Cosa sono i codici EPP e come si usano per trasferire un dominio da un hosting all’altro

Aggiornato il: 29-08-2022 16:13
Chiamateli come preferite: codici EPP, auth code, EPP code, transfer-code: in ogni caso si fa riferimento ai codici di trasferimento di un dominio da un hosting o da un registrar ad un altro. I codici EPP sono pertanto una componente vitale del funzionamento del DNS dei siti web, ed interessano i webmaster, in particolare, durante le procedure di trasferimento di un dominio. Mediante essi, nella pratica, sarà  possibile effettuare materialmente il trasferimento di un dominio da un hosting all’altro senza toppa fatica.

Nota: non fare confusione, auth code può fare riferimento ad un “codice di autentificazione” che non c’entra nulla con i domini internet. Nello specifico, se stavi cercando l’auth code del green pass, clicca qui.

A cosa serve l’auth code di un dominio?

Volendo semplificare ulteriormente i termini per capirci meglio, si tratta di una specie di chiave di accesso al dominio internet, che permettono di prendere il controllo dello stesso e farlo “puntare” all’host che vogliamo. Tale chiave impone un “lucchetto” di sicurezza che impedisce abusi come, ad esempio, che il vostro dominio possa essere trasferito a terzi senza che voi possiate farci nulla. In termini generali fanno parte dei cosiddetti Transfer secret ovvero password o chiavi di accesso riservate utili per consentire il trasferimento di un nome di dominio su estensioni sia geografiche che di uso comune.

Definizione. Un codice di autorizzazione (noto sia come auth code che come codice EPP, acronimo per Extensible Provisioning Protocol) è un codice alfanumerico, cioè composto da lettere e numeri, fornito dal registrar di un dominio quando trasferisci un nome di dominio presso un altro registrar. Se il nome a dominio ti dovesse richiede un codice di autorizzazione di questo tipo, dovrai inserirlo esattamente come riportato al tuo nuovo registrar. Diversamente il trasferimento del dominio non potrà  avvenire.

Disporne è quindi indispensabile per trasferire il dominio internet su un diverso provider di servizi di hosting; questo vale per la maggioranza delle estensioni di dominio o TLD, salvo diverse indicazioni per TLD specifici o rari. I codici EPP sono validi e necessari anche per le nuove estensioni di dominio. I codici EPP (sigla per Extensible Provisioning Protocol) non funzionano allo stesso modo per tutte le estensioni di dominio, in quanto la loro gestione ed uso specifici possono variare leggermente a seconda dei TLD (le estensioni IT, COM ecc., per l’appunto). La questione è ancora più complessa in prospettiva dei nuovi TLD, per cui cercheremo di inquadrare il discorso nel modo più estensivo ed utile possibile.

Un esempio pratico di uso del codice EPP: trasferimento da un hosting all’altro

A questo punto è opportuno fare ulteriore chiarezza sull’argomento mediante un esempio pratico.

Cerchi un servizio di SMS pubblicitari? Prova SMSHosting ! PROMO per uno sconto sul primo acquisto: PRT96919

Poniamo di aver registrato hosting + dominio presso un fornitore di hosting. Ad un certo punto decidiamo di cambiare hosting, ed il nuovo servizio che abbiamo scelto avrà  bisogno dell’autorizzazione a controllare il dominio. L’autorizzazione richiederà  una chiave di sblocco univoca, un codice di lettere, caratteri speciali e numeri (tipo un codice segreto o una password) che viene chiamata codice EPP (EPP code) oppure: AuthInfo Code, transfer secret o, ancora, auth-code.

Se il dominio fosse stato registrato da un registar diverso dall’hosting (ad esempio questo succede se il dominio è stato configurato dall’esterno via name server NS), è necessario chiedere l’auth-code direttamente al registar.

In una prima fase, quindi, il nuovo hosting ci chiederà  di specificare il codice EPP di trasferimento; per dargli ciò che vogliono dobbiamo andare nel pannello del vecchio hosting e trovare la sezione in cui si trova tale chiave di sblocco. In alcuni casi va richiesta all’assistenza del vecchio hosting, in altri va trovata nel pannello e ricevuta via email, in altri ancora basta cliccare su un pulsante apposito per visualizzarla e copia-incollarla.

