Web hosting: ecco i principali pannelli di controllo a confronto

Web hosting: ecco i principali pannelli di controllo a confronto

cPanel personalizzato (Tophost)

Il secondo pannello di controllo che andremo ad analizzare è quello di Tophost, il famoso hosting italiano che offre una versione personalizzata di cPanel; quest’ultima è un po’ diversa da quella che trovate su altri hosting, ma è per molti versi più semplice ed immediata.

Eccola qui:

Pubblicità:

schermata-2016-11-04-alle-11-44-47

Questo è quello che vedrete, in pratica, una volta che avrete accesso al vostro account di Tophost: in una singola schermata (almeno se scegliete il piano di hosting Topweb, che è quello a cui faccio riferimento) potrete fare quanto segue.

Pubblicità:

schermata-2016-11-04-alle-11-57-22

  1. accedere immediatamente alla configurazione FTP (per vedere l’host di accesso, la porta, la username e la password), modificare la password di accesso con una vostra scelta, visionare lo spazio web residuo che vi è rimasto a disposizione; per farlo cliccate su-> Spazio e password FTP/CPANEL
  2. impostare le vostre email personalizzate (cambiare la password di accesso), creare tutti gli account di posta elettronica che il vostro piano permette; per accedere -> POP/IMAP account e-mail (Alias e inoltro email serve a creare uno o più indirizzi email a cui inoltrare i messaggi in automatico, scegliendo il nome utente a vostro piacere; qui troverete, inoltre, un i parametri di configurazione POP3/IMAP per ricevere messaggi e SMTP per inviarli)
  3. impostare il DNS (Domain Name System) del dominio, ovvero configurare il vostro dominio in modo che possa funzionare correttamente, impostando i record CNAME, A, MX e così via; per accedere basta cliccare -> Servizio DNS
  4. effettuare un redirect del vostro sito ad una pagina di cortesia dell’hosting, e questo è molto comodo, ad esempio, se avete acquistato l’hosting ma il sito è ancora in costruzione;  basta andare su Redirezione sito;
  5. creare e modificare a piacere i database del vostro sito, ovviamente cliccando su Creazione e modifica database;
  6. configurare PHP, se avete esigenze particolari o se il CMS che state usando ne ha bisogno, nei moduli o parametri: allow url fopen, curl, sqlite ed mcrypt, che potrete attivare o disattivare cliccando su ON o rispettivamente su OFF (sezione -> Configurazione PHP).

Altri aspetti importanti che si possono gestire via cPanel sono i seguenti.

schermata-2016-11-04-alle-12-45-22

  1. Webmail vi fornisce direttamente l’accesso alla vostra casella di posta elettronica personalizzata;
  2. File manager vi consente di gestire di file del vostro sito;
  3. Utilizza database con phpMyAdmin vi darà infine l’accesso al database mediante sistema phpMyAdmin.

Le funzionalità successive sono quelle solite, invece: aprire o gestire i propri ticket di richiesta, visualizzare informazioni di altro genere sul server e sulla versione di PHP in uso.

In breve. Tutto piuttosto chiaro, quindi: i principali vantaggi di questo pannello credo si possano riassumere nel fatto che è abbastanza immediato, è adatto soprattutto per i principianti e molte cose complicate di cPanel o che potrebbero confondere sono state rimosse del tutto. Questo rende Tophost un’offerta molto adatta (nelle tre possibili offerte TopWeb, TopWeb+ e Topname) per chi non ha molta esperienza e desidera comunque gestire il proprio sito web, senza dimenticare che si tratta anche dell’offerta di hosting condiviso più economica presente nel nostro sito.


Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Ingegnere informatico, consulente SEO, copywriter ed ideatore di trovalost.it. Di solito, passo inosservato: e non ne approfitto neanche un po'.
Ti piace questo articolo?

2 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Web hosting: ecco i principali pannelli di controllo a confronto

Votato 10 / 10, da 2 utenti