Apple sta per lanciare sul mercato i nuovi Macbook Pro con processori M1 Pro e M1 Max

Nell’ambito dei consueti eventi programmati dalla Apple per presentare i loro nuovi prodotti, Apple ha messo in primo piano quello che potrebbe diventare il Macbook Pro versione laptop di nuova generazione: il nuovo computer della Apple caratterizzato da chip di nuova generazione M1 Pro e M1 Max basate su architettura system-on-a-chip (SoC). “I chip più potenti che Apple abbia mai realizzato“, si legge nella descrizione che è stata proposta pubblicamente qualche giorno fa. Le caratteristiche di questi chip sono state presentate ufficialmente nel sito, e riguardano:

SMSHosting Usa il codice PROMO per uno sconto sul primo acquisto: PRT96919
  1. ottimizzazione per programmare con ambiente di sviluppo Xcode, con prestazioni migliorate del 70% rispetto al chip precedente M1;
  2. supporto GPU migliorato di 4 volte rispetto a M1, per potenziare le attività  basate sulla grafica;
  3. livello di prestazioni equiparabile se il Macbook usa la batteria oppure è collegato alla corrente.
Apple M1 Pro M1
Tratto da Apple.com

Apple aveva annunciato durante il 2020 che avrebbe switchato dai processori Intel degli ultimi modelli a quelli basati su architettura ARM, che sono tipici degli hardware degli smartphone ad esempio. In effetti, Apple ha progettato a lungo i chip che caratterizzano qualità  e prezzo dei suoi celebri iPhone, dandogli la possibilità  di integrare meno lag, supporto alla IA e grafica più veloce. Questo dovrebbe portare, di conseguenza, al vantaggio fondamentale di poter eseguire le app mobile anche all’interno dei Macbook di nuova generazione.

Stando a quanto dichiarato dal vicepresidente senior del reparto ingegneria del software Craig Federighi, non si tratta quindi  di un mero rebranding bensଠdi una riprogettazione hardware atta a mantenere il massimo delle prestazioni dai nuovi dispositivi. Alla base dei nuovi computer Apple da 14 e 16 pollici c’è una coppia di chip personalizzati, l’M1 Pro e l’M1 Max, che sfoggiano i propri pregi soprattutto quando si eseguono determinati tipi di app.

Apple sta in sostanza sostituendo progressivamente i microprocessori che prima acquistava da fornitori come Intel con i propri, ottimizzati per le esigenze dei propri utenti e rendere, se possibile, unico il prodotto. Photo by Julian O’hayon on Unsplash 



Questo blog pubblica contenuti ed offre servizi free da 11 anni. – Leggi un altro articolo a caso – Per informazioni contattaci
Non ha ancora votato nessuno.

Ti piace questo articolo? Vota e fammelo sapere.

Apple sta per lanciare sul mercato i nuovi Macbook Pro con processori M1 Pro e M1 Max
L'hosting italiano conveniente e funzionale è V-Hosting !
julian o hayon Bs zngH79Ds unsplash
Torna su