Ethos Capital frenata dall’ICANN: trattativa per l’estensione .org rinviata

Ethos Capital frenata dall’ICANN: trattativa per l’estensione .org rinviata

Non sembra essere ancora chiusa la trattativa di Ethos Capital per l’acquisto della gestione di tutti i domini .org. Come avevamo raccontato qualche giorno fa, infatti, la gestione dei domini .org dovrebbe essere a momenti passata a Ethos Capital, un fondo di private equity – caso abbastanza anomalo se si considera che i domini .org sono nati per consentire ai siti di associazioni no-profit di andare online. Il private equity equivale ad una vera e propria attività speculativa e finanziaria, e non ci sono dubbi (a nostro avviso) che la questione meriti di essere quantomeno chiarita prima di procedere: tanto che ad oggi l’ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), l’ente internazionale che gestisce tutte le estensioni, potrebbe porre delle domande fino ad arrivare a bloccare, rallentare o annullare l’operazione.

Questo almeno è quello che riferisce dal blog ufficiale l’ente stesso, in cui racconta di aver richiesto informazioni al PIR (attualmente gestore del TLD .org) in merito all’operazione. La risposta dovrà pervenire entro tempi ragionevoli e, da allora, potranno trascorrere fino a 30 giorni perchè venga posto un effettivo consenso all’operazione. Per l’utente comune, di fatto, l’operazione sarebbe di per sè irrilevante, anche se (secondo alcuni osservatori) potrebbe portare ad un incremento dei costi annuali dell’estensione .ORG, seppur di piccola entità e comunque a partire dal prossimo anno.

0 voti


Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Consulente SEO, ingegnere informatico e fondatore di Trovalost.it, Pagare.online, Lipercubo.it e tanti altri. Di solito passo inosservato e non ne approfitto.