Chiara Ferragni: imprenditrice digitale, al femminile

Argomenti:
Pubblicato il: 17-04-2021 19:40 , Ultimo aggiornamento: 17-04-2021 19:35

Che tu abbia Facebook, Instagram o, al contrario, non ti sia mai iscritto a un social network, hai sicuramente sentito parlare di Chiara Ferragni.

Imprenditrice, stilista, star del mondo fashion, fondatrice di “The Blonde Salad”, con oltre 20 milioni di follower su Instagram è una delle influencer, e donne, più conosciute al mondo.

Un fenomeno così impressionante da essere stata soggetto di studio da parte del dipartimento di marketing della Harvard Business School.

Chiara è nata il 7 maggio 1987 a Cremona, da Marina Di Guardo, scrittrice e dal padre Marco Ferragni, dentista. Ha due sorelle Valentina e Francesca.

The Blonde Salad, gli inizi, la moda

La scalata al mondo dello star business inizia nel 2009, anno in cui il mondo degli influencer inizia a prendere vita, con la creazione del sito “The Blonde Salad” nato dall’intuizione dell’ex fidanzato, l’imprenditore Riccardo Pozzoli.

L’idea innovativa di Riccardo fu quella di creare un mondo che unisse i social con contenuti di vari argomenti, tra cui viaggi, beauty, cucina. Anche se poi fu la moda ciò che fece appassionare gli utenti al blog, moda che fino a quel momento era presente fondamentalmente solo nelle riviste.

I siti sulla moda, a quel tempo, erano ancora pochi e con un approccio piuttosto “antico”.

Da blogger a multimilionaria

Agli inizi Chiara si faceva fotografare con capi che acquista lei stessa, da Zara, H&M e negozi simili, venendo spesso ridicolizzata per mancanza di gusto.

Ma, attirando l’attenzione, in pochi mesi “The Blonde Salad” arrivò a ben 30.000 visite al giorno e, realtà come Luisa Via Roma o ASOS, mostrarono interesse a pubblicare i loro banner sul sito.

Chiara investì il ricavato del primo anno tutto in vestiti. Iniziarono i viaggi in tutto il mondo, gli scatti con i capi di moda, mentre raccontava storie, mostrando un nuovo modo di condividere l’universo fashion.

In due anni “The Blonde Salad” arriva raccogliere circa 12 milioni di visualizzazioni al mese.

Nel marzo 2011 la rivista “New York Magazine” la definisce “Una delle più grandi stelle dello street-style dell’anno” e nel dicembre dello stesso anno “Teen Vogue” la consacra “Blogger del momento”.

Nel 2012 l’affermarsi di Instagram la porta a spostare il traffico e l’attenzione del suo pubblico, dal blog al social media, differenziando i contenuti. The Blonde Salad diventa un blog di moda online, Instagram un posto in cui condividere un lato più personale.

Dal 2013 si trasferisce a vivere a Los Angeles e il suo nome appare tra le “500 persone più influenti della moda” nel blog Business of Fashion, fondato dall’esperto di moda Imran Amed.

Nello stesso anno fonda il suo marchio di scarpe Chiara Ferragni Collection, che si caratterizza per un occhio aperto da un alto, l’altro chiuso dall’altro, cui in seguito si aggiungeranno vestiti e accessori.

Invitata ormai ovunque, testimonial di molti brand di moda famosi, Chiara nel 2015 diventa la prima fashion blogger ad essere inclusa nella lista di Forbes dei 30 imprenditori di successo sotto i 30 anni, mentre le vendite del suo marchio raggiungono un fatturato di 8 milioni di dollari solo in America.

Appare su Vogue España, diventando la prima fashion blogger ad essere pubblicata su di una copertina di Vogue.

Nel 2017, Forbes la elegge fashion blogger più influente e sono solo e sempre successi.

Chiara Ferragni: Unposted

Nel 2019 esce il documentario “Chiara Ferragni Unposted”, presentato al festival di Venezia, in cui appaiono molte celebrità dell’alta moda, come Donatella Versace, Maria Grazia Chiuri, Alberta Feratti, Diane von Furstenberg.

Attraverso un racconto che la vede protagonista, Chiara narra come il digitale abbia rivoluzionato il mondo degli affari, della comunicazione e della moda.

Il film mostra non solo l’imprenditrice in carriera, ma anche una donna, con le sue paure, che lotta per restare con i piedi per terra e che racconta di come la gente parlasse di lei ai suoi primi eventi di moda, o della comparsa dei primi haters.

Fedez e il periodo Covid

Chiara Ferragni e il rapper Fedez sono apparsi insieme suoi social per la prima volta nel 2016, si sono sposati il 1° settembre 2018 con una cerimonia da favola in Sicilia. La sposa ha indossato tre abiti di Dior disegnati dalla Chiuri per lei.

Ad oggi hanno due bambini: Leone e Vittoria.

Quando è scoppiata la pandemia da Corona virus, nel 2020, Chiara Ferragni e Fedez hanno utilizzato la loro fama per raccogliere fondi tramite la loro pagina Instagram. In soli due giorni, hanno raccolto oltre 3,5 milioni di euro per le unità di terapia intensiva.

Quanto guadagna Chiara Ferragni?

Definire la Ferragni influencer ormai è riduttivo, è una imprenditrice che amministra aziende che fatturano milioni di euro.

Forbes ha stimato il suo patrimonio netto sui 10 milioni di dollari e, per ogni post su Instagram si calcola guadagni sui 60.000 dollari.

La Ferragni e Tod’s

Recentemente Chiara Ferragni è entrata a far parte del consiglio di amministrazione di Tod’s, scelta dal presidente Diego Della Valle per la sua conoscenza del mondo dei giovani.

La Ferragni saprà portare al noto marchio, oltre alla sua visibilità come celebrità, quella conoscenza del mondo digitale che un po’ manca a Tod’s, svecchiandolo e salvandolo dal crollo dovuto alla pandemia.

Le entrate del gruppo erano scese del 30% nel 2020, ma nel momento in cui è stato annunciata l’entrata di Chiara nel cda il titolo è volato in Borsa.

Nel primo giorno di contrattazioni il titolo era salito del 14% a 32,7 euro; dopo sette giorni di a 34,6 euro e l’azienda a 1,15 miliardi. Ben 205 milioni in più in soli sei giorni!

Effetto Ferragni!

Foto di copertina di Giorgio Montersino from Milan, Italy – Chiara Ferragni at Milan Fashion Week 2013 Giorgio Armani, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=30465107

5/5 (1)

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Chiara Ferragni: imprenditrice digitale, al femminile di Laura Azzariti su Trovalost.it
Chiara Ferragni: imprenditrice digitale, al femminile (News, Fuori dalle righe)

Articoli più letti su questi argomenti:
Trovalost.it è gestito, mantenuto, ideato e (in gran parte) scritto da Salvatore Capolupo