Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Se la tecnologia può curare la malattia di Crohn

La tecnologia è notoriamente in grado di fornire supporto sostanziale nella prevenzione e nella cura delle principali malattie. Tra queste c’è la malattia di Crohn, una condizione che provoca infiammazione al rivestimento dell’intestino e che – nella maggior parte dei pazienti – richiede un intervento chirurgico per rimuovere sezioni di organo danneggiate dall’infiammazione. L’Australia, per quanto ne sappiamo, ha una delle più alte incidenze del morbo di Crohn nel mondo, e colpisce i giovani tra i 20 e i 30 anni. L’aspetto problematico di questa malattia è anche il suo tasso di ritorno, che rende necessario un ulteriore intervento chirurgico su un numero consistente di pazienti (fino all’80% dei casi).

Per la prima volta a livello mondiale, tuttavia, a fine dello scorso anno i medici dell’Austin Health sono riusciti ad impiantare un dispositivo di stimolazione elettrica dei nervi su un paziente affetto dal morbo di Crohn, in modo prevenire il ripetersi dell’infiammazione dopo l’intervento chirurgico. Senza entrare in dettagli troppo tecnici, lo stimolo del nervo vago permette di affrontare precocemente l’infiammazione, in modo da ridurre l’incidenza di necessità di intervento e migliorare la qualità della vita dei pazienti interessati.

“Abbiamo progettato il dispositivo affinché fosse un trattamento “imposta e dimentica” (set-and-forget) alimentato da una piccola batteria sottopelle, nella speranza che consenta ai pazienti di continuare la loro vita senza ulteriori interventi chirurgici”, ha dichiarato in merito il professor Peter De Cruz del The Florey, il più grande centro di ricerca sul cervello dell’emisfero australe, con team di ricercatori dedicati alla costruzione di conoscenze su una serie di condizioni neurologiche e psichiatriche. (fonte).

👇 Da non perdere 👇



Trovalost esiste da 4519 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 4031 articoli (circa 3.224.800 parole in tutto) e 16 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo - Pagare online (il blog) - Trovalost.it