Nella maggioranza dei casi pratici, e per le finalità  succitate di trasferimento di un dominio da un host all’altro, gli hosting web presso cui avete registrato il dominio (e l’hosting stesso, eventualmente) saranno in grado di fornirvi l’Auth-code su richiesta o, addirittura, cliccando su un bottone dell’interfaccia domini.

Su V-Hosting ad esempio, la procedura è semplice ed avviene, come spesso accade, dal pannello di amministrazione del dominio di interesse.

Dove si trova l’auth code di un dominio?

In genere il codice EPP per il trasferimento del dominio si può trovare all’interno del pannello di amministrazione del vostro servizio di hosting, ovviamente quello che gestisce attualmente il dominio internet che vorreste trasferire. Di seguito alcune screenshot di esempio per la generazione del codice EPP di un dominio su Tophost, V-Hosting e Godaddy.

Ricordo che per accedere a questi pannelli è necessario fare l’accesso al pannello di amministrazione dell’hosting, dall’area clienti di ogni gestore, e cercare la sezione adeguata per quanto riguarda la gestione dei domini.

Tophost

Schermata 2018 01 10 alle 13.49.27

V-Hosting

Schermata 2018 01 10 alle 13.54.45

GoDaddy (nota: lo manda sulla vostra email cliccando su Get authorization code)

Schermata 2018 01 10 alle 13.56.24

Esempio di pannello di gestione dominio con codice EPP

Questo è un esempio del pannello di amministrazione di un dominio (pop.it, attualmente la sua gestione è cambiata ed è passato con Aruba) che è sotto la mia gestione, e tra i vari bottoni dovrete cliccare su quello con su scritto “Mostra AUTHCODE“.

Su altri pannelli del dominio la procedura dovrebbe normalmente essere analoga, quindi anche sui vari cPanel e Plesk.

Schermata 2016-01-15 alle 16.44.11

In termini generali, per i domini .it l’Auth-code è un codice alfanumerico di 10 caratteri, frammisti tra lettere maiuscole e numeri: per altri registri (cioè estensioni), tale formato potrebbe essere sensibilmente diverso. I codici di autorizzazione, inoltre, non vengono inviati indiscriminatamente ma, in molti casi, solo al referente tecnico che risulta interrogando il WHOIS del dominio (motivo per cui è bene accertarsi di tenerlo sempre aggiornato, sui siti che si hanno in gestione).

Come funzionano gli auth code dei domini più nel dettaglio

I codici di stato del dominio detti Extensible Provisioning Protocol (EPP) possono indicare lo stato della registrazione di un nome di dominio mediante specifiche stringhe di stato. Nella tabella successiva li trovate tutti: nella prima colonna c’è la lista dei EPP Status Code ricercabili. Ogni dominio può avere almeno un codice di stato, ma in alcuni casi anche più di uno. Il modo più semplice per verificare lo status di un dominio è quello di interrogare il WHOIS.

àˆ fondamentale, a questo punto, che i proprietari o gestori di qualsiasi dominio conoscano nello specifico tutti i codici EPP, che possono fornire una diagnistica molto precisa sul motivo per cui, ad esempio, un dominio ha smesso di funzionare, se il suo trasferimento è bloccato, se è protetto o meno da possibili appropriazioni indebite (hijacking), se la registrazione a nuovi proprietari sarà  di nuovo resa disponibile e cosଠvia.

La registrazione del tuo nome di dominio sta per essere interrotta? Il dominio è bloccato o “lucchettato” in modo sicuro per impedire trasferimenti, aggiornamenti o eliminazioni del dominio non autorizzate dal proprietario? In alcuni casi gli status code EPP possono consentire di rilevare eventuali restrizioni o azioni in sospeso da compiere.

Possono esistere due tipologie di codice EPP: quelli lato client e quelli lato server. I codici di stato del cliente sono quelli impostati dai singoli registrar, come ad esempio Dynadot o Namecheap. Alcuni registrar applicano automaticamente determinati codici di stato al momento della registrazione di un nuovo dominio, mentre altri lo fanno quando al momento della richiesta di WHOIS o di altri servizi web analoghi. I codici di stato lato server, al contrario, sono impostati dal registrar delle estensioni (ad esempio il NIC per i domini .it) e hanno sempre la precedenza rispetto ai primi codici client. Entrambi i tipi di codici di stato vengono visualizzati quando esegui una ricerca WHOIS per uno specifico dominio.

