Perchè aprire un sito aziendale? Alcune buone ragioni

Perchè aprire un sito aziendale? Alcune buone ragioni

Quali possono essere le motivazioni per aprire un sito? Ne possiamo elencare davvero tantissime, in effetti: avete trovato un nome di dominio che vi sembra accattivante, avete un blog aziendale che vorreste mettere online, desiderate vendere i vostri prodotti o servizi proponendoli direttamente online. Il sito web aziendale, di fatto, è abbastanza differente da quello che viene creato per scopi personali (scrivere post, pubblicare fotografie eccetera), anche in considerazione del fatto che il mondo dei social network ha davvero cambiato tutto.

L’approccio è diventato quindi più orientato ad una sorta di marketing diretto, che il venditore fa modello “porta a porta” (ed in effetti le pagine dei nostri siti arrivano sui PC, sui tablet e sugli smartphone di tutte o quasi le case italiane): di fatto, quindi, se davvero vogliamo capire perchè aprire un sito aziendale, dobbiamo tenere in conto che si tratta di un qualcosa su cui avere le idee chiare. Cosa venderemmo, se fossimo nella realtà? Avremmo un negozio, un ufficio o che altro? Come faremmo a farci pagare? Sono queste le domande a cui dobbiamo trovare risposte prima di rivolgerci ad un qualsiasi esperto del settore, al fine di aprire il sito della nostra azienda, del negozio e così via.

I possibili vantaggi derivanti dalla creare di un sito internet sono molteplici: visibilità su Google (soprattutto, per non dire soltanto, in presenza di azioni SEO specifiche), possibilità di prendere nuovi contatti e di espandere le proprie consuelnze, pubblicità che possiamo introdurre potenzialmente in tutto il mondo, fare ricerca di personale e via dicendo. La possibilità di andare incontro a costi ridotti, del restio,  si trova ad essere spesso un semplice stereotipo che poi deve fare sempre i conti con le richieste di professionisti del settore del web, come ad esempio:

  • SEO/SEM per lavorare sull’aspetto search marketing e sulle conversioni / click;
  • copywriter per migliorare i testi del sito;
  • social marketer per lavorare sulle pagine Facebook / twitter ed utilizzarle per incrementare fan e vendite;
  • webdesigner/webmaster per creare siti sempre all’avanguardia, e così via.

Avere un proprio sito web è un lavoro che , nonostante moltissimi parlino di tecnologie strabilianti (spesso solo strombazzate come tali) per creare il proprio sito da zero senza conoscere “i codici” HTML (come vengono definiti usualmente, tra disprezzo ed ignoranza, di fatto). Non per forza devi mettere in piedi un sito di e-commerce o creare il tuo sito web, oggigiorno, per poter essere competitivo online: a volte anche una pagina Facebook o un profilo Twitter ben gestiti possono fare la differenze, e te ne accorgerai soltanto usandoli nel modo che è più congeniale al tuo target di riferimento.

Photo by SideWages

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.