_FVLFa-wrRhkq2Ogt non è alto che l’ID, o identificatore, della playlist in esame.

Copiamo il nostro indirizzo per intero (quello dell’esempio è relativo ad una playlist privata quindi è normale non vedere nulla, se provate a visualizzarlo).

Alcuni parametri utili per i video di Youtube

Di seguito vengono elencati altri parametri utili per i video:

  1. autohide (supportato dai player: AS3, AS2, HTML5)
    se impostato a 2 (default) farà in modo di nascondere in automatico il video durante il play, diversamente sarà nascosto dopo qualche secondo (1) oppure non sarà nascosto (0).
    autoplay (supportato dai player: AS3, AS2, HTML5)
    Se impostato ad 1 fa in modo di far partire il video in automatico.
    cc_load_policy (supportato dai player: AS3, AS2)
    Se impostato ad 1 mostra in automatico le caption predefinite dei video (se disponibili).
    controls (supportato dai player: AS3, HTML5)
    Serve a mostrare o meno i controlli del player (0 = non mostrare, 1,2 = mostra subito oppure dopo che è iniziata la riproduzione)
    fs (supportato dai player: AS3, AS2)
    se impostato a 0 non va in fullscreen (a tutto schermo), se invece è ad 1 sì.
    iv_load_policy (supportato dai player:: AS3, AS2, HTML5)
    se impostato a 3 non mostra le annotazioni del video, altrimenti a 2 oppure 1 sì.
    loop (supportato dai player:: AS3, HTML5)
    manda in loop (ripetizione, 1) o meno (0) il video in questione.

Gestione delle playlist

Aprendo qualsiasi video sarà possibile aggiungerlo ad una playlist già creata da noi, oppure crearne una ex novo; esse sono molto utili per creare elenchi di video tematizzati, oppure che rispecchiano le nostre preferenze, interessi e così via. Per fare questo basta fare click sul link su cui c’è scritto “Aggiungi a“, ed otterremo in pochi istanti l’effetto desiderato. aggiungere il video ad una playlist nuova in corrispondenza di “Inserisci il nome della nuova playlist” scriviamo il nome della playlist, selezioniamo inoltre se desideriamo averla come:

  1. Privata ovvero visibile solo a noi;
  2. Pubblica ovvero visibile a chiunque;
  3. Non in elenco cioè chi non conosce l’URL non può vederla.

Alla fine facciamo click su “Crea playlist“.

Il nome della playlist apparirà in una lista, e potremo quindi aggiungere tutti i video che vogliamo alla stessa ripetendo la procedura similmente, con l’unica differenza di aggiungere alla lista che ci interessa già creata in precedenza ogni singolo video.

Schermata 2013-08-23 alle 12.13.48

 

Schermata 2013-08-23 alle 12.09.35

Fonte: https://developers.google.com/youtube/player_parameters

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.