WordPress non carica le immagini? Forse risolvi col comando chown Impostare i permessi con CHMOD a volte non basta: in alcuni server è necessario agire su chown

Avevo appena installato WordPress su un server dedicato (il discorso vale in generale, ndr), e mi sono trovato di fronte ad un problema apparentemente insormontabile: per qualche strana ragione, infatti, era impossibile effettuare l’upload di nuove immagini. Attenzione: quella descritta è una procedura avanzata che potrebbe portarvi ad avere il sito inaccessibile o non funzionante in alcune sue parti, se fatta senza cognizione di causa.

In tutto questo, facciamo attenzione ad aver seguito scrupolosamente, prima di seguire le indicazioni contenute qui, quelle riportate nella guida per impostare i permessi di default di WordPress.

Quello che bisogna fare in questi casi è quindi legato ad una procedura piuttosto semplice: andare a cambiare l’utente proprietario e passarlo da root (o nome differente da www-data) a www-data, che rappresenta la modalità di accesso con cui tipicamente Apache dovrebbe far funzionare PHP e, di conseguenza, anche WordPress.

Se il nostro problema è legato alla cartella di upload (per intenderci wp-content/uploads) che non carica i file, quindi, possiamo provare in questo modo:

  1. apriamo una shell SSH sul server in questione (per completare la procedura dovremo per forza essere root su un VPS o dedicato);
  2. facciamo login con username e password di root;
  3. andiamo adesso a navigare nella cartella che contiene uploads, che su macchina Linux con Ubuntu dovrebbe essere /var/www/wp-content/ oppure, se abbiamo un server virtuale, /var/www/miosito/wp-content;
  4. a questo punto verifichiamo la proprietà della cartella con ls -l;
  5. se ci accorgiamo che il proprietario è sempre root, dovremo provvedere a fare sì che diventi www-data (la configurazione di riferimento è Apache + Ubuntu, attenzione a che su altre combinazioni di software potrebbero essere molto diverse le cose);
  6. per farlo digitiamo chown www-data:www-data -R uploads;
  7. verifichiamo ora che sia possibile caricare i file dall’interfaccia backend di WordPress, e dovremmo aver finito.

La situazione è stata riassunta nella screenshot seguente.

Screen 2014-12-11 alle 21.19.29

1 voto