Vai al contenuto

Come utilizzare il tester per trovare i fili di fase e neutro

elettricista

Vuoi pubblicare il tuo articolo su questo portale? Cercaci su Rankister (clicca qui) .

Aggiornato il: 16-04-2023 15:30

Cos’è un tester?

Che si tratti di livello amatoriale o di livello professionale, il tester è uno strumento elettronico molto utile. L’oggetto in questione è alimentato da una batteria portatile e da un cavo e il campo elettrico può essere misurato semplicemente collegandolo al cavo, in modo da poter misurare la tensione e altri fattori elettrici. Poter utilizzare il tester per trovare i fili di fase e neutro è fondamentale per evitare consulenze professionali per risparmiare tempo e denaro.

Dopo aver installato un circuito o ristrutturato un’abitazione, è molto utile poter identificare quali sono i cavi base e l’ordine in cui devono essere collegati. In caso contrario, potresti danneggiare l’intero circuito e dover ricorrere a nuove spese. Ricorda, prima di eseguire qualsiasi tipo di intervento, l’alimentazione deve essere scollegata per evitare di danneggiare non solo l’impianto, ma anche la salute e la salute delle persone intorno. Se non sei sicuro di cosa puoi fare, ti consigliamo di consultare un professionista, se ne hai bisogno urgentemente chiama immediatamente un pronto intervento elettricista.

Fase e neutro: i cavi base per circuiti domestici?

In generale, nelle pareti della casa nel circuito elettrico, a norma di legge, sono presenti 3 tipologie di cavi: neutro, messa a terra e fase. Sono riconoscibili da una varietà di colori che identificano specifiche funzioni necessarie per il corretto funzionamento del circuito. Pertanto, per riconoscere visivamente cavi diversi, è importante sapere che la fase è nera o marrone ed è il filo più pericoloso. Corrisponde infatti a quello in cui scorre la famosa corrente a 220 volt. Tuttavia, quando si tratta del conduttore neutro, all’interno del cavo circolerà una tensione che andrà sempre verso lo 0 e quindi meno pericolosa e identificabile da un colore blu o azzurro. Infine esiste anche un terzo tipo, chiamato terra, che è di colore giallo o verde e ha la funzione di scaricare a terra tutte le tensioni di dispersione che altrimenti potrebbero causare danni.

Ti potrebbe interessare:  Come ottimizzare le immagini di WordPress che occupano troppo spazio

Come trovare fase e neutro?

Il miglior metodo per trovare fase e neutro è utilizzare un tester. Questo è uno strumento economico e molto semplice da utilizzare che viene alimentato da due stilo. Non è necessario toccare alcun filo e i rischi sono praticamente pari a 0.

Avvicinando la penna di cui è dotato il tester, se sei vicino alla fase allora verrà emesso un suono, mentre se è neutro non verranno emessi suoni. Dopo aver trovato la fase e il neutro è opportuno lasciare un segno o appendere un nastro di uno dei colori prima indicati, in modo tale da poter riconoscere in futuro quale siano, senza dover effettuare nuovamente questa operazione.



Questo blog pubblica contenuti ed offre servizi free da 12 anni. – Leggi un altro articolo a caso – Per informazioni contattaci
4.5/5 (2)

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Trovalost.it

Tutorial, approfondimenti tematici e notizie in ambito tecnologico. Credits immagini: pexels.com, pixabay.com, wikipedia.org se non diversamente specificato. Questo articolo non contiene necessariamente suggerimenti, pareri o endorsement diretti da parte del proprietario del progetto. Per contatti clicca qui


Segui il canale Youtube @Tecnocrazia23