Recensione Kindle Wi-Fi a inchiostro elettronico


Il Kindle da 6 pollici è uno dei miei recenti acquisti, e si presenta come un dispositivo piuttosto versatile, comodo da usare, leggero e dalla confortevole lettura. Supporta la tecnologia ad inchiostro elettronico (E-ink), pesa circa 170g, dimensioni 16,6 cm x 11,4 cm x 0,87 cm, schermo antiriflesso e non retro-illuminato, dall’apparenza identico alla carta stampata, contiene circa 1400 ebook completi differenti ed è venduto a circa 60 euro (al momento in cui scrivo) dal sito di Amazon : Kindle, Schermo da 6″ a inchiostro elettronico, Wi-Fi, Nero.

KS-slate-01-lg-vid._V401622094_

Kindle possiede inoltre:

  1. 8 grandezze regolabili dei caratteri;
  2. regolazione interlinea;
  3. dizionario inglese, italiano, tedesco e spagnolo già inclusi;
  4. copia degli eBook nel cloud;
  5. supporto segnalibri e note;
  6. Whispersync (sincronizza e memorizza l’ultima pagina letta);

A mio parere si tratta di un buon compromesso per garantire la leggibilità dei vari formati, con una particolare attenzione per tre aspetti fondamentali:

  1. si connette ad internet e si sincronizza con i vostri file in automatico, sia quelli acquistati dallo store che quelli scaricati diversamente;
  2. si collega al PC o Mac mediante cavo USB in dotazione, e permette di essere utilizzato come se fosse un “pennino” USB (capacità dispositivo: 1,50 GB circa)
  3. non possiede touch-screen, non è un grosso problema in fase di lettura ed uso ordinario del dispositivo per quanto rallenti un po’ la fase di configurazione della Wi-Fi, ad esempio.

Come (e dove) trovare gli ebook

KS-slate-05-lg._V401622084_

Il primo, e più ovvio modo di procurarsi e-book è quello diacquistarli dagli store ufficiali: per la verità molti di essi li trovate gratuitamente e senza DRM, in altri casi andrete a spendere circa 3-4 euro ad ebook, con picchi di 15-20 euro per le case editrici che, a mio umile avviso, ancora non hanno ben intuito le potenzialità del mezzo libro elettronico, e cercano di vendere vari prodotti in catalogo praticamente allo stesso prezzo dell’edizione cartacea.

Sono disponibili vari ebook di pubblico dominio e concessi gratuitamente a questi indirizzi:

In alternativa, se vi procurate per altre vie gli ebook oppure se voi stessi ne scrivete, il Servizio Documenti Personali Kindle, disponibile gratuitamente su tutti gli account dei clienti, vi darà la possibilità di convertire, inviandoli ad un’apposita email personalizzata (nota solo a voi al momento dell’accesso nell’account Amazon), i seguenti formati di file:

  • Microsoft Word (.doc, .docx)
  • Rich Text Format (.rtf)
  • HTML (.htm, .html)
  • Documenti di testo (.txt)
  • Documenti archiviati (zip , x-zip) e documenti archiviati compressi
  • Mobi
  • JPEG (.jpg), GIF (.gif), Bitmap (.bmp) e PNG (.png)
  • PDF (sperimentale)

Il formato nativo di ebook del lettore Kindle è il .mobi, e come spiegato nella documentazione di Calibre (lo strumento free & open source per creare e gestire ebook, utile anche per sincronizzare i file ed acquistarli/scaricarli), il processo di creazione dei libri elettronici (quale che sia il formato di ingresso: doc, testo e via dicendo) passa per uan creazione intermedia di un file HTML per poi generare in uscita il formato desiderato, che potrà essere mobi, epub, azw3, lit e molti altri (tutti formati nominalmente compatibili col dispositivo).

Ricordo che in generale la flessibilità dei formati è piuttosto sostanziale, per quanto i file in HTML ben formato ed i file .DOC si aprano più gradevolmente di quanto avvenga, come vedremo a fine articolo, per i PDF (probabilmente più adatti per la lettura su desktop o tablet). In alcuni casi, per miei file convertiti in ebook da Word, ho notato la presenza di numerose righe vuote extra che probabilmente uno strumento come l’euristica di Calibre può in parte correggere in automatico. Per la verità ho provato anche a caricare sul mio Kindle dei file di diverso tipo, come ad esempio i file PDF che pero’, convertiti da Word, non si vedono benissimo e presentano dei problemi di zoom: quindi si aprono regolarmente, per quanto non sia molto comodo zoomare su di essi, a differenza dei formati ebook nativi che si comportano in modo scalabile, permettono di vedere (tanto per intenderci) ogni riga per intero in modo chiaro, leggibile e ben zoomato, e presentano varie analogie con il formato responsive dei vari siti web (quello che permette al testo delle pagine dei siti di vedersi bene sia su Desktop che su cellulari o smartphone / tablet).


I formati come ad esempio odt (Open Office Document) non sono attualmente supportati, così come non sarà possibile scambiarsi file di ebook protetti da DRM, criptati o protetti da password.

Quando vi inviate gli ebook via email dovrete inoltre assicurarvi che:

  • Le dimensioni del file di ogni documento personale allegato siano non superiori a 50MB (prima della compressione in formato ZIP)
  • non siano inviati più di 25 allegati alla volta.

KS-slate-02-lg._V401622091_

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Vedi anche nella sezione Pubblicare ebook :