Jeff Bezos: Amazon e ricchezza

Argomenti: ,
Pubblicato il: 15-04-2021 19:57 , Ultimo aggiornamento: 15-04-2021 19:58

Forse il nome “Jeff Bezos” potrebbe non voler dire nulla per te, ma se ti diciamo “Amazon” siamo certi che sai di cosa stiamo parlando. Con un patrimonio netto di 173 miliardi di dollari, Jeff Bezos fondatore di Amazon, è l’uomo più ricco della terra.  Nel 2021, secondo la classica più ambita dai ricchi del pianeta, ovvero Forbes, ha superato la ricchezza di Bill Gates, co-fondatore di Microsoft, e di Warren Buffet.

Ma chi è Jeff Bezos?

Jeffrey Preston Bezos è nato come Jeffrey Preston Jorgensen il 12 gennaio 1964 ad Albuquerque, New Mexico, da Jacklyn e Ted Jorgensen. Sua mamma aveva solo 17 anni quando è nato e studiava ancora, mentre il papà era un artista del circo. I suoi genitori si sono separati quando aveva 4 anni, sua madre ha sposato il cubano Miguel Bezos, che lo ha adottato. La famiglia si trasferisce prima in Texas, poi a Miami. Durante gli studi Jeff Bezos lavora come cuoco da McDonald’s e nel 1986 si laurea con lode a Princeton in ingegneria elettronica e informatica.

Nascita di Amazon

Affascinato dal mondo di internet, nel 1993, pur con un lavoro stabile presso la banca d’investimento di New York D.E. Shaw & Co. a Wall Street, di cui diventa velocemente il vice Presidente, decide di mettersi in proprio e di creare una libreria online nel suo garage.

Racconta Bezos: “Sapevo che avrei potuto rimpiangere di non aver partecipato a questa cosa chiamata internet che pensavo sarebbe stato un evento rivoluzionario. Quando ci ho riflettuto è stato incredibilmente facile prendere la decisione”.

In realtà agli inizi il nome scelto per la libreria online non fu quello di Amazon, ma “Cadabra”, una parola che voleva giocare un po’ con il suono magico di “abracadadra”. Fu il suo avvocato a suggerirgli di cambiargli nome, perché più che un suono magico ricordava quello di “cadavere”.

Dopo aver sfogliato un dizionario cercando ispirazione, si è imbattuto nella parola Amazon. Bezos lo trovò appropriato perché voleva trasformare il suo negozio online nel più grande del mondo, come il Rio delle Amazzoni è uno dei più grandi fiumi del pianeta.

Jeff Bezos ha registrato Amazon.com il 1° novembre 1994, ed è andato online nel luglio del 1995.

Perché Bezos ha fondato Amazon?

Amazon nasce con uno scopo preciso: rendere i libri accessibili a tutti, in ogni parte del mondo e divenire, così, il punto di riferimento di mercato per tutte le persone per quel settore.

I fondi investiti per dar vita ad Amazon sono quelli personali di Jeff e la moglie, e dei suoi genitori.

Amazon è la storia di un successo che, seppur nato in un garage, decolla a razzo generando dopo solo 30 giorni 20.000 dollari a settimana in vendite.

In pochi mesi, Amazon arriva a ottenere clienti in ogni stato americano e alla fine del 1995 ha già ben moltissimi dipendenti.

Per soddisfare la crescete domanda dei clienti, nel 1997 Amazon viene quotata in borsa, rivelandosi una delle poche startup sopravvissute alla crisi delle dot-com, a 18 dollari ad azione raccogliendo 54 milioni di dollari.

Amazon non solo libri

L’e.commerce che conosciamo oggi tutti, non viene ricordato come libreria online, ma come uno shop online in cui poter acquistare di tutto. L’apertura ai nuovi prodotti è avvenuta lentamente. Nel 1998 si sono aggiunti i videogames, la musica, fino ad arrivare a vendere di tutto.

Fin dagli inizi il fine di Jeff Bezos era fare di Amazon un’azienda tecnologica il cui vero business era quello di semplificare le transazioni online per i clienti.

Cosa possiede Jeff Bezos

Gli interessi del miliardario non si fermano ad Amazon:

  • Nel 1998 è diventato anche uno tra i primi investitori di Google
  • Nell’agosto 2013, il magnate degli affari ha acquistato il Washington Post
  • Possiede investimenti nel settore immobiliare, come il Corn Ranch di 165.000 acri in Texas, comprato come base operativa per Blue Origin la sua azienda aerospaziale di razzi
  • Ha due case a Beverly Hills e un appartamento di 10.000 m2 nella Century Tower di Manhattan
  • Una proprietà sul lago nello Stato di Washington

Possiede inoltre molte compagnie, tra cui:

  • Zappos, Sito web di abbigliamento e calzature
  • Elemental Tech, Software
  • Souq.com: E-commerce marketplace con base a Dubai
  • Whole Foods: Vendita prodotti alimentari
  • IMDb: film e programmi TV
  • Kiva Systems: Azienda di robotica
  • Alexa
  • PillPack: farmacia online

…e altre nel settore della fotografia, tessuti, audiolibri, streaming… un universo infinito di investimenti, del resto i capitali da investire non gli mancano!

Le opere di beneficenza

Bezos è molto attivo anche per le donazioni, tra le più cospicue ricordiamo che per i cambiamenti climatici ha donato 10 miliardi di dollari per lanciare il Bezos Earth Fund.

Ha contribuito con 100 milioni di dollari a Feeding America, l’organizzazione che rifornisce più di 200 banche del cibo. Possiede il Bezos Family Foundation che finanzia diversi progetti educativi e con l’ex moglie, MacKenzie, hanno donato 33 milioni di dollari a TheDream.US, un’organizzazione che sostiene l’accesso al college dei giovani immigrati senza documenti, che sono stati portati negli Stati Uniti da piccoli.

SMSHosting Usa il codice PROMO per uno sconto sul primo acquisto: PRT96919

Quanto guadagna

Secondo i calcoli di Business Insider, Jeff Bezos guadagna in media circa 2.489 dollari al secondo, e 149.353 al minuto.

Curiosità: cose che non sapevi su Jeff Bezos

  • Bezos mostra un lato geniale fin da piccolo. Quando era solo un bambino, a 3 anni, smontò la sua culla con un cacciavite perché voleva dormire in un vero letto.
  • Al liceo lanciò la sua prima attività: il Dream Institute un campo estivo educativo per studenti.
  • Ha avuto un ruolo cameo in “Star Trek Beyond”.

Daniel Oberhaus, CC BY 4.0, via Wikimedia Commons

5/5 (1)

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Jeff Bezos: Amazon e ricchezza di Laura Azzariti su Trovalost.it
Jeff Bezos: Amazon e ricchezza (News, Pensare, Zona Marketing)

Articoli più letti su questi argomenti:

Seguici su Telegram: @trovalost