Lista dei codici EPP dei domini

Di seguito troviamo i 18 status EPP associabili ad un dominio, secondo lo standard internazionale detto std69 e lo standard RFC3915. Fonte: https://www.icann.org/resources
EPP Status CodeDescrizione per esteso dello status (RDAP)Descrizione e significatoEventuale azione richiesta dall'utente
addPeriod

add period

Questo primo periodo temporale, detto grace period, viene messo a disposizione dopo la registrazione iniziale di qualsiasi nome di dominio. Se il registrar dovesse eliminare il nome di dominio durante questo periodo, il registro può rimborsare al registrar il costo della registrazione.

Questo è uno stato informativo impostato per i primi giorni di registrazione del tuo dominio. Non ci sono problemi con il tuo nome di dominio.

autoRenewPeriod

auto renew period

Viene fornito dopo la scadenza del periodo di registrazione di un nome di dominio e viene esteso (rinnovato) automaticamente dal registro. Se il registrar elimina il nome di dominio durante questo periodo, il registro fornisce un credito al registrar per il costo del rinnovo.

Questo è uno stato informativo impostato per un periodo di tempo limitato dopo il rinnovo automatico del tuo dominio da parte del registro. Se non vuoi più tenerlo (cioè pagare la quota di rinnovo), dovresti contattare immediatamente il tuo registrar per discutere quali opzioni sono disponibili.

inactive

inactive

Questo codice di stato indica che le informazioni sulla delega (server dei nomi) non sono state associate al tuo dominio. Il tuo dominio non è attivato nel DNS e non funzionerà.

Se il tuo dominio è rimasto in questo stato per diversi giorni, potresti voler contattare il tuo registrar per richiedere informazioni sul ritardo nell'elaborazione.


Se il TLD richiede la documentazione da fornire per la registrazione, potrebbe essere necessario fornire la documentazione richiesta.

ok

active

Questo è lo stato standard per un dominio, il che significa che non ha operazioni o divieti in sospeso.

Chiedere al registrar di applicare restrizioni di stato, come clientTransferProhibited, clientDeleteProhibited e clientUpdateProhibited, può aiutare a prevenire trasferimenti, eliminazioni o aggiornamenti non autorizzati al tuo dominio.

pendingCreate

pending create

Questo codice di stato indica che una richiesta per creare il tuo dominio è stata ricevuta ed è in corso di elaborazione.

Se il TLD è in un periodo di registrazione speciale (ad es. sunrise), ciò potrebbe indicare che il nome di dominio verrà assegnato alla fine di tale periodo. p>

Se il TLD non è in un periodo di registrazione speciale e tu NON sei il Registrant elencato, dovresti contattare immediatamente il tuo registrar per risolvere il problema.

pendingDelete

pending delete

Questo codice di stato può essere combinato con redemptionPeriod o pendingRestore. In tal caso, a seconda dello stato (es. redemptionPeriod o pendingRestore) impostato nel nome a dominio, si applica la descrizione corrispondente sopra presentata. Se questo stato non è combinato con lo stato redemptionPeriod o pendingRestore, il codice di stato pendingDelete indica che il tuo dominio è in stato di redemptionPeriod per 30 giorni e non lo hai ripristinato entro quel periodo di 30 giorni. Il tuo dominio rimarrà in questo stato per diversi giorni, dopodiché il tuo dominio verrà eliminato ed eliminato dal database del registro.


Una volta avvenuta l'eliminazione, il dominio è disponibile per la nuova registrazione in conformità con le politiche del registro.

Se desideri mantenere il tuo nome di dominio, devi contattare immediatamente il tuo registrar per discutere quali opzioni sono disponibili.

pendingRenew

pending renew

Questo codice di stato indica che una richiesta di rinnovo del dominio è stata ricevuta ed è in corso di elaborazione.

