Quanto costa un server aziendale?

Quanto costa un server aziendale?

Cos’è un server

Un server è un computer di fascia medio-alta pensato per essere connesso costantemente ad internet, e fornire servizi continuativi: un server ad esempio serve a far funzionare un sito web, dei servizi web, degli e-commerce e pure alcuni sistemi di backup dei dati.

Cos’è un server aziendale

Un server aziendale è tipicamente un computer dedicato esclusivamente alla rete interna dell’azienda, con un proprio sistema operativo (Windows Server o Ubuntu, ad esempio) e dei software specifici per fare backup di dati, condividere dati e documenti, conservare l’archivio della posta elettronica e così via. A differenza dei computer per le postazioni domestiche o da ufficio, i server permettono di avere maggiore stabilità, affidabilità, sicurezza, di poter funzionare 24 / 7 e di disporre di meccanismi per l’accesso sicuro ed il backup dei dati.

Quali server comprare

Le possibilità di server aziendali disponibili sono almeno tre: se si vuole acquistare un computer da porre fisicamente nel proprio ufficio (o in locali dedicati), le opportunità non sono poche:

  1. la Dell offre server aziendali come il recente PowerEdge T130 Tower Server, un mini-tower che permette la condivisione file mediante SMB e che costa circa 400 dollari (circa 380 euro secondo il cambio attuale);
  2. la Lenovo offre vari modelli di server marcati ThinkPad (come il THINKSERVER), dalle prestazioni considerevoli, senza sistema operativo (da installare a parte) e dal prezzo leggermente più alto (500 euro);
  3. HP ha creato dei modelli di microserver molto interessanti, al prezzo di 250 euro in media e supporto hard disk SATA (vedi qui).
LEGGI ANCHE:  VPS o hosting condiviso: quale scegliere per WordPress?

Potete trovare facilmente altri server aziendali su Amazon e nei maggiori store online.

Server “a noleggio”

Seconda possibilità: se si vuole comprare un servizio “a noleggio” senza dover installare o acquistare nulla a livello fisico, sfruttando una configurazione remota e pagando un canone annuale di 300/400 euro all’anno, è possibile usare una configurazione di server dedicato per cui si rimanda alle offerte specifiche (tipo quella di Keliweb). Sarà il sistemista o il tecnico a stabilire le esigenze in termini di protezioni dati, app installate, backup automatici, eventuale crittografia e configurazione del firewall. In questo caso è possibile accedere al server in modo riservato e sicuro sfruttando SSH oppure, più comunemente, le app di desktop remoto. Per essere sicuri che la configurazione vada bene al vostro caso chiedete sempre al vostro hosting di fiducia se potete usare il tutto per il vostro scopo specifico.

Altri tipi di server fisici: i NAS

Non è raro che in alcune aziende si vadano a valutare, se serve molto spazio di storage per file condivisi in rete, dei server NAS (Network Attached Storage), che fondamentalmente forniscono solo spazio da sfruttare per i propri file condivisi, e che è possibile acquistare a prezzi apparentemente molto contenuti (meno di 100 euro all’anno). Il problema di questi dispositivi è che vengono quasi sempre venduti senza hard disk, per cui bisognerà (al momento dell’acquisto di un NAS) verificare l’interfaccia supportata per gli hard disk (ATA, ATA 2, SATA, …) e poi comprarne uno o più a parte. In questo modo si rientrerà quasi certamente nell’ordine di prezzo visto in precedenza, quindi sulle 400-500 euro circa.

LEGGI ANCHE:  5 cose da sapere prima di acquistare uno spazio web per il tuo sito

Amazon offre anche moltissimi modelli di NAS e di hard disk con cui equipaggiarli.

Ti piace questo articolo?

3 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Quanto costa un server aziendale?

Votato 8.67 / 10, da 3 utenti