Parkour robotico!


La parola “parkour” deriva dalla parola francese “parcours”, che significa “percorso” o “tracciato”. Inizialmente, il parkour era conosciuto come “l’arte du déplacement”, che significa “l’arte del movimento”, ma il termine “parkour” è diventato più popolare nel tempo ed è stato adottato per riferirsi a questa disciplina. Si tratta di un’attività fisica e acrobatica che si basa sulla capacità di spostarsi rapidamente e in modo efficiente attraverso l’ambiente circostante, superando ostacoli in modo fluido e creativo. Il parkour è diventato noto in tutto il mondo grazie alla sua enfasi sulla fluidità, l’efficienza e la creatività nei movimenti attraverso l’ambiente urbano, rendendolo uno sport e un’arte di movimento molto apprezzati da molti appassionati.

Annuncio:
Vuoi pubblicare il tuo articolo su questo portale? Cercaci su Rankister (clicca qui) .

Da non confondersi con il freerunning, anche noto come “parkour artistico”, è più enfatizzato sull’espressione personale, la creatività e l’arte nel movimento. Mentre include ancora l’attraversamento di ostacoli, l’obiettivo principale è più ampio ed è incentrato sulla creazione di movimenti fluidi e stilizzati.

Boston Dynamics è un’azienda americana di robotica nota per la progettazione e lo sviluppo di robot avanzati e dinamici. Fondata nel 1992 come spin-off del Massachusetts Institute of Technology (MIT), l’azienda ha sede a Waltham, ed è famosa (in alcuni casi è diventata virale sul web) per la creazione di robot altamente sofisticati che sono in grado di eseguire una serie di compiti complessi e dinamici. Alcuni dei robot più noti sviluppati da Boston Dynamics includono:

  1. BigDog: Un quadrupede robotico progettato per il trasporto di carichi pesanti su terreni difficili. È stato sviluppato con fondi dell’Advanced Research Projects Agency (DARPA) degli Stati Uniti.
  2. Cheetah: Un robot quadrupede ispirato alla velocità e all’agilità dei ghepardi. È stato progettato per eseguire movimenti veloci e agili.
  3. Atlas: Un robot umanoide bipede che può camminare, correre, saltare e fare altre attività simili a quelle umane, tra cui per l’appunto il parkour.

Nel video seguente è possibile vedere la sua incredibile capacità.

Atlas, il robot umanoide bipede sviluppato da Boston Dynamics, ha molte potenziali applicazioni in vari settori. Ecco alcune delle aree in cui Atlas potrebbe essere utilizzato:

  1. Ricerca e Sviluppo: Atlas può essere utilizzato come piattaforma per la ricerca e lo sviluppo di algoritmi di controllo avanzati, intelligenza artificiale e apprendimento automatico. La sua capacità di eseguire movimenti umani lo rende ideale per sperimentare con nuovi approcci alla locomozione e all’interazione con l’ambiente.
  2. Interventi in Ambienti Pericolosi: Atlas può essere impiegato in situazioni pericolose o tossiche in cui è necessario inviare un robot al posto di un essere umano. Ad esempio, potrebbe essere utilizzato per ispezionare siti nucleari danneggiati o ambienti con sostanze chimiche pericolose.
  3. Assistenza alle Persone: In futuro, Atlas potrebbe essere utilizzato per assistere le persone con disabilità o anziane nelle attività quotidiane. Potrebbe essere programmato per aiutare con la mobilità, la preparazione dei pasti o altre attività domestiche.
  4. Industria Manifatturiera: Atlas e robot simili possono essere utilizzati in ambienti di produzione per eseguire compiti di assemblaggio o manipolazione di oggetti delicati, contribuendo a migliorare l’efficienza e la precisione delle operazioni manifatturiere.
  5. Soccorso in Caso di Catastrofi: In situazioni di catastrofe, come terremoti o crolli di edifici, Atlas può essere impiegato per cercare sopravvissuti o effettuare ricerche e soccorsi in ambienti pericolosi e instabili.
  6. Applicazioni Militari e di Sicurezza: Atlas potrebbe essere utilizzato per compiti di sicurezza e difesa, come il trasporto di carichi pesanti o la sorveglianza in zone di conflitto.
  7. Intrattenimento e Intrattenimento: Oltre agli usi pratici, Atlas potrebbe essere utilizzato nell’industria dell’intrattenimento per creare spettacoli e performance artistiche che coinvolgono robot umanoidi.

Foto di hugorouffiac da Pixabay

👇 Da non perdere 👇



Questo portale esiste da 4552 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 4141 articoli (circa 3.312.800 parole in tutto) e 20 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Privacy e termini di servizio / Cookie - Il nostro network è composto da Lipercubo , Pagare.online e Trovalost
Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.