Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

L’intelligenza artificiale, nuova frontiera per social media e stambecchi

Il gigante tech Meta è sempre alla ricerca di nuove idee e di innovazioni che possono cambiare il modo di fare comunicazione e di lavorare. Una delle ultime novità lanciate dal colosso statunitense è il modello di linguaggio (LLM) chiamato Code Llama. Creato per scrivere software ben documentati, Code Llama utilizza prompt di testo per generare codice. Uno strumento utile per sviluppatori esperti ma anche per chi desidera imparare.

Produttivo ed educativo, Meta ha rilasciato Code Llama in tre dimensioni, ognuna con miliardi di parametri. Le applicazioni di questa news tecnologica di Meta sono svariate ed includono con il debug di un ampio blocco di codice.

L’obiettivo è rendere i flussi di lavoro degli sviluppatori più efficienti in modo che possano concentrarsi sugli aspetti più centrati sull’essere umano del loro lavoro”, ha scritto Meta sul suo blog. Code Llama è una delle tante novità legate all’’IA generativa che ha diversi vantaggi.

Unendo strumenti digitali come emmc con i suoi componenti aggiuntivi come con la tecnologia dell’intelligenza artificiale, aziende come Meta portano novità imperdibili sul palcoscenico mondiale. In particolare, l’IA sembra essere il futuro di diverse industrie.

Un’altro gigante tech che punta su questa innovazione è YouTube, uno dei social media più amati dagli utenti italiani. Il popolare network ha lanciato nuove funzionalità per i suoi creatori, soprattutto per il formato dei video brevi, gli Short. Grazie all’IA generativa, YouTube propone ai suoi creatori di aggiungere sfondi, sottotitoli automatici e immagini generate dall’IA per i suoi video brevi realizzando ambientazioni uniche.

Altre novità di YouTube sono le ricerche assistite in Creator Musci e la funzionalità di doppiaggio Aloud. Con l’IA a suggerire la musica giusta per il contenuto, gli artisti di questo social media possono sfruttare i benefici della tecnologia.

Ma, con sempre più contenuti generati dell’IA, i follower dei creatori digitali chiedono più trasparenza. Per questo, TikTok ha introdotto etichette per segnalare i contenuti prodotti con l’IA. Simile alla nuova funzionalità di YouTube, le etichette del social media cinese permettono di usare l’IA per aggiungere hashtag sticker o testi per i video. Le etichette possono essere applicate anche in modo automatico per segnalare ai follower che il contenuto è completamente generato dell’IA.

I canali di social network non sono gli unici a beneficiare dell’uso di questa nuova tecnologia. Infatti, il Parco Nazionale del Gran Paradiso ha iniziato ad usare l’IA per il monitoraggio della popolazione degli stambecchi grazie alla cooperazione dell’Università di Zurigo. Senza disturbare gli animali, i ricercatori possono riconoscere i singoli individui per proteggerli. L’IA riconosce facilmente ogni singolo stambecco e ne monitora i movimenti grazie ad un sistema di foto-identificazione.

Dopo questa prima fase della sperimentazione, i ricercatori del Parco pianificano di usare dei dispositivi mobili per poter riconoscere anche gli animali non ancora marcati. Questo permette ai ricercatori di trovare questi individui di stambecchi e monitorare i loro movimenti scattando delle foto e assegnare un’identità digitale.

Grazie a migliaia di fotografie scattate agli stambecchi marcati presenti nel Parco, è stato possibile allenare un sistema di deep learning per riconoscere l’identità degli esemplari ripresi” ha detto Alice Brambilla dell’Università di Zurigo, “i primi risultati sono molto promettenti e mostrano che l’accuratezza nell’assegnazione della corretta identità si aggira intorno al 90%”.

👇 Da non perdere 👇



Questo portale web esiste da 4512 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 4018 articoli (circa 3.214.400 parole in tutto) e 16 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo - Pagare online (il blog) - Trovalost.it