Sedie Gaming: cosa sono e quanto costano

Argomenti:
Pubblicato il: 03-08-2021 16:26 , Ultimo aggiornamento: 03-08-2021 16:36

Il florido mondo dei videogame, negli anni, ha fatto nascere intorno a sé un variegato commercio di optional e accessori che ben presto sono diventati beni irrinunciabili per i giocatori più incalliti. Dato che i più appassionati passano ore e ore seduti al PC o alla loro consolle cercando di battere tutti i record nei loro titoli preferiti, non potevano non nascere delle sedie progettate e costruite per rispondere al meglio alle loro esigenze.

La schiena ringrazia

Chi, come lo scrivente, è nato nei primi anni ’80 ricorderà sicuramente le interminabili giornate passate in piedi in sala giochi a giocare ai propri videogame preferiti o ad osservare le partite degli amici. Sicuramente in tanti, come me, saranno tornati spesso a casa con un terribile mal di schiena e il desiderio inespresso che il giorno dopo la sala giochi si sarebbe dotata di comode sedie per poter “affrontare al meglio” l’ennesima giornata di video-partite. Sempre in quegli anni, i videogiochi iniziarono ad entrare nelle nostre case tramite i PC domestici che iniziavano a diffondersi sempre di più e le consolle da gioco, vero e proprio marchio di fabbrica degli anni ’90. Grazie ai PC e alle consolle iniziammo finalmente a giocare da seduti ma, si sà, vuoi per la tendenza dei giovani a stravaccarsi su poltrone e divani nei modi più fantasiosi, vuoi perchè, per sua natura, stare seduti dietro ad un monitor per ore e ore non aiuta il fisico, alla fine ci siamo ritrovati comunque un po’ tutti a soffrire di mal di schiena, non per lo stare troppo in piedi ma per lo stare troppo seduti.

Ecco quindi che le industrie di arredamento si sono ingegnate a proporre sul mercato delle sedie studiate appositamente per chi, per gioco o per lavoro, passa buona parte delle sue giornate al PC. Le cosiddette Sedie Gaming, sono dotate di un design particolare studiato in modo tale da rendere comode e fisiologicamente in posizione corretta le parti anatomiche che più soffrono nelle ore passate al PC o alla console.

Caratteristiche di una buona sedia per gaming

Le caratteristiche principali che una buona sedia gaming dovrebbe avere sono:

  • uno schienale alto in grado di poter poggiare sia la schiena che la testa;
  • due supporti imbottiti regolabili fissati allo schienale che l’utente andrà a piazzare a livello lombare e alla base del collo, in modo tale da permettere alla schiena di restare diritta per garantire il miglior scarico posturale;
  • la possibilità di essere regolata in avanti o all’indietro con un’angolazione che vada dai 90 ai 170 gradi per poter allineare al meglio gli occhi con lo schermo;
  • imbottitura morbida e compatta realizzata in materiali che mantengano il più possibile una temperatura non troppo elevata anche dopo ore di utilizzo;
  • braccioli e seduta regolabili in altezza;
  • ruote girevoli;
  • intelaiatura stabile e robusta.

Come facilmente intuibile, il mercato è saturo di prodotti in grado di rispondere alle esigenze dei gamer più incalliti o dei professionisti che passano le loro giornate al computer e, com’è varia l’offerta di prodotto è allo stesso modo vario il ventaglio di prezzi entro il quale è possibile acquistare una sedia gaming.

Sedie Gaming: i prezzi

Per poter acquistare una sedia gaming che abbia tutte le caratterisatiche che abbiamo elencato poc’anzi e una discreta qualità bisogna spendere intorno ai 150 euro. Con qualche euro in più (ma dipende anche dalle offerte del momento) su Amazon è possibile acquistare la bellissima sedia della Mfavour (marchio di cui non abbiamo trovato alcun sito internet, particolare che ci fa pensare che produca direttamente per lo store online). Nello stesso segmento di prezzo possiamo optare per la sedia Oversteel Ultimet che consente addirittura un’inclinazione di 180 gradi (poco praticabile se si lascia attaccato il supporto lombare).

Fonte: oversteelgaming.com

Salendo di prezzo ci imbattiamo in prodotto realizzato da uno dei colossi dell’informatica, la HP, che lasciando per una volta da parte processori e schede in silicio, ha dato vita ad una sedia da gioco chiamata Omen Citadel dal design elegante e moderno e dalla comodità garantita. Sul sito HP il prezzo di vendita è di 280 euro ma su alcuni store online si può trovare anche a qualche decina di euro in meno.

Fonte: hp.com

In ogni caso, nella fascia di prezzo compresa tra i 150 e i 300 euro (euro più euro meno), chiunque può trovare una sedia che si confaccia alle proprie esigenze ottenendo un prodotto affidabile, comodo e anche bello da vedere. Ma, come in tutte le cose, è possibile trovare anche delle sedie gaming a prezzi inaspettati. E’ il caso della Scorpion Gaming Chair che, in realtà, è un vero e proprio ufficio racchiuso nel corpo di una poltrona.  Oltre ad essere dotata di tutti i confort possibili e immaginabili per quanto riguarda imbottiture, cuciture e quant’altro concerne la produzione di una poltrona, la Scorpion Gaming Chair è dotata di una struttura a coda di scorpione alla quale si possono collegare fino a tre monitor di PC gestibili tramite tastiera e mouse collocabili sul comodo desk che si trova sullle gambe dell’utente. Se tutto ciò non vi bastasse, grazie ad essa è possibile giocare anche nella funzione “gravità zero”.

Questa “sedia” (le virgolette sono d’obbligo) fantascientifica ha un solo difetto: costa quasi 10.000 euro!

5/5 (1)

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Sedie Gaming: cosa sono e quanto costano di Saverio Chiodo su Trovalost.it
Sedie Gaming: cosa sono e quanto costano (Guide, Assistenza Tecnica)

Articoli più letti su questi argomenti:

Trovalost.it è gestito, mantenuto, ideato e (in gran parte) scritto da Salvatore Capolupo