Se non hai richiesto di rinnovare il tuo dominio e non vuoi più tenerlo (ovvero pagare la quota di rinnovo), dovresti contattare immediatamente il tuo registrar per discutere quali opzioni sono disponibili.

pendingRestore

pending restore

Questo codice di stato indica che il tuo registrar ha chiesto al registro di ripristinare il tuo dominio che era in stato di redemptionPeriod. Il tuo registro manterrà il dominio in questo stato in attesa che il tuo registrar fornisca la documentazione di ripristino richiesta. Se il tuo registrar non fornisce la documentazione all'operatore del registro entro un determinato periodo di tempo per confermare la richiesta di ripristino, il dominio tornerà allo stato di redemptionPeriod.

Guarda i codici di stato del tuo dominio entro questo periodo di sette giorni definito di frequente per assicurarti che il tuo registrar abbia inviato la documentazione di ripristino corretta entro la finestra temporale. Se questo periodo è terminato e il tuo dominio è tornato allo stato di periodo di riscatto, contatta il tuo registrar per risolvere eventuali problemi che potrebbero aver interrotto la consegna della documentazione di ripristino richiesta del tuo dominio.

pendingTransfer

pending transfer

Questo codice di stato indica che è stata ricevuta ed è in corso l'elaborazione di una richiesta di trasferimento del dominio a un nuovo registrar.

Se non hai richiesto di trasferire il tuo dominio, dovresti contattare immediatamente il tuo registrar per richiedere che rifiuti la richiesta di trasferimento per tuo conto.

pendingUpdate

pending update

Questo codice di stato indica che una richiesta di aggiornamento del tuo dominio è stata ricevuta ed è in corso di elaborazione.

Se non hai richiesto di aggiornare il tuo dominio, dovresti contattare immediatamente il tuo registrar per risolvere il problema.

redemptionPeriod

redemption period

Questo codice di stato indica che il tuo registrar ha chiesto al registro di eliminare il tuo dominio. Il tuo dominio verrà mantenuto in questo stato per 30 giorni. Dopo cinque giorni di calendario dalla fine del periodo di riscatto, il tuo dominio viene eliminato dal database del registro e diventa disponibile per la registrazione.

Se desideri mantenere il tuo dominio, devi contattare immediatamente il tuo registrar per risolvere eventuali problemi che hanno portato il tuo registrar a richiedere l'eliminazione del tuo dominio, il che ha comportato lo stato di redemptionPeriod per il tuo dominio. Una volta risolti eventuali problemi in sospeso e pagata la tariffa appropriata, il tuo registrar dovrebbe ripristinare il dominio per tuo conto.

renewPeriod

renew period

Questo periodo viene fornito dopo che il periodo di registrazione di un nome di dominio è stato esplicitamente esteso (rinnovato) dal registrar. Se il registrar elimina il nome di dominio durante questo periodo, il registro fornisce un credito al registrar per il costo del rinnovo.

Questo è uno stato informativo impostato per un periodo limitato o per il rinnovo del tuo dominio da parte del tuo registrar. Se non hai richiesto il rinnovo del tuo dominio e non vuoi più mantenerlo (ovvero pagare la quota di rinnovo), devi contattare immediatamente il tuo registrar per discutere quali opzioni sono disponibili.

serverDeleteProhibited

server delete prohibited

Questo codice di stato impedisce l'eliminazione del tuo dominio. È uno stato insolito che di solito viene emanato durante controversie legali, su tua richiesta o quando è in vigore uno stato di redemptionPeriod.

Questo stato potrebbe indicare un problema con il tuo dominio che deve essere risolto. In tal caso, contattare il registrar per richiedere ulteriori informazioni e risolvere il problema. Se il tuo dominio non presenta problemi e desideri semplicemente eliminarlo, devi prima contattare il tuo registrar e richiedere che collabori con l'operatore del registro per rimuovere questo codice di stato.


In alternativa, alcuni operatori del registro offrono un servizio di blocco del registro che consente ai registranti, tramite i propri registrar, di impostare questo stato come protezione aggiuntiva contro le eliminazioni non autorizzate. La rimozione di questo stato può richiedere più tempo rispetto a clientDeleteProhibited perché il tuo registrar deve inoltrare la tua richiesta al registro del tuo dominio e attendere che elimini la restrizione.

serverHold

server hold

Questo codice di stato è impostato dall'operatore del registro del tuo dominio. Il tuo dominio non è attivato nel DNS.

