Utenti Apple: aggiornare iPad e iPhone quanto prima alla versione 15.0.2 (IOMobileFrameBuffer)

Argomenti: , ,
Pubblicato il: 12-10-2021 08:50

Una nuova falla informatica classificata come CVE-2021-30883 minaccerebbe gran parte dei dispositivi Apple in circolazione, nello specifico gli iPad e gli iPhone. Per risolvere, è già disponibile un aggiornamento nello store ufficiale, che dovrebbe essere effettuato da ogni utente quanto prima. Neanche un mese dopo l’update relativo alle falle informatiche sfruttate a scopo di spionaggio, è di nuovo necessario aggiornare quanto prima i propri iPhone e iPad. Gli aggiornamenti sono disponibili già da ieri, 11 ottobre 2021.

Gli aggiornamenti di sicurezza riguardano, in questo caso, iOS 15.0.2 e iPadOS 15.0.2. La falla è altresì nota come IOMobileFrameBuffer: tecnicamente consiste in una compromissione della memoria del dispositivo che consentirebbe il lancio di codice arbitrario, eventualmente da varie forme di malware. Essa renderebbe possibile, stando all’analisi di un ricercatore di sicurezza rimasto anonimo, l’esecuzione arbitraria di codice con privilegi di kernel nel sistema operativo.

SMSHosting Usa il codice PROMO per uno sconto sul primo acquisto: PRT96919

Ci sono inoltre prove, da come riporta l’azienda stessa, che la falla sia stata sfruttata in almeno un’occasione. La falla è riferita nel sito ufficiale della Apple e, ad oggi, non sembrano disponibili ulteriori informazioni.

Update disponibile per i dispositivi: iPhone 6s e successivi, iPad Pro (tutti i modelli), iPad Air 2 e successivi, iPad di quinta generazione e successivi, iPad mini 4 e successivi, iPod touch (settima generazione)

Foto di Firmbee da Pixabay

5/5 (3)

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Utenti Apple: aggiornare iPad e iPhone quanto prima alla versione 15.0.2 (IOMobileFrameBuffer) di Salvatore Capolupo su Trovalost.it
Utenti Apple: aggiornare iPad e iPhone quanto prima alla versione 15.0.2 (IOMobileFrameBuffer) (News, Guide smartphone e Telefonia, Mondo Apple, Nuove tecnologie)

Articoli più letti su questi argomenti:

Seguici su Telegram: @trovalost