Selettore PHP nella pratica: ecco le versioni minime da usare per le funzioni più importanti

Aggiornato il: 10-09-2022 13:56
Le versioni di PHP per il vostro hosting sono tante, e spesso la scelta ricade – per i principali servizi di hosting – su quella che hanno scelto per noi configurando il server prima dell’acquisto. Una scelta passiva, comunque, non sempre è una buona idea: questo perchè le versioni di PHP sono diverse tra loro per alcuni piccoli dettagli, e non tutte supportano uniformemente le varie librerie.

Di fatto, il selettore di versione di PHP (presente nella maggioranza dei servizi di hosting condiviso, in media), permette di cambiare liberamente la versione usata in pochi click, e questo può essere utile in certi casi particolari.

Vedremo alcune delle librerie che mi è capitato di dover utilizzare sui siti che ho curato, e la versione PHP minima corrispondente. Si tratta di moduli da abilitare su un sito “medio” in WordPress, ad esempio.

  • PChart – La libreria per fare grafici è molto potente, e richiede una versione di PHP 5.x (quindi dalla 5 in poi, qualsiasi sottoversione è ok) con in più il supporto al modulo GD per la grafica (che invece, di suo, sarebbe disponibile dalla 4.3 in poi). Solitamente la maggiorparte degli hosting supportano di default entrambe.
  • Twitter PHP API – Richiede la versione 5.4 come minimo.
  • Facebook for Developers – Se usate PHP con le librerie Open Graph di Facebook, fate attenzione perchè i requisiti impongono che PHP sia almeno versione 5.4: se usate una versione precedente, non riuscirete ad utilizzare la sintassi compatta per creare gli oggetti, e alcune feature non funzioneranno. La libreria di accesso ad eventi, luoghi, persone e pagine Facebook via PHP è certamente una delle più popolari mai utilizzati su siti e plugin WordPress: se volete farne uso nel vostro sito in sviluppo è necessario che abbiate installato PHP 5.4 (o versioni successive), con abilitata l’estensione PHP mbstring (obbligatoria) e Facebook suggerisce, inoltre, di fare uso del Composer (gestore di dipendenze per progetti di grosse dimensioni) di cui abbiamo parlato qualche tempo fa.
  • Regex (Espressioni Regolari) – Si tratta di uno strumento molto potente per elaborare testo, cercare corrispondenze e sostituirle rapidamente: preg_match e compagnia funzionano con la maggioranza delle versioni PHP, ma è sempre preferibile che siano stable.
  • PHP Mailer – Funziona egregiamente con tutte le versioni da PHP 5 in poi.
  • Google API Client – Richiede obbligatoriamente PHP 5.4 o versioni successive.

Come si cambia versione di PHP nella pratica? Di norma, i servizi di hosting più avanzati forniscono uno switcher , cioè un selettore di versione, che ad esempio in cPanel si potrebbe presentare in questa veste. Esso permette sia di scegliere la versione che vogliamo che di abilitare moduli PHP per attivare funzionalità  specifiche (mysqli, pdfo, rar, xmlrpc e così via).

schermata-2016-11-15-alle-14-34-30

Questa tabella in cinque colonne presenta delle righe con i moduli abilitati, visibili mediante una spunta: in questo caso, sarà  sufficente cliccare sul modulo di cui abbiamo bisogno (di norma, in basso c’è un bottone per abilitare direttamente i moduli di default). Molto semplice, quindi, se il vostro CMS richiede il modulo json o ldap, basta abilitarlo direttamente dalla riga corrispondente.

Per scegliere la versione PHP che vogliamo, invece, basta cliccare sul men๠a tendina in alto a sinistra, dove trovate scritto Current PHP version: di default, su questo hosting è abilitata la 5.3. Volendo cambiarla, basta semplicemente scegliere dalla lista, e poi ricordarsi di abilitare soprattutto i moduli corrispondenti. Di seguito avevo appena abilitato la versione 5.4 che mi serviva, appunto, per usare funzioni di Facebook in PHP: si sceglie e si clicca Set as current, in sostanza.

schermata-2016-11-15-alle-14-34-38

Photo by Baroque Sky



Questo blog pubblica contenuti ed offre servizi free da 11 anni. – Leggi un altro articolo a caso – Per informazioni contattaci
5/5 (1)

Ti piace questo articolo? Vota e fammelo sapere.

Selettore PHP nella pratica: ecco le versioni minime da usare per le funzioni più importanti
Keliweb : il servizio di hosting italiano
3155103991 bdd28be198 php
Torna su