Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Come risolvere “Non hai i permessi per caricare questo tipo di file.” su WordPress


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)

Il messaggio “Non hai i permessi per caricare questo tipo di file” su WordPress di solito compare quando si tenta di caricare un tipo di file non supportato o quando WordPress ha restrizioni sui tipi di file consentiti per gli upload.

In genere, infatti, sulle installazioni standard di WP è consentito caricare:

  • Immagini con estensione .jpeg, .jpg, .png, .gif, .ico
  • Documenti con estensione .pdf, .doc, .docx, .ppt, .pptx, .pps, .ppsx, .odt, .xls, .xlsx, .psd
  • Audio .mp3, .m4a, .ogg, .wav
  • Video .mp4, .m4v, .mov, .wmv, .avi, .mpg, .ogv, .3gp, .3g2

Il problema di fondo è che non tutte le installazioni sono uniformi, e c’è un problema ulteriore da considerare: alcuni file in formato JPG, ad esempio, non presentano una codifica che permette a WordPress di elaborarli, per cui potrebbero essere rigettati anche se sono nel formato corretto. Questa è la cosa che molti non vi dicono (non cielo dik0no!1!! si scherza, eh…): non è solo questione di dimensione del file, non è solo discorso di formato, è anche questione per le immagini della risoluzione del file. Se è troppo alta, in genere WordPress non la accetta, quindi vi toccherà ridimensionare le vostre immagini sfruttando una delle tante tecniche disponibili. La cosa importante è saperlo, naturalmente, altrimenti uno non riuscirà mai a capire il perchè dell’errore Non hai i permessi per caricare questo tipo di file. Che è in parte fuorviante, a volte, visto che dipende dalla risoluzione come dalla dimensione / DPI / formato. Quello che capitava e potrebbe capitare anche a voi è questo, alla fine, e la risolvete cambiando la risoluzione e riducendola in genere a massimo 1000 pixel (su Windows ci sono vari programmi per farlo, potete usare GIMP o Photoshop ad esempio oppure, ancora, convertitori online)

Di fatto, ricordo pure che la soluzione non è quella di modificare i tipi MIME, perchè in genere non c’è ragione per modificare i file standard accettati da WordPress: cambiarli solo perchè vi sembra giusto farlo o perchè ve l’ha detto un amico bravo col computer espone il vostro sito al rischio di attacchi e abusi informatici. WP Add Mime Types fa questo, ad esempio, ma andrebbe usato con molta, molta cautela e solo a ragion veduta.

Ti potrebbe interessare:  Object cache per WordPress: come funziona

Per risolvere questo problema, in generale, e fermo restando quanto appena scritto, ecco alcuni passaggi che potresti seguire:

  1. Verifica il tipo di file: Assicurati che il file che stai cercando di caricare sia supportato da WordPress. Se stai provando a caricare un file con estensione diversa da quelle supportate (come un file .exe), potrebbe essere bloccato per motivi di sicurezza.
  2. Utilizza un plugin di gestione dei tipi di file: Esistono plugin appositi che consentono di gestire i tipi di file consentiti e le impostazioni di upload. Alcuni di questi plugin consentono di estendere i tipi di file supportati senza dover modificare il codice.
  3. Verifica le impostazioni del tuo hosting: A volte, i fornitori di hosting potrebbero avere limitazioni specifiche sui tipi di file consentiti per motivi di sicurezza. Controlla le impostazioni di hosting o contatta il supporto per assicurarti che non ci siano restrizioni particolari sui tipi di file che puoi caricare.
  4. Aggiorna WordPress e i plugin: Assicurati di utilizzare la versione più recente di WordPress e dei plugin installati. A volte, problemi di compatibilità o di sicurezza possono essere risolti con gli aggiornamenti più recenti.

Se non sei sicuro di come procedere o hai bisogno di assistenza tecnica più specifica, potresti voler contattare il supporto del tuo hosting o chiedere aiuto sul forum di supporto di WordPress.


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)

Da non perdere 👇👇👇



Questo portale web esiste da 4414 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 3961 articoli (circa 3.168.800 parole in tutto) e 12 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.
Ti potrebbe interessare:  WordPress: meglio la soluzione dedicata o un servizio di hosting?

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Vuoi pubblicare il tuo articolo su questo portale? Cercaci su Rankister (clicca qui) .


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo.it - Pagare.online - Trovalost.it.