Se hai fornito informazioni sulla delega (server dei nomi), questo stato potrebbe indicare un problema con il tuo dominio che deve essere risolto. In tal caso, dovresti contattare il tuo registrar per richiedere maggiori informazioni. Se il tuo dominio non presenta problemi, ma devi risolverlo nel DNS, devi prima contattare il tuo registrar per fornire le informazioni di delega necessarie. p>

serverRenewProhibited

server renew prohibited

Questo codice di stato indica che l'operatore del registro del tuo dominio non consentirà al tuo registrar di rinnovare il tuo dominio. È uno stato insolito che di solito viene emanato durante controversie legali o quando il tuo dominio è soggetto a eliminazione.

Spesso, questo stato indica un problema con il tuo dominio che deve essere risolto tempestivamente. Dovresti contattare il tuo registrar per richiedere maggiori informazioni e risolvere il problema. Se il tuo dominio non presenta problemi e desideri semplicemente rinnovarlo, devi prima contattare il tuo registrar e richiedere che collabori con l'operatore del registro per rimuovere questo codice di stato. Questo processo può richiedere più tempo rispetto a clientRenewProhibited perché il tuo registrar deve inoltrare la tua richiesta al registro del tuo dominio e attendere che elimini la restrizione.

serverTransferProhibited

server transfer prohibited

Questo codice di stato impedisce che il tuo dominio venga trasferito dal tuo attuale registrar a un altro. È uno stato non comune che di solito viene emanato durante controversie legali o di altro tipo, su tua richiesta o quando è in vigore uno stato di riscatto.

Questo stato potrebbe indicare un problema con il tuo dominio che deve essere risolto tempestivamente. Dovresti contattare il tuo registrar per richiedere maggiori informazioni e risolvere il problema. Se il tuo dominio non presenta problemi e desideri semplicemente trasferirlo a un altro registrar, devi prima contattare il tuo registrar e richiedere che collabori con l'operatore del registro per rimuovere questo codice di stato.


In alternativa, alcuni operatori del registro offrono un servizio di blocco del registro che consente ai registranti, tramite i propri registrar, di impostare questo stato come protezione aggiuntiva contro i trasferimenti non autorizzati. La rimozione di questo stato può richiedere più tempo rispetto a clientTransferProhibited perché il tuo registrar deve inoltrare la tua richiesta al registro del tuo dominio e attendere che elimini la restrizione.

serverUpdateProhibited

server update prohibited

Questo codice di stato blocca il tuo dominio impedendone l'aggiornamento. È uno stato insolito che di solito viene emanato durante controversie legali, su tua richiesta o quando è in vigore uno stato di redemptionPeriod.

Questo stato potrebbe indicare un problema con il tuo dominio che deve essere risolto. In tal caso, contattare il registrar per ulteriori informazioni o per risolvere il problema. Se il tuo dominio non presenta problemi e desideri semplicemente aggiornarlo, devi prima contattare il tuo registrar e richiedere che collabori con l'operatore del registro per rimuovere questo codice di stato.


In alternativa, alcuni operatori del registro offrono un servizio di blocco del registro che consente ai registranti, tramite i propri registrar, di impostare questo stato come protezione aggiuntiva contro gli aggiornamenti non autorizzati. La rimozione di questo stato può richiedere più tempo rispetto a clientUpdateProhibited perché il tuo registrar deve inoltrare la tua richiesta al registro del tuo dominio e attendere che elimini la restrizione.

transferPeriod

transfer period

Questo periodo di grazia viene concesso dopo il trasferimento riuscito di un nome di dominio da un registrar a un altro. Se il nuovo registrar elimina il nome di dominio durante questo periodo, il registro fornisce un credito al registrar per il costo del trasferimento.

Questo è uno stato informativo impostato per un periodo limitato o il trasferimento del tuo dominio a un nuovo registrar. Se non hai richiesto il trasferimento del tuo dominio, contatta il tuo registrar originale.

Ti potrebbe interessare:  Oltre i Big Data: cosa sono davvero e perchè possono essere utili


Questo blog pubblica contenuti ed offre servizi free da 11 anni. – Leggi un altro articolo a caso – Per informazioni contattaci
5/5 (1)

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Cosa sono i codici EPP e come si usano per trasferire un dominio da un hosting all’altro
ef37b40721f71c3e81584d04ee44408be273e7d711b6124490f7 640 browser
Torna su