Internet scopre il “porno involontario”… e lo banna Dopo il caso del sito che chiedeva soldi per rimuovere foto compromettenti postate senza consenso, anche Reddit vieta questa pratica

<span class="entry-title-primary">Internet scopre il “porno involontario”… e lo banna</span> <span class="entry-subtitle">Dopo il caso del sito che chiedeva soldi per rimuovere foto compromettenti postate senza consenso, anche Reddit vieta questa pratica</span>

È un caso piuttosto noto nella blogosfera: il sito, ormai defunto, isanybodydown DOT com, offriva fotografie intime di persone senza il loro esplicito consenso, che rimuoveva soltanto dopo aver pagato un vero e proprio riscatto. Finito al centro delle cronache americane, il responsabile del sito Craig Brittain ha passato guai piuttosto grossi ottenendo, in primissima istanza, la rimozione in blocco del sito in questione. Ultimamente peraltro, se l’è anche presa con Google, chiedendo la rimozione (in nome della privacy!) di tutti gli articoli che lo riguardano, tra gli altri da parte di ArsTechnica, Gawker e Forbes.

Del resto dopo questo caso anche Reddit, il social network basato sui contenuti postati dagli utenti, e che spesso e volentieri (su alcuni specifici subreddit) non lesina in quanto a foto di nudo, ha stabilito nuove regole per chi posta contenuti: qualsiasi foto hot che sia di natura “dubbia” sarà immediatamente rimossa. Questa mossa contro la cosiddetta “pornografia involontaria” (involuntary pornography) molto probabilmente cambierà il modo di intendere internet come è avvenuto finora, considerando la natura “dubbia” (a volte del tutto simulata, altre reale) di moltissimi contenuti per adulti che sono proposti come “amatoriali“. Il team del celebre social network ha preso una decisione piuttosto precisa, introducendo nuove regole sui contenuti decisamente meno “sbarazzine” ed attive dal 10 marzo 2015:

Non importa chi tu sia, se un fotografo o se tu stia semplicemente postando una foto, un video o un’immagine digitale di un nudo, di un soggetto in stato di eccitazione o durante un atto sessuale: se un contenuto del genere viene postato o linkato su Reddit senza il tuo permesso diretto, tale condotta è proibita. Riconosciamo inoltre che qualunque immagine violenta personalizzata sia una forma di molestia che non tollereremo, e che saremo portati a rimuovere e notificare (la traduzione è mia, ndr)

Certo è che la libertà del singolo di fruire di quei contenuti, molto spesso a pagamento, sembra andare fortemente in contrasto con la privacy violata dei soggetti, specificatamente nel caso in cui le cui foto siano state diffuse contro la loro volontà. È quindi un bene che questo genere di nuove policy siano introdotte nelle community frequentate e nelle board, per cercare quantomeno di arginare il fenomeno. Il caso del fappening dell’anno scorso (di cui Reddit è stato, per un certo periodo, un canale di diffusione, almeno fino alla rimozione del subreddit /r/TheFappening), del resto, ci ricorda che qualsiasi fotocamera connessa in rete, presto o tardi, è un dispositivo a rischio che potrebbe violare la nostra riservatezza: occorre quindi essere consapevoli che qualsiasi foto compromettente che sia postata in rete è “persa” virtualmente per sempre, in quanto chiunque potrà farsene una copia e rimetterla online, anche dopo rimozioni massive, in un secondo momento. L’attenzione deve essere a mio avviso comune, e il problema non va sottovalutato: che le community online mostrino attenzione per i casi di “porno involontario”, comunque, è certamente un segnale positivo.

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.