Hosting per web agency: quale scegliere?

Hosting per web agency: quale scegliere?

Se hai un’agenzia una delle prime cose che potrebbe interessarti riguarda il supporto tecnico che, in molti casi, sembra essere mancante o finisce per essere affidato all’improvvisazione. È importante, invece, affidarsi a professionisti e delegare il compito a chi sa fare il proprio mestiere. Andando ad indagare a fondo si capisce subito quella che sarebbe una soluzione ideale: fornire direttamente un hosting “virtualizzato”, da creare mediante varie istanze indipendenti tra di loro, che possano ospitare in modo gestibile (come super-admin) i siti web di tutti i nostri clienti – ognuno con il proprio pannello. È quello che succede nel caso della gestione di clienti con siti di e-commerce, ad esempio, per i quali sono offerte soluzioni scalabili e già pensate per quello scopo: veloci, sicure e con supporto SSL integrato.

In uno scenario del genere è importante tenere conto di quelle che saranno le esigenze da coordinare, che già impegnano buona parte delle giornate di lavoro delle agenzie. Non si può pensare di stare dietro anche a questo genere di esigenza, ed è bene che i problemi tecnici vengano delegati di volta in volta. Anche perché i siti devono funzionare, e devono essere sempre attivi e performanti. Velocità, velocità, e ancora velocità: l’ossessione dei webmaster per il 2020 sembra essere focalizzata su questo aspetto basilare. Non fosse altro che è Google stessa a fornire questa indicazione: dopo aver proposto, nel 2010, il tool di PageSpeed Insights, con tanto di modulo Apache personalizzato da installare nei siti, l’aspetto del tool è stato successivamente rivoluzionato. Non solo nella grafica, ovviamente, ma anche nel funzionamento: e come abbiamo discusso nell’articolo dedicato all’argomento ha finito per diventare uno degli aspetti fondanti mediando non solo velocità ma anche tempi intermedi di caricamento, UX e fruibilità generale della piattaforma. Il tutto ha finito per diventare, ad oggi, uno degli aspetti più importanti anche per i siti di e-commerce e, di riflesso, per le agency che spesso li gestiscono e forniscono il supporto tecnico da ogni punto di vista.

Un’agenzia che si occupi di web a 360°, del resto, dovrebbe affidarsi ad un servizio di web hosting specialistico (come ad esempio quello offerto da CriticalCase) che possa fornire un supporto adeguato ai propri clienti. Oltre a dare la possibilità alle stesse di gestire più siti web in modo semplice e veloce, creando spazi web da amministrare in autonomia ed ognuno con database, supporto PHP e server, offrono anche una soluzione omnicomprensiva e flessibile al massimo, peraltro managed (cioè gestita da tecnici dedicati per qualsiasi problema si possa verificare).

Entrare nello specifico di funzioni del genere significa ovviamente affrontare una spesa importante, ma per come si sta muovendo il web oggi – ed il mercato che ad esso si associa – è davvero fondamentale farlo, e porta innumerevoli vantaggi. Queste soluzioni potrebbero sembrare sovradimensionate, ad una prima analisi, ma in realtà è facile constatare che non è così: in effetti su larga scala permettono di risparmiare, e di riuscire a gestire con enorme facilità il carico di lavoro delle web agency. Molto di più di quanto non avvenga, ad esempio, sfruttando soluzioni di hosting tutte differenti tra loro, con password e pannelli di amministrazione diversificati e con il problema di dover memorizzare o ricordare gli accessi di ognuno, magari per ogni singolo cliente. Offrire anche il supporto tecnologico, del resto, è un requisito molto importante che ogni agency professionale dovrebbe, di fatto, poter offrire al giorno d’oggi.

Photo by True Agency on Unsplash

0 voti


Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Consulente SEO, ingegnere informatico e fondatore di Trovalost.it, Pagare.online, Lipercubo.it e tanti altri. Di solito passo inosservato e non ne approfitto.