5 addon fondamentali per Blender

5 addon fondamentali per Blender

Blender è il notissimo programma free e open source di grafica tridimensionale, arrivato alla versione 2.75a (download per Windows, Mac e Linux) e che permette di modellare, animare ed importare / esportare oggetti tridimensionali in vari formati. Le funzionalità native sono già tantissime di loro, ma esistono comunque dei plugin dedicati che sono stati sviluppati, e che vengono periodicamente pubblicati quasi sempre come software free e open source, e sono script in Python che estendono le funzionalità di Blender.

Ma non perdiamoci in altre chiacchiere, e passiamo ai 5 plugin per Blender che ho sperimentato in questi mesi.

ArchiMesh – La prossima volta che vi diranno che non esistono software CAD free ed open source non credeteci: ArchiMesh è uno dei progetti open più adatti allo scopo e più attivi di Blender, e permette di modellare interni di case, appartamenti, sezioni, dettagli e via dicendo con una facilità enorme. Dal link è necessario scaricare la versione più recente del pacchetto zip (ad esempio archimesh_1_1_0.zip) e poi da Blender installare direttamente tutto il file ZIP come plugin. Anche qui, allego un bel video dimostrativo che rende particolarmente l’idea.

Import Images as Planes – Permette di importare immagini come piani all’interno di Blender, ed è molto comodo per lavorare rapidamente con molti file JPG /PNG e via dicendo. Di seguito, è stato sfruttato per simulare un morphing in Blender tra due fotografie.

Floor Generator – Ideale per creare pavimenti su cui si posizioneranno o muoveranno ad es. i personaggi di un videogame, ma anche gli oggetti del nostro modello di appartamento. Semplice e veloce, utile per tutti.

Import OpenStreetMap – Un plugin free per importare direttamente mappe in Blender da OpenStreetMap; da migliorare per certi aspetti, molto dipende da come “ritagliate” la mappa dal programma.

Teeth Human – Permette di modellare fuori denti umani semplicemente cliccando sul numero desiderato, lo script genera questi particolarissimi oggetti e può essere utile sia per chi opera nel settore che per chi, ad esempio, deve realizzare dettagli di personaggi. Di seguito riporto un breve time-lapse dimostrativo dell’uso che si può fare del plugin.

Cerchi un hosting per WordPress?

Prova le offerte di Keliweb



Guarda questa offerta

Blender possiede una “curva di apprendimento” ripida, non ha l’interfaccia più intuitiva ed user-friendly ed è comune, almeno all’inizio, perdersi completamente in esso senza riuscire a modellare neanche un cubo. Io stesso, per imparare ad utilizzarlo, ho seguito un corso base con l’amico Alessandro Passariello, e solo da qualche tempo riesco a muovermi agevolmente in esso. Dopo aver fatto soprattutto un po’ di pratica, ed aver appreso i fondamentali per modellare in 3 dimensioni, sono passato a sperimentare i diversi plugin che si trovano in rete: la vastità di ciò che è disponibile rende l’idea di come sia veloce, semplice e produttivo lavorare con questo ambiente.

Si tratta comunque, nella mia esperienza, di uno dei software liberi più utili, avanzati e flessibili, oltre che in continua crescita, che mi sia mai capitato di vedere quindi un occhio, anche a tempo perso, vi suggerisco di darglielo.


Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Consulente SEO, ingegnere informatico e fondatore di Trovalost.it, Pagare.online, Lipercubo.it e tanti altri. Di solito passo inosservato e non ne approfitto.
Ti piace questo articolo?

2 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

5 addon fondamentali per Blender

Votato 10 / 10, da 2 utenti