Che cos’è un indirizzo IP (IP address)

Che cos’è un indirizzo IP (IP address)

Oggi parleremo di uno degli argomenti forse più popolari per i tecnici del web, per chi si occupa di sviluppo siti web e sicurezza delle reti internet: l’indirizzo IP. IP in questo caso sta per Internet Protocol Address, ovvero indirizzo internet – il che potrebbe essere relativo ad un sito web, ad un servizio,un dispositivo (un tablet, un telefono, un PC, un Mac ecc.) ad una macchina connessa su una rete locale (LAN) oppure su una remota quindi, ad esempio, su internet (WAN).

Che cos’è un indirizzo IP

L’indirizzo IP è il numero che identifica un host (quindi un server o un client) che siano presenti su una rete locale (ed in questo caso parliamo di IP locali, generalmente con le iniziali 192.168) oppure su una rete WAN come quella di internet (ed in questo caso seguirà delle opportune regole di assegnazione). Usiamo sempre gli IP quando siamo connessi ad internet: se vediamo un film su Amazon Video, ad esempio, il nostro TV smart è connesso ad internet con un indirizzo IP. Se andiamo su internet con un cellulare, abbiamo un altro IP; se ci connettiamo con un PC o un Mac e via dicendo, ne avremo un altro ancora.

Gli indirizzi IP sono assegnati in base al momento e, in genere, ad ogni riavvio del router nel caso di connettività client, e sono in genere prefissati per i siti web, anche se il meccanismo è abbastanza flessibile da consentirle la riassegnazione da parte di personale tecnico specializzato.

Definizione di IP

Un indirizzo IP serve ad identificare un host all’interno della rete internet. In genere questo dato contiene delle informazioni sulla localizzazione geografica più altri dati eventualmente trasmessi, ma questo dipende dal tipo di applicazione o sito e, in genere, non è molto affidabile per la geolocalizzazione. Anche se hanno il vostro indirizzo IP non è detto che riescano ad identificare la vostra posizione effettiva, per quanto incrociando questi dati con altri si possa, a seconda delle capacità dell’hacker di turno, riuscire a determinare con una certa probabilità anche la posizione.

Differenza IP statico vs IP dinamico

Un IP viene in genere assegnato a tempo (IP dinamico, ovvero che cambia volta per volta, che è tipico delle connessioni ADSL domestiche) oppure può essere un IP statico, sempre quello e non cambia mai (come avviene in genere nel caso delle connessioni ad internet da alcuni uffici o aziendali in genere, o anche quello dei server di siti web).

Formato IP IPv4 / IPv6

La prima cosa da sapere è la differenza tra la versione IPv4 e la versione IPv6. IPv4 ha “solo” 4 miliardi di indirizzi nel suo dominio, mentre quella versione 6, in adozione da qualche anno, adotta un sistema a 128 bit. Un indirizzo IPv4 è una forma di indirizzo internet composto da 4 numeri di 3 cifre ciascuno, ad esempio:

123.456.789.123

questo per quello che riguarda l’IP versione 4. Siccome lo spazio degli indirizzi è limitato, in effetti, gli indirizzi IP versione 4 non basteranno più, per cui è stato introdotto un nuovo formato denominato IPv6 (IP versione 6), che di solito si rappresenta in formato esadecimale ed è composto in questo modo, ad esempio:

2001:0db8:85a3:0000:0000:8a2e:0370:7334

quindi otto gruppi di quattro cifre hex ciascuno. Se sono disponibili “pochi” indirizzi IP e le macchine connesse sul web aumentano sempre di più, con IPv6 sarà possibile superare il limite di allocazione. Ogni dispositivo dispone del proprio indirizzo IP, indipendentemente dal tipo di connessione disponibile, e come abbiamo visto ne abbiamo di due tipi diversi, IPv4 ed IPv6.

Tipi di indirizzo IP: IPv4

Un esempio di IPv4 è caratterizzato da 4 numeri di 3 cifre decimali (base 10), e può essere ad esempio il seguente:

152.27.13.271

IPv4 è in un formato a 32 bit complessivi. Ad oggi, pertanto, la maggioranza degli IP fanno uso della sintassi IPv4.

