Hosting per siti statici (solo HTML), le principali soluzioni

Hosting per siti statici (solo HTML), le principali soluzioni

Quando abbiamo bisogno di un hosting per MySQL e PHP, in genere siamo soliti rivolgerci alle soluzioni di hosting condiviso (caso più comune) oppure alla configurazione di VPS per WordPress o cloud specifici per il nostro CMS di e-commerce, forum o blog; nel caso in cui ci serva un hosting per un sito statico, invece, le cose potrebbero essere diverse. In genere infatti questi servizi per hostare semplicemente file HTML, CSS e JS sono abbastanza difficili da trovare, e questa guida si propone l’obiettivo di mostrarvi i principali servizi a vostra disposizione.

L’hosting per siti web statici può servire in svariate occasioni, tra cui:

  • pubblicazione di versioni dimostrative di webapp e siti web
  • landing page
  • siti web di rappresentanza senza necessità di un CMS, in modo da non avere il problema di doverli aggiornare in futuro

BitBaloon

Questo primo servizio è perfetto per ospitare i vostri siti web statici, e consente di farlo caricando un file ZIP compresso contenente tutti i vari file HTML / JS / CSS; free per uso singolo.

Neocities

Il servizio di Neocities cerca di sopperire alla mancanza di ciò che faceva anni fa il vecchio geocities, cioè permettere l’esistenza di piccoli siti web amatoriali autogestiti; esso infatti fornisce un editor HTML integrato, un dominio configurabile, upload facile dei file e delle cartelle, ed addirittura un CLI (Command Line Interface) cioè un vero e proprio terminale che ci permette di eseguire varie operazioni (supporto push, persistenza HTTP per migliori prestazioni, e parziale supporto alla sintassi GIT).

Google Cloud

Si tratta di un servizio ideale per ospitare pagine web statiche, anche se in questo caso si paga in base al consumo di banda; il vantaggio principale è che offre la banda e la potenza tecnologica di Google in forma basilarmente free. Maggiori informazioni a riguardo sono disponibili qui.

Github Pages

Il notissimo GitHub (un repository free per codice open source, sia free che a pagamento) permette anche di predisporre di siti web statici, sfruttando un’interfaccia molto simile a quella di GitHub. GitHub Pages infatti permette agli utenti di creare il sito della propria azienda e includervi infiniti progetti come siti statici.

Amazon S3

Si tratta di un servizio ideale per ospitare pagine web statiche, e anche in questo si paga in base al consumo di banda (mediante appositi bucket); il vantaggio principale è che offre la banda e la potenza tecnologica di Amazon in forma basilarmente free. Maggiori informazioni a riguardo sono disponibili qui.

GetForge

Il servizio in questione è ideale per alloggiare siti web statici, e permette di farlo caricando un file ZIP contenente tutti i vari file HTML o JS o CSS; il servizio è in prova free e permette di caricare un singolo sito per account.

 

Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Hosting per siti statici (solo HTML), le principali soluzioni

Votato 10 / 10, da 1 utenti