Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Perchè non dovresti rispondere “viva il lupo” se ti dicono “in bocca al lupo”

Non ha ancora votato nessuno.

L’espressione “In bocca al lupo” è un augurio comune nei modi di dire all’italiana, e viene solitamente usato per augurare a qualcuno buona fortuna o successo in una determinata impresa o situazione. Tuttavia, la risposta tradizionale a questo augurio è “Crepi il lupo!” o semplicemente “Crepi!”, per quanti alcuni abbiano avuto l’idea di rispondere “viva il lupo”.

La risposta “Crepi!” è in realtà una sorta di formula convenzionale e scherzosa che significa “Che il lupo muoia!” o “Che il lupo crepi!”, proprio perchè se stiamo nella sua bocca e il lupo ci mangia, non è una bella cosa. Rispondendo viva il lupo si vorrebbe dare una maggiore rilevanza al proprio amore per gli animali, al limite, ma dal punto di vista del significato la risposta non sembra avere molto senso.

L’origine della vera risposta crepi non è del tutto chiara, ma ci sono alcune spiegazioni possibili:

  1. Superstizione: Una delle spiegazioni più diffuse è che “Crepi il lupo” sia una risposta per scacciare la sfortuna associata al lupo (ecco perchè non avrebber senso dire una cosa diversa, o addirittura l’esatto contrario). Tradizionalmente, il lupo era considerato un animale pericoloso e associato a creature mitiche e storie di caccia: affermare che il lupo debba morire potrebbe essere un modo per proteggere la buona sorte dall’eventuale presenza del lupo.
  2. Inversione del desiderio: In molte culture, le risposte agli auguri spesso invertono il desiderio originale. Ad esempio, quando qualcuno dice “Buon appetito!”, in inglese si risponde spesso con “You too!” (“Anche a te!”), anche se la persona che ha fatto l’augurio non sta mangiando. In questo caso, “Crepi!” potrebbe essere una risposta in cui si inverte l’augurio, auspicando il contrario di ciò che è stato desiderato.

In ogni caso, “Crepi!” è generalmente usato in modo amichevole e scherzoso, senza alcuna intenzione negativa. È una tradizione linguistica e culturale che fa parte del folklore italiano e di alcune altre culture.

👇 Da non perdere 👇



Questo portale web esiste da 4459 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 6321 articoli (circa 5.056.800 parole in tutto) e 13 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo.it - Pagare.online - Trovalost.it.