Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Alternative a Whatsapp: quali usare e perchè

Whatsapp, l’app di messaggistica di Meta con 2 miliardi di utenti attivi in tutto il mondo, è riuscita a diventare il punto di riferimento nel settore. Nel corso del tempo, l’app ha saputo adattarsi (sia pure “a singhiozzo” e con momenti di crisi profonda) e rimanere al passo con i cambiamenti, resistendo agli attacchi della concorrenza. Nonostante le (forse eccessive) critiche ricevute durante il passaggio sotto l’egida di Mark Zuckerberg, molti utenti storici si sono allontanati, preoccupati per la privacy e la necessità di condividere il proprio numero di telefono con l’account Facebook.

Privacy e sicurezza sono temi complessi (e spesso, purtroppo, banalizzati: basti pensare alle fobie instillate da app innocue come IT Alert) che non fanno che riproporsi all’attenzione degli utenti, non essendo più temi di nicchia o per addetti ai lavori. Per fortuna, ci viene da scrivere, che le alternative non mancano.

Le migliori alternative a WhatsApp per una comunicazione sicura

Vuoi inviare SMS per la pubblicità? Prova SMSHosting (clicca qui) .

Con le preoccupazioni crescenti sulla privacy e la sicurezza dei dati personali, sempre più persone stanno cercando alternative a WhatsApp per le loro esigenze di messaggistica. Quando si sceglie un’alternativa a WhatsApp, è fondamentale considerare le caratteristiche di sicurezza offerte da ciascuna app. Telegram, Signal e Threema si distinguono per l’uso della crittografia end-to-end per proteggere i messaggi. Allo stesso modo, Line, Viber, Session, Skype, WeChat e Google Hangouts offrono anche funzionalità di sicurezza che possono soddisfare le diverse esigenze degli utenti. Scegliendo una di queste alternative, è possibile comunicare in modo sicuro e protetto, preservando la privacy dei propri dati personali.

In questo articolo, esploreremo alcune delle migliori alternative disponibili e metteremo in evidenza le loro caratteristiche di sicurezza.

Telegram

Telegram è un’app di messaggistica che si è guadagnata una reputazione per la sua sicurezza avanzata. Utilizza la crittografia end-to-end per proteggere i messaggi e offre anche la funzione di “chat segreta” che permette di programmare l’autodistruzione dei messaggi. Inoltre, Telegram non solo consente di inviare messaggi criptati, ma offre anche funzionalità di cloud storage che permettono di conservare i propri dati in modo sicuro.

Line

Line è un’app di messaggistica soprattutto popolare in Asia, che offre una vasta gamma di funzionalità di sicurezza. Oltre alla crittografia end-to-end per i messaggi, Line ha anche una funzione di blocco delle chat che richiede l’uso di un PIN o dell’impronta digitale per accedere alle conversazioni. Inoltre, offre la possibilità di nascondere determinati messaggi o conversazioni sensibili tramite la funzione “nascondi chat”.

Signal

Signal è noto per la sua attenzione alla privacy e alla sicurezza. Utilizza la crittografia end-to-end per tutti i messaggi e le chiamate vocali, garantendo che solo il mittente e il destinatario possano accedervi. Signal ha anche guadagnato popolarità grazie al suo impegno per la trasparenza e l’assenza di scopi di lucro. Inoltre, l’app non conserva i dati degli utenti e offre opzioni per limitare il tempo di conservazione dei messaggi sul proprio dispositivo.

Viber

Viber è un’altra alternativa popolare a WhatsApp che offre funzionalità di sicurezza avanzate. Utilizza la crittografia end-to-end per proteggere i messaggi, le chiamate e i file condivisi tra gli utenti. Viber ha anche un’opzione di autodistruzione dei messaggi, che permette di impostare un tempo dopo il quale i messaggi inviati si autodistruggono.

Session

Session è un’app di messaggistica che si concentra sulla privacy e l’anonimato. Utilizza una rete peer-to-peer decentralizzata per proteggere la privacy degli utenti. Session non richiede l’uso di un numero di telefono o di un indirizzo email per registrarsi, offrendo così un alto grado di anonimato. Inoltre, la crittografia end-to-end garantisce che solo i partecipanti alla conversazione possano accedere ai messaggi.

Skype

Skype, un’opzione di messaggistica ampiamente utilizzata, offre anche caratteristiche di sicurezza. Utilizza la crittografia end-to-end per le chiamate vocali e video, garantendo che le conversazioni siano private. Tuttavia, è importante notare che la crittografia end-to-end non è attivata per le chat di testo standard su Skype.

WeChat

WeChat, un’app molto popolare in Cina, offre alcune funzionalità di sicurezza. Utilizza la crittografia end-to-end per le chat di testo e le chiamate vocali, garantendo che i messaggi siano protetti durante la trasmissione. WeChat ha anche opzioni di autodistruzione dei messaggi e consente agli utenti di disattivare la condivisione della propria posizione.

Google Hangout

Google Hangouts offre funzionalità di sicurezza come la crittografia end-to-end per le chat di testo, le chiamate vocali e video. Tuttavia, è importante notare che Hangouts è destinato principalmente all’uso aziendale e potrebbe non offrire lo stesso livello di sicurezza delle altre alternative menzionate.

Threema

Threema è un’app svizzera di messaggistica che si concentra sulla privacy e la sicurezza. Utilizza la crittografia end-to-end per tutti i tipi di messaggi e non richiede l’uso di un numero di telefono o un indirizzo email per la registrazione. Threema è famoso per il suo approccio rigoroso alla protezione dei dati e per non raccogliere informazioni personali sugli utenti.

Da non perdere 👇👇👇



Questo portale web esiste da 4403 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 3899 articoli (circa 3.119.200 parole in tutto) e 12 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Vuoi inviare SMS per la pubblicità? Prova SMSHosting (clicca qui) .

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo.it - Pagare.online - Trovalost.it.