Si esaurisce il pool indirizzi IPv4 assegnabili gratuitamente, ma nessuno sconvolgimento è in arrivo


Pubblicato il: 28 Settembre 2015 , Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2017

L’American Registry for Internet Numbers (ARIN) ha dato l’annuncio 4 giorni fa (24 settembre): il pool di indirizzi IPv4 si è esaurito, e le richieste di indirizzi internet di questo tipo saranno gestite mediante un apposito Transfer Market oppure, in alternativa, mediante una lista d’attesa (Wait List). Questo non provocherà troppi sconvolgimenti nel mondo del web, visto che potranno essere riassegnati vecchi IPv4 non utilizzati, ma sempre a patto che vengano rilasciati i vecchi indirizzi dai legittimi proprietari. La maggioranza delle nuove richieste, di fatto, saranno dirottate sui nuovi indirizzi IPv6.

Il passaggio ai nuovi indirizzi a 128 bit (IPv6) dovrebbe essere del tutto indolore, anzi riserverà nuove opportunità per gli attori che si affacceranno sul mercato del web: del resto, fin dall’inizio si sapeva che questa classe di indirizzi avrebbe convissuto in dual stack per decenni con quelli a 32 bit (IPv4)

SMS Marketing - Skebby

Invia SMS pubblicitari a basso costo - I primi 10 invii sono GRATIS!

Registrati su Skebby

(fonti: ARIN, Punto Informatico)

SMS Marketing - Skebby

Invia SMS pubblicitari a basso costo - I primi 10 invii sono GRATIS!

Registrati su Skebby

Photo by LarsZi

Nessun voto disponibile

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Si esaurisce il pool indirizzi IPv4 assegnabili gratuitamente, ma nessuno sconvolgimento è in arrivo di Salvatore Capolupo su Trovalost.it
Si esaurisce il pool indirizzi IPv4 assegnabili gratuitamente, ma nessuno sconvolgimento è in arrivo (News)

Articoli più letti su questi argomenti: