Come ottenere il Green Pass

Sembra ormai inevitabile rassegnarci a vivere ancora lungo con la pandemia da Covid-19. I vaccini funzionano ma, se in occidente le teorie no-vax stanno spingendo una grossa fetta della popolazione a non vaccinarsi, nel resto del pianeta in cui risiede la popolazione più povera, i vaccini disponibili sono una piccola goccia nel mare. Purtroppo, in un mondo globalizzato, fino a quando la gran parte della popolazione non sarà vaccinata, inevitabilmente il virus continuerà a circolare, mietere vittime, riempire gli ospedali… e alimentare teorie no-vax. Ma per coloro che sono vaccinati o risultino negativi ad un tampone antigenico c’è la soluzione per poter tornare ad avere la parvenza di una vita normale: il Green Pass.  

Cos’è il Green Pass

Circa un mese fa, subito dopo che il Parlamento Europeo ha adottato il Green Pass (o passaporto vaccinale) avevamo scritto un articolo in cui spiegavamo cosa fosse e chi poteva richiederlo. Purtroppo, in un solo mese, le cose sono già drasticamente cambiate e così, mentre fino a poche settimane fa il Green Pass era rivolto più che altro a coloro che volessero viaggiare entro i confini della Comunità Europea, oggi, con l’ennesimo aumento esponenziale dei contagi (chiaramente visibile in UK e Spagna, un po’ meno in Italia e altre nazioni anche se si teme che sia inevitabile pressoché ovunque), si sta iniziano a pensare al Green Pass come uno strumento da utilizzare anche all’interno della propria nazione per partecipare ad eventi, andare al ristorante o al cinema, viaggiare sui mezzi di trasporto locale e ovunque ci sia la possibilità di trovarsi in situazioni di assembramento.

La prima nazione a muoversi in tale direzione è stata la Francia che ha reso obbligatoria l’esibizione del Green Pass per entrare in pressoché tutti gli esercizi commerciali, ristoranti, luoghi di aggregazione e quant’altro, oltre a rendere obbligatoria da subito la vaccinazione per tutti gli addetti del comparto sanità e, a breve, anche per il personale scolastico.

Iniziative simili sono state prese a stretto giro dalla Grecia e altre nazioni europee mentre, per il momento, la Germania (in piena campagna elettorale) si è fermata ad accogliere la proposta con favore e in Italia, come al solito, si è aperto l’ennesimo infinito dibattito in cui tutti dicono tutto e il contrario di tutto in base agli umori degli elettori degli infiniti partiti che compongono una maggioranza parlamentare sulla carta “Bulgara” ma, nei fatti, litigiosa e inconcludente.

Dopo questo lungo ma inevitabile preambolo vediamo come si può ottenere il Green Pass.

Chi può ottenere il Green Pass

Il Green Pass è disponibile per coloro che:

  • Hanno completato il ciclo vaccinale:
    • Passati 15 giorni dalla prima dose, verrà generato un Green Pass che dura fino alla seconda dose. Inoculata la seconda dose, entro un paio di giorni, verrà generato un nuovo Green Pass della durata di 270 giorni (9 mesi).
    • Coloro che sono stati vaccinati con il siero monodose otterranno il Green Pass della durata di 270 giorni dopo 15 giorni dalla somministrazione.
  •  Sono guariti dal Covid-19:
    • Il giorno dopo della constatazione della guarigione dall’infezione, con relativo tampone negativo, verrà generato un Green Pass della durata di 180 giorni (6 mesi);
  • Sono risultati negativi al tampone antigenico:
    • Coloro che non essendo vaccinati e non abbiano mai contratto il virus risultano negativi ad un tampone antigenico otterrano un Green Pass che dura soltanto 48 ore dal momento del prelievo.

Come ottenere il Green Pass

Entro due giorni dalla somministrazione del vaccino (15 dopo la prima dose) o un giorno dall’avvenuta guarigione, riceverete per sms o email un codice personale tramite il quale potrete scaricare il Green Pass dall’apposito sito governativo. Da questo portale potrete scegliere diverse opzioni di identificazione:

  • Tramite le app Immuni e/o IO: in questo caso, essendo le app accessibili solo tramite identità digitale certificata (spid o carta d’identità elettronica), il Green Pass ci verrà inviato in automatico come un messaggio in app e potremo esibirlo direttamente dallo schermo del nostro smartphone.
  • Tramite identità digitale: se avete un’identità digitale (spid o carta d’identità elettronica) ma non volete installare le app Immuni e/o Io, oppure volete portare con voi una copia cartacea del vostro Green Pass, vi basterà cliccare qui seguire i semplici passi necessari all’autenticazione, scegliere le lingue in cui volete vi sia reso disponibile il certificato e quindi scaricarlo sul vostro PC, smartphone o altro dispositivo elettronico in formato pdf stampabile.
  • Tramite Codice Fiscale (tessera sanitaria): se non siete possessori di identità digitale e, di riflesso, non avete accesso alle app Immuni e/o Io, andando a questo link potrete scaricare il vostro Green Pass riempiendo i pochi campi richiesti utilizzando il vostro Codice Fiscale (tessera sanitaria) e il codice personale che vi è stato inviato con sms o email.
  • Tramite Farmacia o Medico di Famiglia: se non siete pratici con i mezzi informatici potrete rivolgervi in farmacia o dal medico di famiglia muniti di tessera sanitaria e saranno questi professionisti a svolgere l’iter digitale per voi.
  • Tramite Fascicolo Elettronico Regionale (servizio non ancora disponibile): a breve dovrebbe essere possibile scaricare il Green Pass anche tramite il proprio Fascicolo Elettronico Regionale. Tempi e modi di fruizione del servizio saranno comunicati al più presto dalle autorità competenti.

Siamo ragionevolmente sicuri che di cui a breve, in base all’evolversi dell’emergenza pandemica, qualcosa cambierà anche per quanto riguarda la regolamentazione del Green Pass. In tal caso, statene certi, saremo qui ad informarvi.

 

 

Nessun voto disponibile

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Come ottenere il Green Pass di Saverio Chiodo su Trovalost.it
Come ottenere il Green Pass (Guide, Assistenza Tecnica, Nuove tecnologie)

Articoli più letti su questi argomenti:
Trovalost.it è gestito, mantenuto, ideato e (in gran parte) scritto da Salvatore Capolupo