Errore sito: “supera la dimensione massima di caricamento per questo sito”: come risolverlo e da cosa dipende

Argomenti: , , ,
Pubblicato il: 10-12-2020 10:00 , Ultimo aggiornamento: 11-02-2021 10:16

In WordPress questo errore capita nel momento in cui proviamo a caricare un’immagine di dimensioni superiori a quelle consentite dal sito per quella specifica configurazione. Ci sono, nello specifico, due possibilità per risolvere il problema: la prima è quella di ridurre le dimensioni dell’immagine da caricare, la seconda è quella è di intervenire direttamente sul limite PHP imposto dal sistema, ed aumentare il valore di una specifica costante.

Ecco l’errore di cui parliamo:

E adesso naturalmente cercheremo di capire come risolverlo.

Ridurre la dimensione dell’immagine (via GIMP, Photoshop, CompressJPEG)

Probabilmente questo è il metodo più facile e sbrigativo, soprattutto se non siete dei tecnici e vi state occupando, ad esempio, soltanto di pubblicare gli articoli e di aggiungere le immagini sul sito, senza entrare nel merito di quello che fa il sito. Se non siete tecnici o webmaster, per aggirare l’errore del file immagine che

supera la dimensione massima di caricamento per questo sito

non dovrete fare altro che aprire l’immagine che state caricando in locale, ad esempio con Photoshop o GIMP, cliccare su File, poi Esporta, e salvare l’immagine di dimensione ridotta (file compresso), facendo attenzione ad inserire il corretto livello di compressione per ridurre la dimensione del file stesso.

Un’altra alternativa può essere quella di ridurre la risoluzione – in GIMP si fa da Immagine cliccando su Scala Immagine, ad esempio: considerate come criterio di massima che le immagini sul web, ad esempio di copertina o allegate ai post degli articoli, difficilmente dovranno superare la risoluzione media di 1000 px di altezza e di larghezza. Ovviamente è una regola orientativa, perchè le specifiche del theme che sta usando WordPress – solo loro che “comandano”, in un certo senso, la situazione – potrebbero essere diverse: attenetevi a queste ultime, oppure nel dubbio chiedete sempre al vostro webmaster.

Per cui, se usate un’immagine PNG potete provare a ridurre la sua risoluzione, oppure se provate a caricare un’immagine JPG potete lavorare sul livello di compressione, aumentandolo in modo tale che l’immagine non ne risenta come qualità e non appaia “pixellosa”.

Per comprimere file in formato JPEG, PNG, SVG o GIF è possibile anche utilizzare il tool gratuito:

CompressJPEG.com

che a dispetto del nome permette di convertire e scaricare immagini compresse in automatico anche in formato PNG, SVG e GIF. Selezionate il formato dell’immagine da caricare in WordPress, anzitutto, ad esempio PNG (è il classico formato utilizzato ad esempio dalle screenshot) dal pannellino con i nomi delle estensioni di file supportate. Poi cliccate sul bottone dove c’è scritto carica i file:

Selezionate il file dell’immagine troppo grossa per essere caricata nel vostro sito in WordPress: dopo qualche istante, l’immagine compressa sarà pronta per essere scaricata dal sito cliccando su Scarica. Questo vale sia per immagini singole, per inciso, che per immagini caricate in gruppo, mentre la percentuale indicata (78%, nello specifico di questo esempio che vi stiamo proponendo) indica quanto il file è stato compresso senza perdite di qualità.

Se il file originale si chiama:

nomefile123.jpg

il file compresso che scaricherete sarà del tipo:

nomefile123-min.jpg

Quello che dovrete fare adesso è andare su Media, dentro il vostro backend di WordPress, cliccare su Aggiungi Nuovo, e caricare quest’ultimo file appena compresso, nomefile123-min.jpg. Questa volta dovreste riuscire a caricare il file senza alcun problema, e ad utilizzarlo all’interno del vostro sito web.

Aumentare il limite massimo di dimensione dei file caricabili nel sito

L’errore:

supera la dimensione massima di caricamento per questo sito

viene spesso reso da alcuni siti anche in inglese, in modo equivalente:

exceeds the maximum upload size for this site

e si presenta così all’interno della schermata di caricamento dei file, Media:

Il fatto è che molti servizi di hosting tendono a mantenere molto “abbottonato” questo limite, per il fatto che consuma molte risorse e per evitare che i webmaster vadano a riempire di file immagini enormi la cartella del proprio sito. Quindi il limite non deve essere aumentato in modo indiscriminato, secondo me, come molte guide un po’ “semplicistiche” tendono a suggerirvi: non risolverete il problema mettendo brutalmente ad es. 10 MB come limite, perchè avere immagini di 10 MB di dimensione significa che poi, aprendo la pagina dove inserire quell’immagine, ci metterà un sacco a caricare, il sito diventerà lento e via dicendo.

