Piani di hosting a meno di 59 euro / anno (per Joomla!, WordPress, Drupal, …)

Piani di hosting a meno di 59 euro / anno (per Joomla!, WordPress, Drupal, …)

In questo articolo abbiamo cercato di fare il punto su quanto si spenda in media per un servizio di hosting, considerando un target molto diffuso sul mercato, ed abbiamo provato a ragionare un po’ su prezzi e caratteristiche dei principali servizi che permettano di ottenere il massimo con la minima spesa. Il risultato della ricerca è stato alquanto sorprendente, per certi versi: è uscito fuori che con una spesa media di 45 euro, in genere, è possibile portarsi a casa un buon “pezzo da novanta” funzionale, veloce e facile da gestire per il vostro sito web. In genere, pero’, abbiamo cercato di estendere il discorso ad una serie di parametri qualitativi richiesti dalla tecnologia più recente sul mercato, e questo è risultato in una spesa leggermente superiore (circa 15 euro in più all’anno), ovvero per poco più di un’euro al mese riuscirete ad avere a vostra disposizione un hosting davvero top-gamma.

I requisiti che abbiamo richiesto erano i seguenti:

  • hosting Linux (sugli hosting Windows e su eventuali altri sistemi operativi ci sono, ad oggi, ancora troppe perplessità e zone d’ombra: Linux offre tutto quello che un hosting web possa desiderare offrire ai propri clienti)
  • PHP 7.1 o successivi (ci tengo particolarmente a questa scelta: con PHP 7 è stato definitivamente smentito lo stereotipo che PHP sia un linguaggio poco flessibile, poco adatto al web o addirittura lento! In realtà PHP 7 dai test di benchmark che sono stati fatti risulta essere fino al 50% più veloce del suo predecessore, il PHP 5.6 che in tantissimi abbiamo sfruttati sui nostri siti per circa due anni)
  • MySQL 5.6 o successivi
  • Server Apache o NGINX (o addirittura una combinazione di entrambi)

Eccovi quindi, finalmente, una lista degli hosting più performanti e convenienti del 2018 come prezzo, prestazioni e caratteristiche, con costo medio fino a 59 € all’anno (e non oltre).

Le offerte

Per chi potrebbero essere adatte queste offerte?

  • siti web con visitatori unici dell’ordine delle decine di migliaia

Keliweb – Hosting di buon livello e piuttosto economico, con assistenza semplice, veloce e responsiva: offre a scelta crono-jobs, supporto ad illimitati database, email senza limiti (tipo mionome@miodominio.it) e banda senza limiti (con tutte le riserve che ho espresso su offerte del genere, vedi qui) Costo medio annuale: 39 € /annoAcquista!

SupportHost. Indubbiamente tra le migliori offerte di hosting italiane in termini di qualità/prezzo; la uso da circa un anno e sono praticamente sicuro di rinnovare con loro, dato che vendono servizi eccellenti semi-dedicati al prezzo di un condiviso (o quasi). SupportHost, neanche a dirlo, supporta un po’ di tutto (Perl, PHP 4, PHP 5.2, cron-job per PHP, Python, autoresponder, ecc.), Principali pregi: è molto efficente il servizio semi-dedicato di hosting, è tutto in italiano, possiede un’ assistenza cordiale, competente e velocissima, offre dei server ultra- responsivi e con ottimo uptime. Principali difetti: spazio disco/db limitato in alcuni piani di hosting (comunque estendibile a prezzo maggiorato). Nel mio caso è stata la scelta ottimale per ovviare al problema dell’incremento di traffico del mio sito che il vecchio hosting non supportava più. Se cercate una soluzione low-cost per un sito adult, potrebbe essere la scelta giusta, visto che l’assistenza mi ha detto che è ammesso. Costo medio annuale: 42 euro / anno per un pacchetto di hosting funzionale, completo e con ogni funzionalità desiderabile, senza costi nascosti e “sorprese”.

SecureSignup. L’ho suggerito con entusiasmo a molti amici per via dei costi bassissimi, del gran numero di servizi offerti da cPanel e della possibilità di pagare in soluzioni rateali a scelta, è efficente e dall’attivazione instantanea, offre molti servizi mediante il consueto cPanel e risponde anche piuttosto bene. Principali pregi: economico e molto funzionale, offre un sacco di servizi aggiuntivi, i siti che ci installiamo funzionano bene e caricano velocemente. Principali difetti: l’interfaccia di comunicazione con l’assistenza, che è piuttosto complessa da utilizzare, e l’utilizzo di alcune funzioni di amministrazione sito come il recupero password. Anche in questo caso, soluzione di hosting low-cost con tutti i tipi di contenuti ammessi, adult incluso. Costo medio annuale: circa 35 € /anno. SecureSignup


MisterDomain.EU

Mister Domain. Se non vi piacciono le soluzioni anglofone e ne preferite una italiana semplice e veloce, Mister Domain è un compromesso davvero eccellente. La gestione del pannello di amministrazione è leggermente semplificata e meno ricca, ma va bene per chi cerca soluzioni efficenti e facili da usare. Attualmente mdrseo ed il sito di Unical Ponteradio girano in modo eccellente su queste macchine, anche a fronte di picchi di visite molto frequenti su entrambi. Admin panel molto facile da usare. Principali pregi: in italiano, assistenza professionale e veloce, server molto responsivi (veloci), buon uptime. Principali difetti: alcuni servizi come i cron-job non sono disponibili. Costo medio annuale: circa 30 € /anno.


Bluehost – Al secondo posto solo perchè non è in italiano, ma sono convinto che un servizio del genere farebbe davvero “strage” a livello commerciale se fosse da queste parti. Supporta MySQL, PHP, Perl, Python e Ruby + Ruby On Rails, ed offre servizi come FTP, sottodomini e spazio/banda sostanzialmente senza limiti (che difficilmente andrete a saturare). Principali pregi: varietà dei servizi, funzionalità del server, elevatissimo uptime anche se all’estero. Principali difetti: è in inglese, sia interfaccia che supporto. Costo medio annuale: 53 € / anno (aumenta dopo il primo anno a circa 60 euro)


HostMonster. Secondo me è di buon livello, finora si è rivelato all’altezza delle aspettative, offrendo servizi di livello, FTP veloce e responsivo, alta reperibilità dei siti. L’assistenza è anche piuttosto disponibile ma le condizioni d’uso pongono alcune limitazioni specifiche sui contenuti e vanno quindi lette con grande attenzione (questa è una regola generale, ovviamente). Principali pregi: varietà dei servizi, funzionalità del server, elevatissimo uptime anche se all’estero. Principali difetti: è in inglese, sia interfaccia che supporto. Attenzione alle condizioni d’uso che non permettono l’adult ed i contenuti non adatti a tutti (non necessariamente pornografici, come i film dell’orrore, e parlo per esperienza personale dopo aver chiesto se un sito horror fosse ok: mi hanno intimato di rimuoverlo all’istante). Costo medio annuale: 53 € /anno (aumenta dopo il primo anno a circa 60 euro)

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.