Registrare un video dello schermo: software gratuiti per screencast Kazam, Quick Time, OBS Studio, Jing e tutti i programmi che registrano il video da schermo di quello che fate

<span class="entry-title-primary">Registrare un video dello schermo: software gratuiti per screencast</span> <span class="entry-subtitle">Kazam, Quick Time, OBS Studio, Jing e tutti i programmi che registrano il video da schermo di quello che fate</span>

I programmi gratuiti per registrare lo schermo, detti screencasting software, non sono ancora molto popolari nè diffusi, e si preferisce spesso ricorrere a soluzioni a pagamento (che non costano neanche moltissimo, c’è da dire). In questo articolo ci concentreremo sul confronto tra le varie possibilità che trovate in rete, e questo per la maggioranza dei sistemi operativi come OS X, Windows o Linux e senza dover spendere nulla.

Cosa sono gli screencast?

Le registrazioni dello schermo sono spesso dette screencast, ed è con questo termine che si fa riferimento ai video che verranno prodotti nel vostro computer, un po’ come se il programma riprendesse lo schermo dall’esterno registrando tutto quello che fate con una telecamera.

A che servono gli screencast?

Principalmente a scopo divulgativo o didattico, per ricordarsi come fare determinate cose al PC e così via; gli screencast sono molto utili per realizzare video-tutorial, per mostrare progressi nel lavoro ad un cliente, per presentazioni di ogni genere e così via.

Vediamo subito i principali programmi per registrare tutto quello che passa sullo schermo di cui potete disporre gratuitamente.

Registrare lo schermo su PC o Mac

Kazam

Applicazione gratuita per Linux molto minimale e veloce, che permette di registrare rapidamente degli screencast di tutto quello che state facendo su desktop. Non supporta tutte le webcam nel caso in cui vogliate registrare anche quelle, ma per registrare quello che succede sullo schermo desktop va bene.

Per installarla basta usare da terminale di comando:

sudo apt install kazam

RecordMyDesktop

Probabilmente una delle scelte migliori per gli utenti Linux, visto che permette di registrare l’intera sessione desktop dell’utente o, se preferite, tutto quello che passa nello schermo. RecordMyDesktop viene avviato da linea di comando terminale, ma dispone anche di una GUI o interfaccia grafica che ne agevola il funzionamento. RecordMyDesktop

ScreenCast O Matic

Si tratta di un software freemium, quella formula per cui è possibile disporre delle funzionalità base di registrazione schermo (fino a 15 minuti alla volta) disponendo delle principali opzioni mediante un’interfaccia molto semplice ed intuitiva. La versione estesa, a circa 15 euro all’anno, sblocca anche le ulteriori funzionalità del programma. ScreenCast O Matic

QuickTime Player

Gli utenti Mac e Windows che devono fare screencasting possono ricorrere a questo programma disponibile nativamente nel sistema operativo di Apple (diverso dalla versione gratuita che è disponibile per gli altri sistemi operativi, ma non dispone di screencast). Quick Time Player, infatti, dispone di tre opzioni per la registrazione di un filmato (quindi ad esempio la vostra webcam integrata), di solo audio dal microfono del Mac e anche dello schermo. Vantaggio ulteriore, potrete registrare sia una porzione dello stesso che semplicemente tutto lo schermo per intero. QuickTime è un software proprietario, è già disponibile nel sistema operativo nella versione completa gratuitamente e senza costi aggiuntivi per tutti gli utenti Apple, in particolare che abbiano aggiornato il sistema operativo ad una delle ultime versioni. QuickTime Player

OBS Studio

Uno dei migliori screencast recorder per Linux, con interfaccia molto avanzata e svariate possibilità a portata di click. Un po’ più difficile degli altri da imparare, ma quantomeno è free ed è davvero molto completo come programma.

Per installarlo, da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:obsproject/obs-studio
sudo apt update
sudo apt install obs-studio

Jing

Una delle migliori scelte tra i programmi gratuiti per l’acquisizione dei contenuti sullo schermo. Disponibile per Windows e Mac. Anche qui la durata della registrazione è limitata, questa volta a soli 5 minuti alla volta. Jing

CamStudio

Disponibile solo per Windows, permette anch’esso di registrare i contenuti dello schermo nei più comuni formati file video. CamStudio

Registrare lo schermo su telefono

È possibile anche fare degli screencast su smartphone, purchè si installino le app corrette.

AZ Screen Record

App per Android che consente di registrare lo schermo su smartphone, mediante una comoda interfaccia con pulsanti di registrazione a scomparsa. Non richiede accesso come root per poter funzionare, ed è una delle poche app gratuite dello store ad avere questa caratteristica. AZ Screen Record

 

1 voto


Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Consulente SEO, ingegnere informatico e fondatore di Trovalost.it, Pagare.online, Lipercubo.it e tanti altri. Di solito passo inosservato e non ne approfitto.
Leggi pure questi...