Per superare il problema, bisogna quindi trovare una via di mezzo tra una dimensione massima accettabile, considerando che è anche un limite che influisce sulla velocità di caricamento del sito, e la risoluzione che considerate corretta per l’aspetto visivo del vostro sito web. Chiarito questo, considerate che in WordPress ci sono in realtà due limiti ai file che possono essere caricati:

  1. il limite massimo alla dimensione dei file imposto dal server o dal sistema (PHP);
  2. il limite massimo alla dimensione dei file imposto dal sito (WordPress).

Diciamo questo perchè, di fatto, WordPress tende ad adeguarsi al limite imposto dal sistema, quindi se ad esempio il sistema impone una dimensione massima dei file caricabili pari a 2 MB, ad esempio, WordPress potrà inserirne a sua volta uno inferiore (per es. ad 1 MB), ma non certo a 10 MB.

Ecco perchè è importante non aumentare il limite in modo indiscriminato, anche perchè in molti casi i servizi di hosting che usiamo per i nostri siti web sono già tarati a dovere in questa direzione, quindi è sempre opportuno(in molti casi) usare il metodo di compressione mostrato al paragrafo precedente, e risolverla così.

Aumentare  il limite dei file caricabili da WordPress

Per quanto sia una modifica poco ortodossa, potete aumentare la dimensione dei file caricabili con queste direttive nel file wp-config.php:

@ini_set( 'upload_max_size' , '12M' );
@ini_set( 'post_max_size', '13M');
@ini_set( 'memory_limit', '15M' );

Attenzione, pero’: il valore di questo parametro non può in alcun caso, per quello che ci siamo detti prima, sforare il limite massimo di sistema imposto da PHP (vedi punto successivo).

In alcuni casi può essere utile impostare il trittico (che parolone!) con tre parametri interdipendenti tra loro, che riguardano dimensione massima upload (upload_max_size), dimensione massima di una chiamata alla POST (post_max_size), limite massimo di memoria RAM allocabile (memory_limit). Chiaramente questi tre valori, nell’ordine, devono essere strettamente crescenti, cioè ognuno dovrebbe essere sempre maggiore o uguale a quello strettamente precedente.

Aumentare il limite dei file caricabili da sistema

In genere questa impostazione si controlla da cPanel o altro pannello di controllo equivalente (Plesk, DirectAdmin), e si traduce nel parametro:

upload_max_filesize

La massima dimensione del file che potete caricare è spesso selezionabile dal pannello, ad esempio se andate sulle opzioni PHP (se disponibili sul vostro host) e se cercate un’opzione con un menu a tendina che si chiama appunto

  • upload_max_filesize

e che presenta varie dimensioni selezionabili come 1M (1 Megabyte), 2M (2 Megabyte), e così via. Su alcuni hosting potete inserire un file php.ini personalizzato, in base alle impostazioni disponibili sul vostro servizio nello specifico, ed andrete ad inserire il parametro con questo formato:

upload_max_filesize = 12M

Tenete conto che queste modifiche vanno fatte da personale esperto, possono richiedere l’aiuto del vostro servizio di hosting (assistenza tecnica) e che dipendono a loro volta da altri due parametri di configurazione del sistema:

upload_max_filesize = dimensione massima file che si può mandare (upload)
post_max_size = dimensione massima di un post (dovrebbe essere maggiore del parametro precedente)
memory_limit = massima memoria allocabile (deve essere maggiore del precedente)

Aumentare il limite dei file caricabili su Multisito

Se invece vi trovate su un Multisito WordPress, per aumentare il limite di caricamento potete andare nel backend amministrativo, cliccare su Network Admin, poi su Settings (impostazioni del network). Tra gli Upload Settings che vedrete su questa pagina, la dimensione massima di caricamento del file è indicata come:

Max Uploads File Size

ed è espressa in KB, normalmente. Se è pari a 1000 KB, ad esempio, provate ad inserire un numero superiore come ad esempio 2000 KB o 1500KB: se vi salva l’impostazione senza errori, avrete fatto! A questo punto potete caricare, sempre dalla sezione Media del sito, un file della dimensione massima in KB pari a quella indicata a questo passaggio.

Nessun voto disponibile

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Errore sito: “supera la dimensione massima di caricamento per questo sito”: come risolverlo e da cosa dipende di Salvatore Capolupo su Trovalost.it
Errore sito: “supera la dimensione massima di caricamento per questo sito”: come risolverlo e da cosa dipende (Guide, Assistenza Tecnica, Configurazione Hosting, Errori più comuni, Guide per la configurazione di WordPress)

Articoli più letti su questi argomenti:

Seguici su Telegram: @trovalost

SMSHosting Usa il codice PROMO per uno sconto sul primo acquisto: PRT96919