migliori hosting per blog (dicembre 2018)

migliori hosting per blog (dicembre 2018)

Blog, che passione! Chissà quanti ce ne sono in Italia: qualcuno si sarà preso la briga di contarli? Non è semplice trovare statistiche aggiornate e credibili sul numero di blog in Italia: certo ce ne sono tantissimi, e sicuramente solo alcuni di loro riescono a sfondare ed a farsi conoscere sul mercato. Farsi leggere è affascinante quanto complicato, a volte, e bisogna saper unire la capacità di scrivere bene (che si allena col tempo) con quella di farsi supportare da un servizio di hosting degno di questo nome. A questo riguardo, ho preparato una selezione di soluzioni di hosting pensate per i blogger.

L’hosting è alla base di un qualsiasi blog che si voglia diffondere e far conoscere sul web, ed è in quest’ottica che soprattutto dovrebbe essere visto.

Cosa significa hosting per blog?

La creazione di un blog è un processo impegnativo, in cui spesso è necessario coinvolgere professionalità e competenze trasversali tra loro (il webmaster non è detto che sia quello che scrive nel blog, ad esempio): in questo contesto, la scelta dell’ hosting è un processo di decisione importante, quanto critico sotto svariati aspetti.

Piuttosto è fondamentale concentrarsi su tre aspetti fondamentali per la scelta di un hosting per blogger:

  1. Il servizio deve essere veloce e funzionante;
  2. La gestione del servizio dovrebbe essere facile, alla portata di chiunque;
  3. i costi dell’hosting dovrebbero essere preventivabili e sostenibili almeno su base biennale – si assume che il blog duri almeno tre o quattro anni, e riesca a fatturare o dare il rientro desiderato entro questo periodo, al massimo.

Le motivazioni della scelta di queste scelte sono numerose: in generale è opportuno che il sito funzioni sempre, sia per una questione di immagine – ma anche per una di operatività (se il sito Web non funziona, infatti, sarà impossibile vendere con il proprio e-commerce, oppure farsi contattare via email oppure, ancora, acquisire lead).

Che hosting scegliere?

In genere, come in qualsiasi altro caso, dipende dal tipo di sito che dobbiamo mettere in piedi: riportare qualche esempio renderà semplice capire di cosa parliamo.

  1. se dobbiamo semplicemente realizzare un sito in WordPress, vanno bene uno dei tanti hosting per WordPress, che trovate in giro a costi davvero minimi;
  2. se stiamo realizzando una startup con web service da offrire al pubblico, può essere indicato un hosting VPS;
  3. per tutti gli altri casi continua a leggere.

La lista di hosting che ho preparato in questa pagina cerca di mediare al meglio tra qualità e prezzo, evitando soluzioni che rischierebbero solo di svuotare le tasche del cliente: sempre meglio spendere per quello che davvero si usa, in generale.

Hosting per blog consigliati

  • Tophost – Offerta decisamente economica, attualmente quella che vi farà risparmiare di più; offre tre piani di hosting – servizio base, intermedio ed avanzato. Il livello dell’assistenza tecnica è piuttosto migliorato negli ultimi anni, e si tratta di una soluzione di hosting che utilizzo per molti dei miei progetti satellite in giro per la rete.
  • Supporthost.it – Un altro servizio di hosting per blog a basso costo da prendere in considerazione per costi contenuti, affidabilità e velocità.
  • Keliweb – Un altro servizio molto interessante per i blogger, per via della buona mediazione tra costi e servizi offerti.
  • SitegroundHosting professionale di altissimo livello, avere un blog su questa piattaforma è davvero fantastico: da qualche tempo fornisce supporto in italiano, e da’ ai blogger tutto ciò che potevate chiedere.


Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Ingegnere informatico, blogger, consulente SEO ed ideatore di trovalost.it.
Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.