Come indicizzare su Google un sito WordPress

Come indicizzare su Google un sito WordPress

Hai creato il tuo sito e non si vede su Google? È una delle situazioni più tipiche che possano succedere, e di solito non è difficile risolvere: certo, per farlo, bisogna informarsi bene sull’argomento. Il fatto di creare un sito non è difficile, ormai un po’ tutti sappiamo farlo; il problema è che per finire su Google bisogna avere qualche altra conoscenza in più. Non sarà troppo difficile capire cosa fare, ma in questo tutorial proverò a spiegarti ogni singolo passo che devi provare ad effettuare per eseguire l’operazione.

L’operazione forse più infernale che possa esistere, dai mille imprevisti e potenziali complicazioni (nonostante sia facile, alla fine, da spiegare come procedura): indicizzare il tuo sito WordPress sui motori di ricerca! Esagero, forse, ma a volte le persone tendono a sottovalutare anche gli incarichi più semplici: figuriamoci quelli più complicati…

Cosa significa il sito non è indicizzato?

Partiamo dal significato da dare ai termini che si usano, perchè secondo me molti sbagliano fin dall’inizio approccio. Ad una prima analisi, infatti, potremmo dire che un sito non indicizzato corrisponda al fatto che non compaia sui motori di ricerca; in realtà, pero’ le situazioni possibili sono due, e sono ben distinte tra loro!

Pubblicità

Questo perchè il fatto che il sito non sia indicizzato può significare due cose diverse:

  1. il sito non è mai stato su Google prima (ad esempio è molto giovane, è stato appena aperto, è uscito da una penalizzazione di Google);
  2. il sito è su Google ma non riesci a trovarlo con tutte le ricerche che vorresti: in questo casi è indicizzato, in realtà, ma non è posizionato

Per capire in che situazione ti trovi (ed è importante capirlo), puoi fare in questo modo:

  1. prova a cercare il nome del tuo sito da Google: se il sito è indicizzato (e sei nella situazione 2, in sostanza), dovrebbe apparire come primo risultato della tua ricerca. In questo caso il tuo sito è indicizzato, probabilmente, ma non è ancora posizionato su Google (ed in questo caso dovresti ricorrere alle tecniche SEO per risolvere, e questo vale soprattutto se il tuo sito è già indicizzato e vuoi migliorare il posizionamento attuale).
  2. Per essere sicuro di essere indicizzato, fai un secondo test: se il tuo sito si chiama pippo.it prova a cercare la frase site:pippo.it, tutto attaccato e senza spazi, cioè usa l’operatore di ricerca site: (per maggiori dettagli a riguardo leggi la guida sul mio blog Come cercare “bene” su Google). Se quest’ultima ricerca porta risultati con pagine del tuo sito, allora sarai sicuro che è stato indicizzato – puoi fare verifiche uguali anche su altri motori, in caso; l’operatore site: è supportato da quasi tutti – se invece questa ricerca non porta risultati, hai bisogno di continuare a leggere questa guida, che ti spiegare come indicizzare il tuo sito.

Come si fa ad indicizzare un sito WordPress (primo metodo)

Indicizzare il tuo blog in WordPress sito significa, semplicemente, farlo conoscere ai vari motori di ricerca (quindi Ask, Yahoo!, Bing, ovviamente Google, ecc.); questo, di norma avviene con una vera e propria di segnalazione che andremo a fare. La prima tecnica per indicizzare su Google un sito in WordPress (ma anche qualsiasi altro, in effetti), è quella di usare la pagina ufficiale, ad esempio per Google:

  1. andare sull’indirizzo ufficiale di Aggiunta di un sito
  2. scrivere l’indirizzo del sito che vogliamo indicizzare all’interno della casella di testo (campo URL)
  3. inserire un eventuale commento che vogliamo aggiugere alla segnalazione (di solito questo campo rimane vuoto)
  4. cliccate su Aggiungi URL ed avrete segnalato il sito a Google :-)

Per Bing / Yahoo!:

  1. andare sull’indirizzo ufficiale di Invia il tuo sito a Bing
  2. scrivere l’indirizzo del sito che vogliamo indicizzare all’interno della casella di testo (dove c’è scritto Digita l’URL della tua home page)
  3. ricopiare il ReCAPTCHA indicato, esattamente come è scritto (di solito sono lettere maiuscole e numeri)
  4. cliccate su Invia ed avrete segnalato il sito a Bing :-)

Questi sono i due metodi di base, molto semplici da attuare ma con un problema di fondo, anzi due:

  1. la segnalazione non da’ garanzie di inserimento;
  2. la segnalazione è scomoda se uno, ad esempio, avesse più siti da segnalare e che non compaiono nei motori di ricerca.

Come fare, allora?

Come indicizzare un sito WordPress (secondo metodo)

Lascia perdere qualsiasi altra segnalazione, ping, metodi proposti da gente che ha scritto quelle pagine anni fa e senza reale cognizione di causa, in molti casi: con quei metodi faresti più danni che altro, al tuo sito. Il modo più sicuro per indicizzare il tuo sito WordPress sui motori, invece, è quello di sfruttare i tool che i motori mettono a disposizione dei webmaster. I tool sono abbastanza semplici da configurare, vanno saputi usare chiaramente, e sono un modo per segnalare il tuo sito sui motori e per avere un feedback sulla situazione attuale: ad esempio, potrai sapere quali ricerche portano al tuo sito, cosa funziona meglio, cosa dovresti migliorare e così via.

  • Bing – Lo strumento da usare in questo caso è la Search Console di Bing, uno strumento free che ti permetterà di vedere il tuo sito web così come viene “visto” da Bing, visualizzare le ricerche che portano ad esso, essere notificato dei problemi che Bing potrebbe aver rilevato e così via. La Search Console di Bing è questa, e ti servirà una account Hotmail per accedere. Una volta dentro, inserisci il nome del tuo sito, registrati con la procedura indicata ed attendi qualche giorno per vedere i risultati che ti interessano.
  • Google – Lo strumento da usare stavolta è la Search Console di Google (ex Webmaster Tools), uno strumento gratuito che ti permetterà di vedere il tuo sito web così come viene “visto” da Google, visualizzare le ricerche che portano ad esso, essere notificato dei problemi che Google ha rilevato e così via.  La Search Console di Google è questa, e ti servirà una account Hotmail per accedere. Se non hai mai usato la Search Console di Google puoi seguire la guida per inserire un sito nella SC, oppure puoi acquistare la mia guida all’uso della Search Console.
Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Come indicizzare su Google un sito WordPress

Votato 10 / 10, da 1 utenti