Tipi di indirizzo IP: IPv6

Un esempio di IPv6 è una sequenza di numeri in base esadecimale (base 16)

2001:0db8:85a3:0000:1319:8a2e:0370:7344

IPv6 è in un formato a 128 bit complessivi.

A che serve l’IP?

Senza IP non si naviga e non si usa internet: per stare connessi, vi servirà un indirizzo IP. Internet è fatta da indirizzi IP che costituiscono una rete dialogante e comunicante secondo determinate regole e politiche, in pratica. In questo modo potrete usare non solo il web ma anche tutti gli altri servizi della rete come Skype, Zoom, Netflix e così via.

IP e privacy

L’indirizzo IP,  se vogliamo vederla in modo semplicistico, funziona come il numero di telefono: solo che questo numero, salvo il caso degli IP statici, può cambiare continuamente con le diverse connessioni, perchè viene assegnato a chi ne ha bisogno in quel momento per così dire. Quindi il paragone con un numero di telefono regge, ma con le dovute e necessarie precisazioni che adesso andremo a fare.

La domanda che tutti si sono posti almeno una volta nella vita: ma con un indirizzo IP possono identificarmi e capire dove abito, ad esempio, o chi sono? In genere la questione è malposta: l’IP, di suo, è soltanto un numeretto, e non contiene informazioni personali di alcun tipo. Pero’ c’è da specificare una cosa: l’indirizzo IP si può unire ad altri dati che vengono raccolti sul web, come i cookie, i siti che abbiamo visitato o le cose che abbiamo cercato, e questo permette di costruire un profilo univoco di ogni utente in qualsiasi momento. È quello che si chiama, per inciso, generalmente fingerprint (“impronta digitale”): quindi sì, in realtà l’IP ti identifica, pero’ il tuo IP di oggi potrebbe essere riassegnato a me domani, questo nello specifico nel caso di IP statico.

Cosa dice il tuo indirizzo IP su di te e sul tuo dispositivo?

Questa forse è la domanda che ci interessa di più, e oggi abbiamo trovato la risposta perfetta per questo. In realtà l’indirizzo IP è responsabile di rivelare le informazioni più approfondite e segrete su di te e sul tuo dispositivo, che includono:

  • La città da cui sei connesso (almeno, in teoria: nella pratica non sempre è così);
  • il paese da cui sei connesso (per esempio l’Italia);
  • il tuo CAP o codice di avviamento postale (anche qui, in modo approssimativo e solo in teoria);
  • il dispositivo con cui sei connesso

I siti Web che visiti ogni giorno accedono al tuo IP, e molto probabilmente lo memorizzano. Il nostro tool per trovare il tuo IP, ad esempio, lo determina senza memorizzarlo da nessuna parte (…ehi, ci teniamo alla tua privacy, davvero ;-) ), quindi puoi farne uso tranquillamente. con quegli indirizzi IP possono facilmente tracciare anche la tua posizione. I marketer online per fare analisi dei dati e profilare le tue preferenze, specialmente se privi di scrupoli, possono facilmente utilizzare i tuoi metadati, i cookie utilizzati dal browser, i cookie e le cose da fare con i loro metadati. Ci sono molti altri strumenti disponibili sul mercato che risponderanno alla tua domanda su quale sia il tuo indirizzo IP.

Senza dubbio conoscere l’IP può essere utile in molti casi pratici, per fare un esempio: se stai progettando un’applicazione web, o vuoi provare a risalire all’identità di qualcuno di cui conosci solo l’IP (ad esempio in chat). Esistono vari strumenti di verifica di indirizzi IP che possono aiutarti a trovare il tuo indirizzo IP e quindi puoi monitorare il tuo dispositivo mediante essi. Se vuoi conoscere il tuo indirizzo IP, in alternativa, puoi utilizzare tool come SmallSEOtools.com e utilizzare il loro strumento per verificare il tuo IP.

Come trovare il proprio IP?

Il modo più immediato per farlo andare nella pagina del nostro tool:

Trova l’IP

e cliccare su Qual è il mio IP. Lasciate perdere la linea di comando, in questo caso: fornirà informazioni in cui è abbastanza complicato trovare il vostro IP pubblico.

1 voto


Informazioni sull'autore

Redazione

Articolo scritto in collaborazione con Trovalost.it