Come svuotare la cache del DNS

Come svuotare la cache del DNS

Svuotare la cache del DNS è indispensabile qualora si operi sulla configurazione htaccess di un server, o quando ci interessa comunque ricevere l’ultima versione di una pagina web soggetta a recenti aggiornamenti. La procedura è leggermente diversa su Windows, Linux e Mac, per cui andremo a vederla per ogni singolo caso.

Attenzione: Windows, Mac e Linux si riferiscono al vostro PC, ovvero quello del client, non il sistema operativo del server (che è quasi sempre Linux).

Come svuotare la cache DNS su Windows

Per pulire la cache del DNS basta aprire il terminale di comando e copia-incollare questa istruzione:

ipconfig /flushdns

Come svuotare la cache DNS su Mac

Per pulire la cache del DNS basta aprire il terminale di comando e copia-incollare questa istruzione:

sudo discoveryutil mdnsflushcache

Questo vale per Yosemite, l’ultima versione attualmente: se invece avete versioni di Apple OSX più vecchie:

sudo killall -HUP mDNSResponder

(OS X Mavericks, Mountain Lion, Lion)

sudo dscacheutil -flushcache

(Mac OS X v10.6)

Cerchi un hosting per WordPress?

Prova le offerte di Keliweb



Guarda questa offerta

Come svuotare la cache DNS su Linux

Per pulire la cache del DNS su Linux, infine, basta aprire il terminale di comando e copia-incollare una di queste istruzioni (alternative tra loro):

sudo /etc/init.d/nscd restart
service nscd restart
/etc/init.d/named restart

Puoi anche leggere l’articolo a tema su come verificare l’impostazione del DNS di un sito web.


Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Consulente SEO, ingegnere informatico e fondatore di Trovalost.it, Pagare.online, Lipercubo.it e tanti altri. Di solito passo inosservato e non ne approfitto.
Ti piace questo articolo?

3 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Come svuotare la cache del DNS

Votato 7.33 / 10, da 3 utenti