Android L implementerà  la crittografia di default


Secondo le ultime indiscrezioni trapelate su ArsTechnica e sul Washington Post, la nuova versione di Android – tutta da scoprire in anteprima all’indirizzo developer.android.com/preview/index.html – implementerà  tra le altre cose un meccanismo di crittografia di default, in modo da rendere difficilmente identificabili i dati memorizzati sul telefono da terzi. In questo modo non sarà  necessario abilitarla, venendo incontro alle esigenze dei clienti meno tecnici o comunque avvezzi a questo genere di cose, ma gli acquirenti del telefono se la troveranno già  attiva al momento dell’acquisto. La mossa di Android procedere, peraltro, in parallelo con quella di iOS 8 (recentemente reso disponibile sugli iPhone), e questo genere di operazioni renderanno teoricamente impossibile, o molto difficile, riuscire a decriptare i dati dall’esterno, anche sfruttando tecnologie molto avanzate (ad esempio a disposizione di NSA).

Annuncio:
Vuoi inviare SMS pubblicitari della tua azienda? Prova SMSHosting (clicca qui) .

Con questa nuova caratteristiuca, di fatto, sarà  molto più sicuro effettuare il reset di un telefono (ad esempio nel caso in cui lo stesso venga rivenduto) e staremo più al sicuro nel caso di furto o smarrimento del dispositivo.

Photo by Johan Larsson

👇 Da non perdere 👇



Questo sito web esiste da 4553 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 4149 articoli (circa 3.319.200 parole in tutto) e 20 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Privacy e termini di servizio / Cookie - Il nostro network è composto da Lipercubo , Pagare.online e Trovalost
Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.