FreeBSD, cos’è e a cosa serve

Aggiornato il: 27-06-2022 06:01
Tanto tempo è passato da quando Ken Thompson, nel 1969, per utilizzare un vecchio computer inutilizzato PDP-7 sviluppò la prima versione di Unix, col il supporto tra gli altri di Dennis Ritchie. Dopo numerose evoluzioni ed analisi dovremo aspettare il 1993 perchè finalmente il sistema prendesse vita come FreeBSD.

By Jakob Breivik Grimstveit – Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=89965439

 

Scaricare freeBSD

Distribuito ufficialmente dal sito:

cgit.freebsd.org

è una delle distribuzioni Linux più popolari e di successo.

Ken Thompson sitting and Dennis Ritchie at PDP 11 2876612463
Di Peter Hamer – Ken Thompson (sitting) and Dennis Ritchie at PDP-11Uploaded by Magnus Manske, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24512134

Caratteristiche di FreeBSD

Non a caso, ovviamente: oltre ad avere una licenza BSD (più permissiva delle classiche GPL tipiche dei prodotti Linux) prevede un team di sicurezza che supervisiona il software fornito nella distribuzione di base, rendendolo particolarmente flessibile e sicuro.

Keliweb : il servizio di hosting italiano
A marzo 2021 FreeBSD supportava le seguenti architetture hardware: x86-64, x86 (IA-32), 64-bit ARM Tier 1/2,MIPS Tier 2 , PowerPC 32/64 bit, SPARC 64 bit, RISC-V 64-bit, NEC PC-9801, IA-64 DEC Alpha.
FreeBSD installa il software mediante pacchetti con estensione pkg o mediante file sorgente compilato manualmente. Fino a qualche tempo fa una delle istanze più famose ed usate di FreeBSD erano TrueOS, un po’ l’equivalente di Ubuntu per il mondo desktop, il cui supporto è stato pero’ abbandonato nel 2020.

Uso di FreeBSD

FreeBSD può essere installato su qualsiasi computer, e contiene gran parte del software a corredo utilizzabile come server di posta, server web, firewall, server FTP, server DNS e router. Il file system supporta UFS (Unix File System) nativamente, con supporto alla crittografia, al caching ed al journaling.

FreeBSD, Mac e PlayStation

Gran parte del codice di FreeBSD, peraltro, è diventato parte integrante di altri sistemi operativi come Darwin (la base di macOS, iOS, iPadOS, watchOS e tvOS), TrueNAS e (pochi sanno) il software di sistema per le console di gioco PlayStation 3 e PlayStation 4.

Foto di copertina: Alcuni diritti sono riservati a Ruben Schade



Questo blog pubblica contenuti ed offre servizi free da 11 anni. – Leggi un altro articolo a caso – Per informazioni contattaci
5/5 (1)

Ti piace questo articolo? Vota e fammelo sapere.

FreeBSD, cos’è e a cosa serve
Keliweb : il servizio di hosting italiano
4150411884 c97eeae01c b
Torna su