Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Buzzer: cos’è e come funziona

Cos’è un Buzzer?

Un buzzer è un componente elettronico utilizzato per produrre suoni o segnali acustici. È ampiamente utilizzato in una vasta gamma di applicazioni, dalle sveglie ai giochi elettronici, fino ai dispositivi di allarme e agli annunci sonori.

Struttura e Funzionamento

Il buzzer è composto da un trasduttore elettrico-acustico, il quale converte un segnale elettrico in vibrazioni meccaniche che generano il suono desiderato. Esistono due tipi principali di buzzer: attivi e passivi.

  • Buzzer Attivo: Questo tipo di buzzer richiede un segnale elettrico costante per generare suoni. È composto da un oscillatore interno che produce un suono continuo quando alimentato con la tensione corretta. Il segnale elettrico può essere modificato per variare la frequenza o l’intensità del suono emesso.
  • Buzzer Passivo: Questo tipo di buzzer funziona in modo simile a un altoparlante. Viene alimentato da un segnale elettrico alternato e produce suoni solo quando è applicata una corrente elettrica. Il suono prodotto dipende dalla frequenza e dall’intensità del segnale elettrico in ingresso.

Indipendentemente dal tipo, la struttura interna di un buzzer include solitamente una membrana vibrante o un diaframma collegato a una bobina avvolta attorno a un magnete. Quando il segnale elettrico attraversa la bobina, crea un campo magnetico che fa vibrare il diaframma, generando così il suono.

 

Applicazioni Pratiche

I buzzer sono utilizzati in una vasta gamma di dispositivi e applicazioni:

  • Sistemi di Allarme: Sono comunemente utilizzati nei sistemi di allarme per avvisare di emergenze o situazioni critiche, come nelle centrali antincendio o nei sistemi antifurto.
  • Elettrodomestici: Sono presenti in numerosi elettrodomestici come lavatrici, frigoriferi, forni a microonde e altri dispositivi, per segnalare la fine di un ciclo o avvisare di eventuali problemi.
  • Strumentazione Industriale: Trovano impiego in strumenti di misurazione e controllo industriale per segnalare eventi o condizioni specifiche, come la fine di un ciclo di produzione o un’anomalia nel funzionamento di una macchina.
  • Dispositivi di Segnalazione: Sono utilizzati anche come dispositivi di segnalazione in situazioni di emergenza o per indicare lo stato di un processo o di un sistema.

Per utilizzare un buzzer nella pratica, è necessario collegarlo correttamente a un circuito elettrico, fornendo l’alimentazione necessaria e applicando un segnale elettrico appropriato per generare il suono desiderato. Il controllo del suono può essere gestito tramite variazioni della tensione, della frequenza o dell’intensità del segnale elettrico in ingresso, a seconda delle esigenze specifiche dell’applicazione.

Di I, Gophi, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2454869

👇 Da non perdere 👇



Trovalost.it esiste da 4495 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 5126 articoli (circa 4.100.800 parole in tutto) e 15 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo - Pagare online (il blog) - Trovalost.it