Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Spunta blu Instagram e Facebook: quando sì, quando no

Spunta blu Instagram e Facebook, utente verificato, insomma: ma perchè uno dovrebbe farlo? Proviamo a capirlo assieme.

Cosa significa la spunta blu su instagram?

Definizione che richiama se stessa: la spunta blu su Instagram significa che l’utente è verificato. Se l’utente è verificato, al contrario, ha la spunta blu. Verificato vuol dire che è davvero chi dice di essere.

Verificato, del resto,  è un termine che può fare riferimento a qualcosa di confermato, concordato mediante risorse di terze parti e per questa ragione considerato credibile. In termini tecnici, il classico caso della conferma in questione è quella che effettua un esercente su una carta di credito, al fine di verificare che non sia stata clonata o che sia autentica. In senso più esteso l’utente verificato “garantisce” agli della community (Instagram o Facebook che sia) di non essere fake, ed è quello che la spunta blu cerca di fare.

Potrebbe andare bene ma è una situazione figlia di un paradosso abnorme, quella che si prefigura nei confronti della spunta blu che dopo Twitter ha interessato e sarà disponibile su Facebook e Instagram. In genere la logica dell’autorevolezza mediante pagamento segue la logica dell’influencer: se voglio influenzare gli altri e darmi un tono, soprattutto per scopi commerciali, posso acquisire autorevolezza semplicemente comprandomela. Come se la credibilità fosse un qualcosa che si compra al supermercato, insomma, e da qui il paradoss (almeno a nostro avviso).

Meta sta erogando Meta verified (il nome poco citato con cui è noto il servizio) come servizio in abbonamento: un pacchetto di abbonamenti, scrivono nel sito ufficiale, per aiutarvi a stabilire la vostra presenza su Instagram e Facebook. Cosa intendano precisamente per “stabilire la presenza” non è chiaro, perchè sembra che gli utenti verificati siano più stabili di quelli gratuiti (che invece sono un po’ pazzoidi, si presume?), che saranno sempre più troll (ci piace pensarlo) e saranno sempre più sinceri (parere personale) di quelli registrati.

Il servizio è disponibile dall’app di Instagram e da quella di Facebook, e non ancora da Instagram Web. Il servizio a pagamento di “spunte blu” mostra ovviamente la spunta blu, una maggiore protezione del proprio account, assistenza diretta in caso di difficoltà e verifica con documento di identità. Vantaggi esclusivi, secondo loro, per 11,99 dollari USA quando vi iscrivete sul web o 14,99 dollari USA quando vi iscrivete nell’app. Il pagamento non è una tantum e si pagano dai 12 ai 15 € circa ogni mese, per tutto il periodo in cui si vuole essere verificati. Se è come le spunte blu di Twitter, meglio lasciare perdere.

Perchè mettere la spunta blu su Instagram o Facebook

Per distinguersi dalla massa, per provare a sembrare più professionali, per esigenze commerciali o perchè si ritiene che il proprio pubblico possa averne bisogno.

Perchè NON mettere la spunta blu su Instagram o Facebook

Perchè i servizi social sono gratuiti e dovrebbero rimanere tali, perchè gli utenti gratuiti non è detto che siano più bugiardi di quelli a pagamento, perchè internet come è nato è troppo diverso, oggi, e rendere tutto a pagamento è un atto non dovuto a chi ha venduto i nostri dati impunemente per anni, e oggi vuole ancora soldi giusto da noi utenti.L’urban dictionary è impietoso, a riguardo: per la definizione che abbiamo trovato, chi possiede la blue tick sul proprio account è un idiota su Facebook che ha un account ufficiale che gli permette di raggiungere massima visibilità anche se scrive qualcosa di stupido o poco originale.

E non solo: i suoi commenti appaiono automaticamente in cima spingendo verso il basso i commenti divertenti e originali. Un vero danno all’ecosistema del web, vista così…

Immagine di copertina: Emoji One, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

Da non perdere 👇👇👇



Questo portale esiste da 4407 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 3918 articoli (circa 3.134.400 parole in tutto) e 12 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo.it - Pagare.online - Trovalost.it.